Anycool Kingbond T828D Dualsim – Recensione completa

La prova completa del telefono cinese Anycool (KDI Kingbond) T828D Dual Sim con ricevitore DVB-T per guardare i canali della televisione digitale terrestre. Come funziona. Impressioni generali. Caratteristiche tecniche. Quanto costa. Recensione con immagini e descrizioni dettagliate delle singole funzioni.

In un altro articolo di ainu.it abbiamo già descritto caratteristiche e funzionalità del T828D. Un amico ha recentemente acquistato un esemplare di questo modello marchiato Kingbond presso un negozio online (al prezzo di circa 110€) ed, ovviamente, gli ho chiesto di prestarmelo allo scopo redigere la presente recensione.

Innanzitutto una precisazione: con il codice  T828D viene indicato un telefono cellulare dualsim prodotto dall’azienda cinese KDI Shenzen Comunication. Tale modello può essere reperito sul mercato con vari marchi: Anycool, Kingbond o KDI. In tutti e tre i casi si tratta dello stesso identico apparecchio, sia per dotazione che per funzionalità.

Confezione

La parte esterna in cartoncino colorato riporta il nome del modello, alcune immagini e indicazioni sulle principali funzionalità del telefono. All’interno una elegante confezione scura contenente lo stesso telefono e gli accessori in dotazione: due batterie da 1800 mAh, cuffie auricolari con microfono, caricabatteria con adattatore di rete, cavo USB utilizzabile per la carica e il collegamento al PC, scheda di memoria MicroSD da 2  Gb, manuale in Italiano.

In realtà il manuale riporta solo le norme d’uso generali e le spiegazioni delle singole voci del menu. Il caricabatterie funziona sia come alimentatore del telefono (e quindi ricarica della batteria interna) mediante cavo fornito, oppure come caricatore standalone grazie ad un vano adatto ad ospitare una singola batteria.

Hardware

La prima cosa che colpisce tenendo in mano il T828D sono le sue generose dimensioni e peso, ben 140 gr batteria compresa. Impensabile un confronto con modelli più recenti e moderni come ad esempio il Cect GT600 che in metà ingombro ed un peso di soli 95 grammi racchiude addirittura più funzioni.

La parte frontale presenta una finitura in metallo lucido mentre il retro è costituito prevalentemente da materiale plastico.
Nella parte anteriore troviamo una tastiera numerica standard ed un Display LCD touchscreen di tipo resistivo con diagonale di 3 pollici e risoluzione 240×320 pixel.
Il retro ospita invece gli altoparlanti in grado di produrre un volume sonoro decisamente elevato. Questo elemento in particolare farà la gioia di molti utilizzatori che hanno difficoltà a sentire una conversazione o la suoneria all’arrivo di una nuova chiamata.
Nel corpo dello stesso telefono sono ricavati due vani che ospitano l’antenna TV estensibile ed il pennino stylus.

L’apparato è di tipo dualsim dualstandby, all’interno troviamo quindi due slot per altrettante schede SIM. La connettività di rete è GSM Gprs dual-band, in Italia potrete quindi utilizzarlo con gli operatori che dispongono di infrastrutture GSM (Tim, Vodafone, Wind etc). Non è compatibile con reti di terza generazione UMTS quindi non funziona con l’operatore Tre H3G.

Da segnalare la presenza di una doppia interfaccia Bluetooth utilizzabile per auricolari Wireless o per scambio dati con periferiche compatibili.
Memoria interna espandibile mediante schede TF o MicroSD (max 2 Gb, non supportate le MicroSDHC).

Interfaccia utente – Funzionamento generale

Questo telefono offre all’utente la libertà di scegliere tra due metodi di interazione, praticamente tutte le funzioni sono utilizzabili tramite il solo display o la sola tastiera, oppure un mix di pressioni di pulsanti e tocchi sullo schermo.
Il display touchscreen di tipo resistivo risulta reattivo e offre una buona sensibilità. Utilizzabile con le dita o con il pennino in dotazione.
La tastiera numerica appare invece meno precisa, a volte capita infatti di dover premere un pulsante più volte affinché sia rilevato correttamente.

