Cect GT600 Dualsim – Recensione completa

La prova completa del telefono cellulare Cect GT600. Caratteristiche tecniche, impressioni, recensione dettagliata, prezzo, dove acquistarlo. Un piccolo gioiello cinese Dual-Sim con connettività Wifi, televisione e tastiera Qwerty.

Acquistato su Electrevolution e subito provato questo cellulare dualsim, una piccola meraviglia cinese, vero e proprio concentrato di tecnologia. Ottime caratteristiche e tante funzionalità utili  in molti ambiti oltre la classica telefonia.

Il CECT GT600 è contenuto in una elegante confezione che lo rende perfetto anche per un regalo. Al suo interno troviamo il telefono, un manuale in lingua Inglese, due batterie al litio, un adattatore-caricabatteria compatibile con  la rete elettrica italiana, un cavo USB utilizzabile sia per la ricarica della batteria che per il collegamento al PC, un auricolare con microfono, scheda di memoria MicroSD da 2 Gb. L’antenna televisiva di tipo estensibile è collocata direttamente nella scocca del telefono.

Il Design slim è particolarmente raffinato, con una linea simile ai modelli Blackberry o i Nokia con tastiera a vista (E71, E72). Finiture metalliche nella parte frontale e laterale. Nel retro una copertura plastica in nero metallizzato.

Display LCD da 2.3 pollici con risoluzione di 240×320 pixel (QVGA). Dimensione standard per un modello con questa linea, più che adeguato per l’uso generale del telefonino. Personalmente l’ho usato con soddisfazione anche per guardarci diversi video ed un paio di film in formato 3GP. L’angolo di visione orizzontale è decisamente buono, discreto quello verticale.

Doppia Fotocamera avanti e retro da 1.3 Megapixel (1280×960), utilizzabili sia per scattare foto e riprendere video. Sono disponibili gli usuali controlli per il miglioramento dell’immagine: illuminazione flash (mediante un led nella parte posteriore), correzione luminosità (EV da -2 a +2 con scarti di 0.5), bilanciamento del bianco, contrasto, scatto ritardato, scatti continui. E’ possibile inoltre applicare alle foto diversi effetti grafici o cornici. Molti controlli sono accessibili velocemente mediante i pulsanti numerici della tastiera.
La registrazione video genera file in formato 3gp con risoluzione 176×144, di certo non entusiasmante. Anche in questo caso sono disponibili controlli per il miglioramento dell’immagine.

Doppia Fotocamera avanti e retro da 1.3 Megapixel (1280×960), utilizzabili sia per scattare foto che per riprendere video. Sono disponibili gli usuali controlli per il miglioramento dell’immagine: illuminazione flash (mediante un led nella parte posteriore), correzione luminosità (EV da -2 a +2 con scarti di 0.5), bilanciamento del bianco, contrasto, scatto ritardato, scatti continui. E’ possibile inoltre applicare alle foto diversi effetti grafici o cornici. Molti controlli sono accessibili velocemente mediante scorciatoie da tastiera.
La registrazione video genera file in formato 3gp con risoluzione 176×144, di certo non entusiasmante. Anche in questo caso sono disponibili controlli per il miglioramento dell’immagine.

La Tastiera QWERTY è probabilmente uno degli elementi determinanti nella scelta di questo telefono, complemento ideale per chiunque si trovi a scrivere spesso testi con il cellulare. Nessun sistema T9 o complicate combinazioni di pulsanti. Un tasto per ogni carattere garantisce una digitazione sicura e veloce. I pulsanti sono ovviamente ravvicinati, d’altronde si tratta di un apparato mobile, ma offrono un discreto comfort di scrittura. Dopo alcuni minuti di training si riesce a raggiungere una buona velocità di digitazione, senza errori o doppie pressioni, ciò anche grazie ad un “click” avvertibile al tatto, un feedback meccanico particolarmente utile.
La tastiera è retroilluminata, risulta quindi utilizzabile senza problemi anche in condizioni di completa oscurità.

Il cuore del Cect T600 è il processore MT6235 su cui gira il Sistema Operativo Nucleos RTOS, un sistema molto diffuso nel panorama dei telefoni cellulari cinesi. La velocità generale risulta decisamente elevata, ogni operazione viene svolta quasi istantaneamente, anche in presenza di animazioni ed effetti grafici nel passaggio tra i vari menu.

