Copie cinesi dell’Apple iPad – Tablet cinesi con sistema operativo Android

I tablet cinesi offrono delle buone caratteristiche tecniche e prezzi particolarmente convenienti, il sistema operativo più gettonato è ovviamente Android. Modelli attualmente disponibili sul mercato, quanto costano, caratteristiche tecniche, dove acquistarli.

Immancabile l’interesse dei produttori cinesi relativamente all’iPAD, un prodotto che ha tanto fatto parlar di se su qualsiasi media.

Il mondo vuole andare nella direzione dei Tablet? Tutti vanno matti per i grandi display Touchscreen? Nessun problema, le aziende Made in China cavalcano l’onda di questo successo e si preparano ad invadere il mercato con un esercito di tablet, più o meno evoluti, più o meno economici.

Molto interessante l’Ainol Novo7. Android 4.0, processore da 1Ghz e GPU atti a garantire la decodifica di flussi video in Alta definizione e il supporto ai recenti giochi 3D. Display multitouch capacitivo. Connessione internet via WiFi, chiavetta 3G ed Ethernet. RAM 512 Mb e memoria espandibile fino a 32Gb. Prezzo 115 euro.
Volendo spendere ancor meno si può prendere in considerazione il Tablet 7″ capacitivo con CPU Cortex A9 da 1.4 Ghz. Prezzo di appena 62€.

Nota: i Tablet di seguito menzionati rappresentano i prodotti in commercio al momento della stesura di questo articolo (2010), e risultano essere ormai obsoleti. Oggi si trovano apparati molto più potenti e ricchi di funzionalità a costi molto contenuti.

L’EKEN M001, prodotto di cui è disponibile una completa recensione su questo stesso blog. CPU da 600 Mhz, sistema operativo Android 1.6, connettività WiFi a/b/g/n, hard disk Nand Flash 2 Gb, supporto per schede SD fino a 32 Gb, Display LCD 7″ touchscreen con risoluzione 800×480.

Notate nel video la reattività generale e la facilità d’uso del display touchscreen. Il prezzo di questo gioiellino si aggira sui 150€ circa, spese di spedizione comprese.
Ok, non sarà come il vero iPAD, non funziona allo stesso modo e non ha la stessa dotazione tecnica. Comunque il sistema Android rende questo Eken M001 virtualmente espandibile all’infinito mediante l’installazione di centinaia di nuove applicazioni.
Disponibile anche in versione da 8″ (Eken M003).

L’aPad scommette tutto sulla somiglianza con il vero iPad (persino nel nome) e sul basso prezzo. Display LCD 7″, sistema operativo Android, CPU 600 Mhz, WiFi, player multimediale per diversi formati compreso MKV (anche in alta definizione 720p), memoria espandibile fino a 16 Gb. Costo circa 160$.

Il Ramos W7 è un MID tablet con sistema Android e processore Rockchip da 600 Mhz. Il display da 4.8″ è di tipo capacitivo e la memoria interna di 8Gb. Connettività Wi-Fi 802.11 b/g.

Interessante la compatibilità del player video interno con diversi formati di files, tra cui AVi ed MKV. Il prezzo è di circa 230$.

Lo SmartQ V7 ha uno schermo touchscreen da 7″ con risoluzione 800×480. CPU 600 Mhz. Il sistema operativo può essere scelto tra Android, Win CE 6 oppure Ubuntu Linux. Memoria interna 1 Gb (solo 256 Mb disponibili per gli utenti) espandibile comunque mediante schede SD/SDHC fino a 16 Gb. Connettività WiFi b/g.

Può riprodurre video HD fino alla risoluzione 1280×720. Buona dotazione di software preinstallati. Ovviamente l’utente potrà aggiungere altri programmi dal momento che i tre sistemi operativi proposti prevedono tutti questa possibilità. Prezzo di circa 250$.

Molto interessante anche il Tablet JooJoo. Processore Intel Atom 1.6 Ghz. Sistema grafico Nvidia Ion. Fotocamera. Avvio ed accesso ad internet in appena 9 secondi. Display LCD touchscreen capacitivo da 12.1 pollici e risoluzione 1366×768. Connettività WiFi b/g/n e Bluetooth 2.1

Esecuzione Multitasking. Riproduzione video HD (anche da Youtube). Supporto Flash. Sistema operativo e interfaccia utente basati su Linux (sfortunatamente non monta Android). Prezzo circa 360 euro.

Android 2.1 e processore ARM Cortex A8 da 1 Ghz sono invece i punti di forza di un’altra copia dell’iPad. Display da 10 pollici, connettività WiFi, porta Ethernet e slot per schede SD il resto della sua dotazione.

Conclusioni – La strada sembra ormai tracciata. Queste sono solo alcune copie dell’iPAD, con il tempo vedremo sempre più apparati simili sul mercato, soprattutto se la risposta del pubblico sarà favorevole.
Davvero interessanti i prezzi di alcuni modelli, in particolare l’Eken M001 costa meno di un telefono cellulare evoluto offrendo tutta la flessibilità di Android e uno schermo impensabile su qualunque smartphone (ok ok non fa telefonate quindi è inutile ogni confronto con gli apparati telefonici).
Certo è che i concorrenti dell’Apple iPAD sono molti e decisamente agguerriti, una offerta ampia e variegata è sempre a tutto vantaggio dell’utente finale.