Le funzionalità telefoniche sono nella norma, buona qualità di ricezione, audio sufficientemente chiaro e privo di eccessivi disturbi o fruscii. Il volume di ascolto è di buon livello, all’occorrenza si può comunque optare per la funzione vivavoce con cui ascoltare le conversazioni chiaramente anche in ambienti particolarmente rumorosi.

I due pulsanti di chiamata permettono di scegliere velocemente la scheda SIM da usare per le singole chiamate. Il selettore centrale a 4 direzioni è programmabile per accedere velocemente mediante scorciatoie a diverse funzioni del telefono.
E’ possibile scegliere se usare le due schede SIM insieme, una sola delle due oppure nessuna. Quest’ultima opzione viene chiamata Flight Mode e permette appunto di utilizzare l’apparato (in tutte le attività non telefoniche) anche su un aereo.

Non c’è il sistema di scrittura veloce T9 per SMS e MMS. O meglio, c’è un sistema denominato “Smart” ma è in grado di riconoscere solo le parole in Inglese. Per la scrittura messaggi in Italiano si possono usare i tasti numerici alla “vecchia maniera” (pressioni multiple per ogni lettera) oppure la comoda tastiera virtuale mediante il pennino in dotazione (sicuramente più agevole).

Altre funzionalità (in ordine sparso) – Personalizzazione del menu (limitata al solo cambio dell’immagine di sfondo). Ebook reader per libri in formato txt. Visualizzatore di immagini. Visualizzatore dei testi delle canzoni (lyrics) durante l’ascolto. Calendario. Agenda. Orologio digitale o analogico. Orologio mondiale. Allarmi personalizzabili: scelta della musica (mp3 o midi), scelta della ripetizione (tutti i giorni, solo alcuni giorni, una volta a settimana etc), sveglia attiva anche a telefono spento. Calcolatrice. Cronometro. Veloce gestione di suonerie e volume mediante profili utente. Registratore audio. Browser Wap. Supporto SMS, MMS e chat. Gioco Mahjong preinstallato. File manager per gestire files e cartelle sulla memoria interna o scheda MicroSD (creazione cartelle, cancella rinomina copia sposta files). Registrazione della conversazione in corso.

L’autonomia dichiarata è di 75-150 ore in standby e 3-5 ore in conversazione. Per quanto da me personalmente rilevato tali valori risultano abbastanza realistici in condizioni d’uso normali.

Software

Come consuetudine in tutti gli apparecchi moderni, le funzioni sono suddivise in un albero di menu e sottomenu. Il menu principale presenta 12 icone con cui accedere alle varie sezioni: telefonate, messaggi, impostazioni, multimedia e così via. Gradevole l’animazione 3D che viene mostrata selezionando le singole icone.

La localizzazione in Italiano è spesso imprecisa e obbliga a veri e propri esercizi di fantasia per identificare la funzione di alcune voci. Intendiamoci, dopo un primo periodo di training si riesce a memorizzare il significato delle voci più utilizzate ma, consiglio comunque di mantenere il software in Inglese, lingua che presenta una traduzione corretta.

L’uso generale risulta abbastanza intuitivo, con le voci di menu posizionate dove ci aspettiamo di trovarle. Buono il ricorso alle scorciatoie per raggiungere velocemente le funzioni che si usano più spesso.

Foto – Video

Doppia fotocamera avanti e retro. La risoluzione è standard per gli apparati cinesi di questa fascia: 640×480 reali e fino a 2 megapixel interpolati. Sono disponibili diversi effetti colore (sepia, scala di grigi etc), controlli per la compensazione della luminosità EV, zoom digitale, autoscatto, scatto continuo, bilanciamento del bianco, modalità notturna e un paio di cornici da applicare alle fotografie.

Gli stessi sensori sono in grado di effettuare riprese di filmati. Anche in questo caso sono presenti i controlli di luminosità, bilanciamento del bianco, zoom etc. I video generati sono in formato avi, codifica MJPEG, 10 fps, risoluzione 176×144, audio mono. Praticamente un 3GP a basso profilo.