Il software interno è disponibile in molte lingue, comprese ovviamente l’Italiano. In particolare la traduzione nella nostra lingua risulta buona, non perfetta ma sicuramente utilizzabile, con molti termini tradotti correttamente o lasciati in Inglese quando necessario (es. “Play” per avviare un brano musicale). Evidentemente i progettisti cinesi hanno compreso l’importanza dell’utenza italiana e si sono prodigati per adattare i loro prodotti al nostro mercato.

Il telefono è di tipo GSM quadri-band, utilizzabile in tutto il mondo su reti 2G. In Italia si può usare con Tim, Vodafone, Wind e gli operatori virtuali che sfruttano le loro reti (es: Postemobile). Non supporta le schede di Tre (H3G).
Si tratta di un modello Dual-Sim Dual Standby, in grado cioè di funzionare contemporaneamente con due schede SIM, anche di diversi operatori. Entrambe sono attive per ricevere telefonate, due indicatori di campo sul display e due distinti pulsanti per inviare chiamate. Questa caratteristiche risulta sicuramente utile a tutti quegli utenti che posseggono più schede SIM. In pratica è come avere due telefoni in uno, con innegabili vantaggi in termini di peso e ingombro.
Ovviamente è prevista la possibilità di spegnere selettivamente uno dei due slot SIM via software.

Buona la qualità di ricezione e conversazione, niente a che vedere con le prime generazioni di telefoni cinesi. L’audio risulta pulito e sostanzialmente privo di disturbi o fruscii. Merito probabilmente della qualità della componentistica utilizzata e le scelte progettuali atte ad eliminare le interferenze derivanti dall’estrema vicinanza dei componenti interni.
La ricezione risulta uguale o addirittura superiore ad altri cellulari “di marca”, si riesce a telefonare senza problemi anche con una sola “tacca” a disposizione.
A mio avviso il volume in conversazione può in alcuni casi rivelarsi basso, inadatto ad un ambiente rumoroso. Fortunatamente con la sola pressione di un tasto si attiva la modalità Vivavoce, perfetta per udire con chiarezza anche i suoni più deboli.

Connettività Bluetooth per scambio dati, per l’utilizzo di auricolari wireless o per la stampa diretta delle foto con stampanti compatibili con questo standard.

La connettività Wi-Fi 802.11b/g rende il GT 600 un perfetto terminale per l’accesso internet in mobilità. Ho utilizzato con soddisfazione questa funzionalità sia con access point open che protetti da crittografia WPA2, in ogni caso la connessione risulta veloce e stabile.
Particolarmente utili in questo ambito i molti programmi preinstallati dedicati alle funzionalità di rete. Il Browser Web Opera mini (disponibile in diverse lingue) permette di navigare sul web allo stesso modo di come faremmo con un PC, l’interfaccia è studiata appositamente per sfruttare al meglio i piccoli schermi tipici dei telefoni cellulari, ottimo per accedere ad esempio a MySpace, Facebook o altri social networks. Ebuddy il software di messaggistica compatibile con MSN, Yahoo messenger, Gtalk, ICQ ed altri sistemi. Google Maps per visualizzare mappe e calcolare itinerari, davvero impressionante la modalità streetview ottimizzata per il cellulare.
Ovviamente è possibile estendere le funzionalità del telefono quasi all’infinito grazie alla compatibilità con programmi e giochi Java.

Ricevitore integrato per la Televisione (analogica) e la Radio FM. La ricezione TV avviene mediante la piccola antenna stilo estensibile integrata nel corpo dello stesso telefono, ricerca e memorizzazione automatica dei canali, registrazione TV in formato 3GP. Anche la Radio permette di effettuare ricerche e memorizzazione automatica dei canali, in questo caso la registrazione (audio) avviene in formato AWB, AMR o Wav (a scelta dell’utente). La radio può funzionare anche in background mentre si svolgono altre operazioni.

