ITT Zero Limits (Out Limits) – Telefono dualsim indistruttibile

Un telefono dualsim che fa della resistenza il suo principale punto di forza. Resiste all’acqua, alla pressione, alle cadute accidentali, rispetta il severo standard Militare IP57. Funzione SOS per le situazioni di emergenza. Impressioni generali, video e prezzo dell’ITT Zero limits.

In Inglese viene spesso utilizzato il termine “rugged” per indicare quegli apparecchi con un livello di resistenza superiore, robusti, rinforzati, capaci di operare anche in condizioni estreme. Esistono in proposito precisi standard militari che definiscono i livelli di resistenza per ogni parametro: pressione, temperatura e così via.

Nota: il telefono a cui ci si riferisce in questa pagina è il modello Out Limits che precedentemente veniva proposto da ITT con il nome Zero Limits. Diverso nome, stesso cellulare.

L’ITT Zero Limits è un apparato GSM dual band. Dualsim Dualstandby, ovvero in grado di funzionare con due distinte schede SIM, anche di diversi operatori. Entrambe le schede sono contemporaneamente attive in ricezione e, al momento di inviare una nuova chiamata, si può scegliere al volo quale delle due utilizzare. Non è un telefono UMTS quindi non funziona sulle reti 3G italiane.

Davvero inusuali, almeno per il panorama dei telefoni cellulari, le doti di resistenza di questo modello. Waterproof (resistente all’acqua), Antishock (anti caduta), Resiste ai graffi e alla pressione, Funzione SOS Caduta basata su sensore di orientamento (chiamata di un numero a scelta in caso di perdita di verticalità), operativo anche in condizioni di temperature estreme.
Avanzato sistema per l’eliminazione di disturbi e rumori di sottofondo (vento, traffico etc).

Pulsanti grandi per una comoda digitazione anche con i guanti. Supporto per SMS, MMS e Email. Connettività dati GPRS. Interfaccia Bluetooth. Vivavoce. Torcia Led integrata. Dimensioni 120x60x20 mm. Peso 115 gr. Autonomia massima: 5 ore in conversazione, 300 ore in standby. Disponibile in due colorazioni con finiture nere o arancio.

Nel seguente video potete vedere una presentazione del prodotto realizzata dagli esperti redattori di CellularMagazine.

Maggiori informazioni su questo modello, scheda tecnica e manuale utente in Italiano (a presto) sulle pagine del sito ufficiale: ITT Zero Limits (sito non più funzionante).

Conclusioni, impressioni generali
Purtroppo al momento in cui scrivo questo articolo il prodotto non è ancora venduto sul nostro mercato e non si conosce con certezza il suo prezzo. Ad ogni modo sarebbe difficile fare qualunque confronto con altri modelli, le caratteristiche dell’ITT Zero Limits sono davvero inusuali, quasi uniche.

In definitiva si tratta di un modello dualsim adatto a tutte quelle situazioni in cui sono richieste doti di estrema resistenza. Cantieri, luoghi umidi o con rischio di contatto con acqua, viaggi e spedizioni in zone pericolose o con temperature estreme (anche alcune decine di gradi sotto lo zero).

Inutile dire che risulta perfetto per tutti quegli utenti distratti o semplicemente “disastrosi”, quelli a cui cade il cellulare per terra almeno una volta al giorno, o che si tuffano in acqua con il telefono in tasca e così via. Avete un parente o un amico che cambia spesso telefonino causa cadute o rotture? Al prossimo compleanno non vi rimane che regalargli un apparato “a prova di tutto”.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

63 Responses to “ITT Zero Limits (Out Limits) – Telefono dualsim indistruttibile”


  • l’ho appena comprato e mi trovo molto bene anche se l’unica pecca è la mancanza del t9 x gli sms, o forse sono io incapace a trovarlo e inizializzarlo
    ciao

  • molto figo, comprato da unieuro e mi hanno anche regalato un borsello …..ma il sensore di caduta come si regola ? continua a partire la chiamata, basta un colpetto anche non forte ……..

