Configurare Alexa senza App e telefono

La procedura base per configurare i dispositivi Echo con assistente Alexa di Amazon prevede l’impiego di una apposita App per sistemi operativi Android, iOS e Windows. Ma possiamo anche evitare di usarla effettuando la configurazione da PC.

Alexa Echo AmazonIn teoria è tutto molto semplice, colleghiamo l’apparato Echo alla presa di corrente, attendiamo che si avvii e rimanga in attesa con una luce arancione. Dopodiché basterà seguire le istruzioni vocali dell’assistente personale Alexa, immettiamo i dati dell’account Amazon e per accedere alla rete WiFi per collegarsi ad internet, quindi con la stessa App effettueremo tutte le impostazioni.

In realtà non è affatto necessario utilizzare tale applicazione sul telefono. Chi ha difficoltà in tal senso o preferisce un metodo alternativo può ripiegare sull’applicazione online Alexa che Amazon ha messo a disposizione per accedervi tramite un comune Browser.

Tale approccio diviene poi fondamentale qualora l’app non funzioni come dovrebbe. Nel mio specifico caso risultava essere lentissima e con seri problemi nel far connettere l’Echo Dot alla rete WiFi di casa, di fatto mi era impossibile completare la configurazione. Grazie all’applicazione online ho però risolto.

L’interfaccia è in Italiano e di facile lettura. Nella colonna sinistra le voci di menu che permettono di controllare ogni parametro di funzionamento, dal fuso orario e la lingua utilizzata fino alle liste della spesa o delle cose da fare, ma anche gli elenchi di musica e libri, skill, promemoria e sveglie, cronologia d’uso, guide, consigli ed altro.

Dalla voce Impostazioni possiamo naturalmente configurare un nuovo apparato. Affinché venga stabilita una prima connessione è però necessario disporre del WiFi per l’accesso diretto alla rete Amazon-XXX creata dal dispositivo Echo.

Dopo aver seguito le istruzioni e completato la procedura potremo finalmente interagire con la nostra assistente personale.
Alexa, buongiorno!

Lascia un commento