Il telefono sarà sicuramente apprezzato come Player Multimediale. Dopo alcuni giorni di utilizzo mi sono chiesto: perché comprare un lettore MP3/MP4 quando si possono avere le stesse funzionalità e molto di più con un apparato evoluto come questo? Il CECT GT 600 può mandare in play file audio in formato MP3, MP4, AMR, WAV e video in formato FLV, MP4, AVI, anche codificati Divx/Xvid. In pratica è compatibile con la maggior parte dei formati multimediali più diffusi. La riproduzione dei video è fluida nel caso di files con bitrate medio-basso e risoluzione uguale o prossima a quella dello schermo (320×240) mente può risultare problematica per file con qualità più elevata. La scheda di memoria in dotazione (2GB) permette di memorizzare centinaia di canzoni MP3, puntate di serie TV o interi film, trasformando così il telefono in un capiente player portatile.

A corredo troviamo diverse altre funzionalità utili: Accelerometro per cambiare brano in play, canale radio o TV; Sensore di gravità per ruotare automaticamente l’orientamento del display; Voice Recorder; Segreteria telefonica; Visualizzatore di immagini (anche come slideshow); Photo Editor, Ebook Reader (per libri o documenti in formato .txt);  un vero e proprio File Manager con cui creare directory, eliminare rinominare copiare e spostare files; Vibracall; Vivavoce; convertitore di unità di misura e di valuta; calcolatrice.

Nel seguente video potete vedere alcune funzioni del telefono:

L’Autonomia si attesta su livelli più che buoni calcolando che si tratta di un modello Dual-Sim, dotato quindi di due distinti circuiti di ricezione/trasmissione sempre attivi. Personalmente ho rilevato una autonomia di circa 2 giorni in standby con batteria completamente carica, mantenendo attivi i due slot SIM ed utilizzando la WLan Wi-Fi solo all’occorrenza. Tra l’altro si è trattato dei giorni in cui ho provato molte delle funzionalità del telefono; radio accesa, utilizzo massiccio dei programmi Java, diversi video in play e così via. Probabilmente in condizioni normali è lecito attendersi  una durata della batteria molto superiore.
Aggiornamento: Ormai sto utilizzando questo modello da diversi mesi, l’autonomia nel mio caso è di circa 6 giorni con 2 schede sempre attive, 4-5 telefonate (più o meno brevi) al giorno, telefono spento per 6 ore di notte. In definitiva si tratta di un ottimo risultato, sono assolutamente soddisfatto.

Conclusioni – Impressioni generali

Sicuramente un pregevole telefono, particolarmente ricco di funzionalità utili, un vero concentrato di tecnologia racchiuso in un modello elegante e raffinato. Eccezionale come player multimediale. Ottimo come terminale mobile per l’accesso ad internet. Utile per guardare la TV (solo analogica) o ascoltare la radio in piena libertà.
Il CECT GT600 è acquistabile su Electrevolution per 140 euro, un prezzo decisamente conveniente. Considerate che un telefono “di marca” con caratteristiche tecniche paragonabili a quelle offerte da questo modello costerebbe almeno il doppio.
In questo blog trovate anche la recensione del Cect GT450, anch’esso dualsim ma con schermo full touchscreen da 3 pollici.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

58 Responses to “Cect GT600 Dualsim – Recensione completa”


  • UNA DOMANDA PER VOI CHE L’AVETE PROVATO: HO NOTATO IL LED BLU CHE SI ACCENDE IN ALTO A DX SUPPONGO CHE SI TRATTI DELLA CONFERMA DI ATTIVAZIONE DEL WI-FI.LA DOMANDA E’ QUESTA: IL LED SI ACCENDE ANCHE QUANDO CI SONO CHIAMATE PERSE?
    GRAZIE

  • Salve, ho controllato ora perché avevo dei dubbi sulla risposta. Il LED blu funziona solo ed esclusivamente quando c’è attività Wireless.
    Le chiamata persa viene evidenziata da un messaggio sul display: Missed Call e l’indicazione della SIM verso cui era indirizzata la chiamata.

    Saluti

  • grazie della cortese risposta

  • vorrei sapere se la tastiera è retroilluminata..

    grazie

  • Si, la tastiera di questo modello è retroilluminata. Risulta quindi utilizzabile senza problemi anche al buio completo.

  • c’è possibilità di installare un antivirus per la navigazione in internet (per quanto insoddisfacenti le versioni per cellulari di questi software sono comunque un qualcosa in più)?