Nota: Alcuni dei Tablet elencati non sono riconosciuti ufficialmente da Google. Quindi, pur montando un sistema operativo Android, potrebbero non avere accesso all’Android Market. In tal caso si può comunque ovviare al problema sfruttando alcuni dei servizi online specializzati nella catalogazione e diffusione di software in formato APK (appunto per Android) senza passare per il Market ufficiale.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

13 Responses to “Copie cinesi dell’Apple iPad – Tablet cinesi con sistema operativo Android”


  • I bought an M001, but mistakenly I reset THE TABLET AND THERE ARE NO MORE APPLICATIONS HOW DO I HAVE TO REINSTALL THE ALL?

    HO COMPRATO UN M001, MA ERRONEAMENTE HO RESETTATO IL TABLET E NON VI SONO PIU LE APPLICAZIONI COME DEVO FARE PER REINSTALLARE IL TUTTO?

  • A meno che tu non abbia un CD/DVD di ripristino per riportare tutto alle condizioni iniziali, credo debba necessariamente reinstallare le singole applicazioni una per una. Ammesso che almeno le funzionalità base del sistema operativo siano attive.

    Comunque è un bel problema, ovviamente deduco che nel manuale non si parla assolutamente di una simile eventualità. Per curiosità, come è successo?

    Se ti può interessare, in un altro articolo trovi un elenco di siti per scaricare applicazioni Android.

  • Alexander Boehle

    Hey!, grazie moltissimo delle super info in questo post, sono apprezzate. Scarica un Ebook di Analisi Tecnica Gratis

  • copie Cinesi ?
    a parte che prima che uscisee l’ipad apple è stata denunciata proprio da compagnie cinesi perchè l’ipad era copiato spudoratamente ma poi siccome compagnia americana contro compagnia cinese.. siccome i giornali li controllano tutti loro allora è stato messo tutto a tacere…
    ma poi esisteva un tempo Windows Xp Tablet Pc, e in Giappone il Kindle della Sony che ha avuto un bel successo vari anni prima dell’IPAD…
    Apple copia parecchi prodotti.. ora uscirà l’IPAD 2 addirittura con la webcammm !!! ma se quelli Google delle compagnie cinesi hanno la webcam da un secolo !!!
    tutto dipende come sempre da chi da le notizie se è informato o no…

  • Ciao Marco, come non darti ragione :)
    Prima di arrivare a conclusioni errate è bene però ragionare a tutto tondo sul mercato hi-tech. Inventare una cosa e non saperla diffondere non è molto utile. Prendere una invenzione (magari anche altrui), migliorarla e proporla commercialmente a milioni di persone… questa è in un certo senso vera innovazione, o almeno quella che viene percepita come tale dal pubblico.

    La grande diffusione di massa del tablet è avvenuta proprio grazie all’iPad. E le copie cinesi sono definite ‘copie’ anche perché hanno seguito il trend di mercato e copiato l’estetica dell’iPad originale.
    Se non fosse stato per Apple, oggi non ci sarebbero centinaia di modelli di tablet cinesi, magari si sarebbero limitati al mercato dei Netbook e dei telefoni cellulari dualsim.

    Intendiamoci, non amo Apple e forse non comprerò mai uno dei suoi prodotti. Cionondimeno riconosco a questa azienda una grande capacità commerciale e una sorta di genialità nel proporre idee innovative (o che almeno vengono presentate come tali).

    “C’è vera innovazione solo quando i vantaggi di una nuova tecnologia diventano per tutti”
    - Henry Ford -

  • chi può dirmi come resettare un tablet mid android 10- e poi reinstallare il tutto. grazie

  • Ma quale taclet cinese comprare ora come ora? Io ne ho visti una valanga ma sincerament enon mi fido di nessuno di questi anche se poi potrebbero risultare anche meglio di quelli della Apple

  • mi hanno regalato un tablet con Android 2.2. E’ una cinesata pazzesca, senza marca, uno dei mille tentativi di fare una imitazione di iPad.
    Finché funzionava andava anche male (Wifi che saltava di continuo, schermo touch con un sensibilità orribile ecc…).
    Inoltre era provvisto di un SW cinese per cui non potevo installare i programmi che volevo (c’era una sorta di Market cinese…) o fare altre personalizzazioni.

    Adesso non si avvia più, mi appare solo la schermata conil simbolo di Android e la relativa versione (Android 2.2, Kernel 2.6.32, Buid number V1.2.0).

    Quello che vorrei sapere è:
    esiste la possibilità di farlo ripartire? Magari cambiandogli totalmente la ROM ?

    grazie a chi vorrà darmi un consiglio.
    claudio

  • Sinceramente tutti quei tablet sopracitati li ho scartati immediatamente..
    Ho preferito lo Zenithink ZT280 C71..A 115€ sulla baia..Processore Arm Cortex A9 1GHz, ram 1Gb DDR3,gpu Mali 400MP (come il Samsung Galaxy, quindi piena compatibilità nei giochi 3D), 8Gb di ROM, schermo capacitivo 5 tocchi, Android 4.0.3 ICS!

    Una spanna sopra a quelli sopracitati!

  • Sicuramente, l’articolo è stato scritto più di un anno fa. Nel frattempo i tablet cinesi si sono evoluti, e di molto. Attualmente è possibile comprare per cifre irrisorie tablet dalle caratteristiche davvero impressionanti.
    Ciao :)

  • X Claudio: Perchè no provi a metterci Uberoid? Anche a me si era bloccato sulla schermata iniziale e non andava avanti, ora sembra rinato, e i programmi sono abbastanza aggiornati.

Leave a Reply