In definitiva la funzionalità fotografica può essere considerata solo accessoria, da utilizzare occasionalmente e senza troppe pretese.

Radio – TV

Iniziamo con l’elemento probabilmente di maggiore interesse per gli acquirenti di questo modello: il ricevitore TV compatibile con lo standard DVB-T. Premendo un pulsante dedicato oppure accedendo alle funzionalità TV dal menu generale si accende il televisore vero e proprio con cui guardare tutti i canali in chiaro trasmessi nel nostro paese secondo lo standard digitale terrestre. La fluidità non è perfetta (viene visualizzato un numero di fotogrammi inferiore rispetto al normale) ma l’esperienza generale di visione è comunque buona e permette di seguire agevolmente sul generoso display da 3 pollici anche interi film senza avvertire alcun fastidio. Decisamente buona la velocità nel cambio canale.

La qualità di ricezione è ovviamente variabile e dipendente da molti fattori. La trasmissione televisiva è fortemente direzionale quindi, per ottenere un buon segnale, è necessario orientare correttamente l’antenna. Personalmente ho rilevato una ricezione ottima (con più di 100 canali) su un terrazzo al terzo piano, addirittura alcuni canali funzionavano anche con l’antenna retratta nel suo alloggiamento. All’interno di casa diventa più problematico e molti canali sono ricevibili solo avvicinandosi alla finestra. Al piano terra in interni la TV è quasi del tutto inutilizzabile tranne che per i canali RAI con segnale più forte. In generale posso considerare la ricezione di buon livello, soprattutto considerando l’antenna utilizzata, basta cercare la giusta posizione ed orientamento per guardare senza problemi decine di canali. Ovviamente è sconsigliabile muoversi durante la visione.

La funzione di registrazione video indicata più volte sulla confezione non sembra trovare riscontro nel telefono, in pratica non c’è modo di avviare alcuna videoregistrazione dalla TV.

La radio FM con sintonia digitale viene avviata mediante l’apposita voce nel menu multimedia. Sono disponibili le usuali funzioni per la ricerca manuale e automatica e la memorizzazione dei canali preferiti. Purtroppo la radio funziona solo con le cuffie inserite, tra l’altro si possono utilizzare solo quelle in dotazione (con attacco proprietario) dal momento che manca un presa jack standard. L’ascolto avviene mediante le stesse cuffie, con gli altoparlanti o entrambi.

Multimedia

Il player audio è compatibile con diversi formati e, ovviamente, manda in play senza problemi i files MP3. Per merito dei potenti altoparlanti è possibile usarlo come una vera e propria radio portatile.
Meno bene per il player video, compatibile solo con files 3GP e MP4 a basse risoluzioni e bitrate. A quanto pare non legge i files AVI divx e men che mai i MOV. Un vero peccato non poter sfruttare il grande display anche per poter guardare filmati di buona qualità.

Conclusioni

Usando questo T828D si ha l’impressione di avere tra le mani un telefono cinese della generazione precedente a quella attuale. Dimensioni e peso non indifferenti, localizzazione in Italiano imprecisa, mancanza di funzioni evolute. Nel complesso si tratta comunque di un apparato che svolge egregiamente i suoi compiti, buon telefono dualsim e player mp3, ottimo come televisore portatile. Proprio il ricevitore DVBT, probabilmente, rappresenta il vero motivo di interesse per gli utenti intenzionati ad acquistare questo modello.

In questo blog trovate le recensioni di altri telefoni made in china, in particolare il Cect GT600 con tastiera qwerty ed il Cect GT450 con schermo full touchscreen, entrambi con connettività WiFi e Browser web Opera Mini.
La pagina dei telefoni dualsim contiene molte informazioni ed un elenco di cellulari cinesi disponibili nel nostro mercato, sia con televisione analogica che digitale terrestre.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

5 Responses to “Anycool Kingbond T828D Dualsim – Recensione completa”


Leave a Reply