  • La risposta secca è “no”. Questi telefoni permettono l’installazione e l’uso di applicazioni purché siano sviluppate in Java, lo stesso browser preinstallato (Opera) è realizzato in questo linguaggio.
    Questa tipologia di programmi generalmente non comunicano l’uno con l’altro, di fatto viene avviato un solo programma alla volta. L’unico antivirus possibile dovrebbe quindi essere integrato all’interno dello stesso browser.
    Questa limitazione offre però anche una adeguata protezione: se ad un determinato programma non è permesso accedere alle risorse hardware e software disponibili, allora non riuscirà neanche ad “infettare” altri programmi.
    In definitiva, non si possono installare Antivirus ma tutto sommato non ce n’è bisogno perché il software che può essere scaricato ed avviato, verrà comunque eseguito in un ambiente protetto.

  • perfetto, grazie mille!

  • salve.volevo farle i complimenti per tutte le recensioni.menomale che c’è gente come lei che si occupa e si preoccupa di darci buoni consigli. io vorrei acquistare un anycool t828d su internet a 114,99 ma ho letto del Cect. ora lei cosa mi consiglia a parità di prezzo (posso spendere al max 135)e di qualità e presatzioni? cioè adesso sarei indecisa tra l’anycool per via della tv dig. terr. e l’ultimo (credo) modello cect gt450..cosa dovrei acquistare? vorrei che avesse le funzioni internet (face-book-msn-google..etc)

  • Innanzitutto grazie per i complimenti, fanno sempre bene :)
    Per quanto riguarda la scelta del telefono, a meno che non sia essenziale la TV digitale, mi sento di consigliarle i modelli Cect GT450 o GT600. Entrambi hanno infatti il supporto Java per espandere le funzionalità mediante l’installazione di nuove applicazioni. Tra l’altro troverà già preinstallato il programma Ebuddy con cui accedere ai principali social networks.
    Se proprio devo consigliarne uno solo, protenderei verso il GT600, la tastiera qwerty reale risulta infatti insostituibile per chiunque scrive molti testi.

    Grazie e A presto!

  • Salve! Sono interessata al CECT GT600 però avrei due domande, vorrei sapere se i punti vendita sono solo su Electrevolution e se la traduzione è abbastanza buona o la maggior parte delle parole rimane in inglese..Grazie in anticipo!

  • Ciao, oggi come oggi posso affermare senza problemi di essere un felice possessore del Cect GT600. Lo uso ormai da diversi mesi ed il mio giudizio nel tempo è divenuto ancora più positivo di quanto espresso al momento della stesura di questa recensione.
    Soprattutto per le tante piccole “chicche” nel software atte a rendere l’uso di questo apparato il più semplice e comodo possibile.

    Che io sappia al momento è in vendita solo su Electrevolution.

    La traduzione in Italiano è di buon livello: qualche termine rimane in Inglese (soprattutto quelli che non hanno ragione di essere tradotti) ed alcuni presentano traduzioni non perfette. Si tratta comunque di casi piuttosto rari e, anche in Italiano, risulta assolutamente utilizzabile. Te lo consiglio vivamente.

  • preso! è in fase di test anche da me ora… ordinato e recapitato in 24 ore! le primissime impressioni sono buone… semplice ed intuitivo, scambio di files con i pc (via bluetooth) e associazione auricolare tutto ok… navigazione wifi idem… unica domanda da fare ad ainu: ma la vibrazione?!?

  • Bene. Il GT600 è ormai diventato il mio telefono principale e devo dire che mi sta dando molte soddisfazioni. Con il tempo sono riuscito a comprenderlo al meglio ed a sfruttare molte piccole chicche del software.

    Per quanto riguarda la vibrazione: menu > Profiles > opzioni sul profilo attivo > customize > alert type > scegli il tipo di azione per le telefonate entranti (suoneria, solo vibrazione o entrambe).

  • grazie!

  • torno a chiedere info preziose sul gt600… mi ci trovo molto bene (non rimpiango minimamente il samsung duos d880 che avevo prima) ma vorrei sapere un altro pao di cose se possibile:

    1. il sistema operativo nucleus che manda avanti il gt600 da la possibilità di effettuare un backup con qualche programma (per la rubrica ecc ecc) dal momento che non è fornita nessuna suite con il cell?

    2. i programmi aggiuntivi (rigorosamente .jad, giusto?) come e dove li installo nel cell?!?

    grazie infinite!

  • Ciao Lorenzo, vado subito ai tuoi due punti di domanda:

    1) Altri commenti negli articoli sui telefoni cinesi hanno manifestato l’esigenza di interfacciarsi con outlook per importare rubriche di contatti ed altri dati.
    Facendo una veloce ricerca ho trovato questo video (in Francese) in cui viene spiegato come sincronizzare i contatti Outlook con quelli di diversi telefonini Cect. Il software per svolgere le operazioni mostrate è purtroppo a pagamento e comunque non ho idea circa il suo funzionamento con il modello GT600.

    2) Io ho utilizzato programmi java in formato .JAR.
    Colleghi il telefono al PC con il cavo in dotazione, crei sulla memory card una cartella contenente diversi files .Jar. Poi dal telefono apri il file manager, esplora la memory card e apri la cartella contenente i suddetti files, ne selezioni uno e clicchi il pulsante centrale, a quel punto ti appare un menu > click su Install per avviare l’installazione.
    Ti chiederà se vuoi installarlo nella memoria del telefono o sulla memory card, ovviamente ti consiglio quest’ultima per una questione di spazio.
    Dopo aver installato tutti i programmi o giochi Java che ti interessano puoi rimuovere la cartella creata all’inizio, non serve più dal momento che all’atto dell’installazione i programmi sono stati copiati nella cartella Java Games.

  • grazie mille! ora però ho una nuova richiesta d’aiuto per te (perdonami)… ieri mi è arrivato un messaggio autoconfigurante da vodafone per gli mms. configurando però in questa unica soluzionwe wap e gprs mi sono ritrovato un conflitto tra reti: la wifi (che comunque viene normalmente riconosciuta e attivata) e la connessione della sim vodafone e ora non posso più accedere alla rete ne con opera ne con ebuddy… il servizio clienti mi ha disattivato la configurazione wap-gprs ma fino a questo momento ancora non posso navigare… come posso tornare in rete (con la wifi) quindi?!?

  • In pratica devi specificare quale connessione utilizzare nel momento in cui una applicazione vuole accedere alla rete.
    Nel tuo caso vai su Java > Java Settings e nel campo “Java SIM1 profile” indica WLAN. Eventualmente fai la stessa cosa anche con Java SIM2 Profile.
    In questo modo tutte le applicazioni Java accederanno ad internet esclusivamente tramite WiFi.

    Ricorda di andare anche nelle opzioni della singola applicazione Java per concedergli di accedere alla rete: Always oppure a richiesta dell’utente.

  • ancora una volta… GRAZIE! ;-)

  • Innazi tutto complimenti per il sito,
    ho scoperto oggi l’esistenza di cellulari sia dualsim che wi-fi e facendo qualche ricerca mi sono imbattuta in vari siti di cinafonini: un’ulteriore scoperta!! E devo ammettere che il suo sito è il più completo.
    Venendo al dunque avrei qualche domanda per Lei, per valutare il telefono prima di acquistarlo:

    1) Ho l’abitudine di non cancellare i messaggi in entrata, sa dirmi quanti sms e mms tiene questo telefono e se questi sono scaricabili si pc?

    2) il telefono supporta un qualsiasi navigatore satellitare? (ovviamente con antenna esterna)

    3) cosa ne pensa del sistema operativo? Sono abituata ad usare un nokia, semplice intuitivo e flessibile, che supporta infinite applicazioni (tra cui il Tom Tom, ecco perchè la domanda sopra), e ho paura di trovarmi male con un cinefonino

    4) che lei sappia è possibile acquistare il telefono in un negozio (possibilmente a Roma) anzichè on-line?

    5) La durata della batteria è effettivamente 2 giorni (ora che è un po’ che usa questo telefono, è ancora di questo avviso?)?

    6) (finalmente ultima domanda) non ho molta cura dei miei telefoni, mi cadono spessissimo!, questo telefono è resistente, le sembra duraturo? Ho paura, acquistando un cinefonino, che questo duri pochissimo, visto l’apparente convenientissimo rapporto qualità/prezzo…

    Mi perdoni per la lunghezza, avevo qualche curiosità che solo chi usa quotidianamente il telefono avrebbe potuto soddisfare!

    La ringrazio anticipatamente,
    Chiara

  • Ciao Chiara, grazie a te per i complimenti. Cercherò di rispondere ad ogni tua domanda in riferimento in particolare al GT600 dal momento che è il telefono che uso regolarmente e che conosco meglio.

    1) Gli SMS possono essere memorizzati sia sulla stessa SIM che nella memoria del telefono. Guardando lo status della memoria risulta che la capienza massima è di 50 SMS per ogni SIM (nel mio caso si tratta di SIM da 128k) e 150 nella memoria del telefono.
    Gli MMS vengono memorizzati invece all’interno del telefono, per questo scopo ho circa 71 megabyte a disposizione.

    2) Questi telefoni purtroppo non sono supportati dai produttori dei maggiori software di navigazione. Al massimo si può optare per un navigatore in Java (Amaze) supportato da un ricevitore GPS esterno.
    Comunque non ho mai provato tale soluzione quindi non posso garantire circa il suo effettivo funzionamento.

    3) Stessa situazione del punto 2, questi telefoni montano solitamente un sistema operativo proprietario. L’unica possibilità di espansione è con programmi e giochi Java.
    Esistono comunque modelli con Windows Mobile, un sistema largamente supportato e compatibile con moltissime applicazioni. Negli ultimi tempi stanno facendo la loro comparsa sul mercato anche telefoni cinesi con sistema Android.

    4) Al momento il mercato migliore per i telefoni cinesi è online, vasta scelta e prezzi concorrenziali. Comunque in molti casi si tratta di venditori Italiani affidabili e sicuri. Personalmente mi sono trovato benissimo con Electrevolution.

    5) L’autonomia è molto superiore a 2 giorni, il dato riportato nell’articolo (forse mi conviene correggerlo) si riferisce ai 2 giorni di prova in cui ho sfruttato moltissimo il telefono per molte delle sue funzioni.
    Attualmente lo metto in carica circa ogni 6-7 giorni. Ovviamente tutto dipende da quanto si telefona o si usa il WiFi.

    6) Il GT600 è un modello di ultima generazione con una qualità costruttiva decisamente elevata. Affidabile e con buone doti di resistenza.
    Mi è caduto un paio di volte senza riportare alcun danno, magari è stata solo fortuna ma, rimango indubbiamente soddisfatto anche da questo punto di vista.

    Grazie a te per le domande. Le risposte alle stesse possono risultare molto importanti anche per gli altri utenti in procinto di acquistare questo modello o uno simile.

    Ciao e Buona Giornata.
    Filippo

  • buondì filippo! cogliendo l’occasione per confermare le mie positive impressioni sul GT600 vorrei porti l’ennesima domanda… mi è arrivato ieri un mms che purtroppo non ho potuto leggere. il mio operatore (in questo caso vodafone) mi ha mandato tempo fa un sms a cui rispondere con marca e mod. del mio tel per poter avere in risposta i parametri di configurazione… unico inconveniente: mi è sato detto che nell’elenco produtori non è presente la cect. come posso risolvere (magari anche per l’altra sim della tim)???

    grazie,

    lorenzo.

  • Ciao Lorenzo, alcuni utenti riportano di essere riusciti a configurare correttamente i parametri MMS con Vodafone richiedendo l’SMS autoconfigurante per telefono Nokia N70 (o anche Nokia N97).
    A questo punto suppongo che possa funzionare anche per TIM.

    Ciao

  • perfetto, tenterò nel pomeriggio… di nuovo grazie!

  • Buongiorno, quale telefonino mi consiglia per avere TV con digitale terrestre e navigazione internet facebook, msn, google, ecc.sia Wireless che con sim.

    Grazie molte

  • Buongiorno a te Domenico, questa domanda è stata già rivolta nei commenti degli altri articoli.
    L’offerta attuale dei telefoni cinesi sostanzialmente si divide in due categorie: i modelli con TV digitale ma senza Java e WiFi ed i modelli con WiFi ma solo con TV analogica.

    In realtà già si inizia a vedere in giro qualche modello che comprende tutte le caratteristiche che cerchi, ma non ho ancora avuto modo di studiarmi per bene le caratteristiche quindi non me la sento di consigliarli.
    Ti consiglio quindi di aspettare che l’offerta in tal senso si faccia più ricca, almeno dal punto di vista del numero di modelli disponibili.

  • Ho appena acquistato un KDI i89 (praticamente identico al GT600) sul quale sono presenti due SIM Vodafone. Tutto bene se non x il fatto che, mentre utilizzo la SIM1 chi mi chiama sulla SIM2 sente il messaggio del tipo “l’utente non è raggiungibile o ha il cellulare spento” anzichè il segnale di occupato. Vorrei che chi mi chiama sapesse che sono impegnato in un’altra chiamata (sentendo il segnale di occupato) e non che pensasse che il cellulare è spento, facendolo quindi desistere dal richiamare. C”è modo di risolvere il problema?

    Grazie

  • Ciao GiBo, arrivo subito al punto dicendoti che purtroppo non c’è modo di risolvere il problema. Questa è la piccola-grande limitazione dei telefoni dualsim dualstandby.
    In un altro articolo trovi spiegata in dettaglio la differenza tra le due tecnologie dualsim: DualStandby e FullActive.

    In pratica gli apparati dualstandby hanno un unico sistema di ricezione/trasmissione (un solo amplificatore di segnale, una antenna e così via). Questo sistema viene sfruttato alternativamente dalle due schede per segnalare la propria presenza e mantenere i contatti con il ponte radio, questo è il motivo per cui si parla di “contemporaneamente attive in ricezione”, nel senso che entrambe le schede sono contemporaneamente in attesa (standby) e pronte per ricevere telefonate.
    Nel momento in cui arriva (o si effettua) una chiamata, la scheda interessata monopolizza l’impianto di ricezione/trasmissione rendendolo inutilizzabile dall’altra scheda che risulterà quindi totalmente distaccata dalla rete.

    Questo limite in realtà non rappresenta un grande problema per la stragrande maggioranza degli utenti. Almeno per tutti quelli che non usano il cellulare quasi esclusivamente per ambiti lavorativi o che possono comunque permettersi di risultare “non raggiungibili” per alcuni minuti. Al massimo, se avviene una sovrapposizione di telefonate, riceverò dall’operatore comunque un messaggio con le indicazioni della persona che mi ha chiamato mentre ero impegnato sull’altra linea.

    Chi vuole invece risultare sempre reperibile dovrebbe optare per un modello dualsim full active, si tratta però di telefoni ben più costosi e con un maggiore consumo di batteria (due circuiti di trasmissione/ricezione attivi).

    Spero di essere stato chiaro :)
    Ciao

  • Salve volevo sapere se il GT600 e’ provvisto di recorder delle chiamate, senza il fastidioso beep ogni 5 sec.

    saluti

  • Salve ecosta, ho provato ora la funzionalità di registrazione del GT600. Funziona benissimo e si attiva con 2 click durante la stessa conversazione, la registrazione avviene in formato .amr e presenta una discreta qualità audio.
    Risentendo il file audio relativo alla suddetta registrazione non noto alcun bip.

    Ciao

  • Grazie per la pronta risposta, il beep negli altri callrecorder e’ emesso in fase di registrazione della chiamata per dare all’utente dall’altra parte di accorgersi che la chiamata e’ sotto record. Mi farebbe piacere se verificassi questa funzionalita’ anche con il Cect i10 WiFi.

    Secondo la tua esperienza quale sceglieresti tra i due : Cect i10 WiFi o Cect GT600?
    Ciao e grazie

  • Salve Ainu,

    Desideravo chiedervi, ma al centro degli indicatori direzionali c’è il trackball o un tastino normale?

    Grazie mille

  • Ciao, si tratta di un comune tasto. Viene solitamente utilizzato per dare conferma alle opzioni selezionate con gli indicatori direzionali.

  • bungiorno , inanzitutto complimenti per l’ottima recensione.
    Le vorrei chiedere se il telefonino elit M3 e’ lo stesso modello
    del CECT GT600 viste le similitudini visive ma del quale non ho purtroppo informazioni altrettando dettagliate.
    Grazie

Leave a Reply