  • Ciao, sinceramente non ho idea di come regolare la sensibilità.
    Certo è che, se è davvero così sensibile, allora è meglio disabilitare completamente questa funzione, almeno nell’uso quotidiano.

  • l’itt zero limits non supporta le sim wind.

  • Permettimi di dissentire, non l’ho provato personalmente ma da quanto risulta dalle caratteristiche tecniche ufficiali l’ITT Zero Limits usa le bande di frequenza GSM 900 e 1800 Mhz, esattamente le stesse utilizzate anche da Wind in Italia.

  • Grazie per il tuo intervento. Gradirei proprio che fosse come tu dici.
    In un negozio il commesso ha inserito le mie due sim,tim sulla posizione 1 e wind sulla 2, ottenendo “sim 2 non riconosciuta”.
    Questo risultato su due diversi telefonini zero limits.
    Mi sono, quindi, recato alla Wind a farmi sostituire la sim, poi recato
    in un’altro negozio chiedendo al commesso di fare la medesima prova.
    Stesso risultato.
    Sono grato se qualcuno fa una prova e poi mi sa dire e se conferma i miei risultati come risolvere. Ciao.

  • Uhm… a questo punto mi sorgono alcuni dubbi. Che le caratteristiche tecniche non siano esatte o incomplete? Le due bande sono davvero supportate su entrambi gli slot SIM?

    Giusto per curiosità, hai provato a mettere la SIM Wind sullo slot1?

    Grazie molte per questa tua testimonianza, le informazioni derivanti dalla tua prova saranno sicuramente utili agli utenti.

  • Salve, vorrei sapere da chi già lo possiede, informazioni sulla qualità di ricezione del segnale.

    Grazie

  • Ma all’estero, tipo USA Canada australia giappone, funziona anche se è DualBand

  • In generale i telefoni “solo” dual band non offrono una grande compatibilità con le reti GSM d’oltreoceano.
    Comunque per essere più sicuro ti conviene controllare se ci sia corrispondenza almeno tra una delle bande di ricezione del telefono e le frequenze dell’operatore negli Stati Uniti con cui vorresti usarlo.

  • lo sconsiglio vivamente!lo sostituito il giorno dopo l’acquisto perche’ la vibrazione non funzionava piu’ ho perso e subito incollato il tasto sos dopo 15 giorni, la messaggistica e’ pietosa alcune parti del menu’ ancora in inglese il libretto istruzioni molto sommario gli mms non so se funzionano perche’ al momento del mio acquisto vodafone e itt erano sprovvisti della configurazione!adesso e’ in un cassetto considerato che mi e’ caduto da una scala circa 2 metri e si e’ disintegrato costo della riparazione 130euro!!!!
    sconsigliato vivamente

  • Il T9 è indicato nel manuale (abc intelligente) ma in realtà funziona SOLO in inglese (anche se il cellulare è ovviamente settato in italiano). E’ un GRAVE limite dell’apparecchio. Pare che la casa produttrice stia provvedendo a rilasciare il software in italiano. Il manuale è stato pedissequamente tradotto ma non si sono accorti che era un refuso. NON CI SIAMO!

  • Puo darsi che lancino un nuovo aggiornamento software…la fregatura è per chi a acquistato o acquistera’ un telefono da tempo in giacenza nei magazzini o negozi,considerato che l’apparecchio non ha nessuna porta per una connessione al pc, e di conseguenza la casa madre mi ha risposto che non e’ possibile fare nessuna sorta di aggiornamento…!!!

  • Ragazzi ma che kakkio pretendete……è un telefono semplice per situazione estreme…se volete un telefono con tutte le comodità…GUARDATE ALTRO!!!!!

  • @Alessandro – vedi, nel manuale dicono che il T9 esiste e funziona in italiano. invece non è vero. è un falso: questo non è giusto e in termini giuridici è una frode. il T9 non è una “comodità”: siamo nel 2010 e il fatto che sia presente nel cellulare ormai è diventata una prassi consolidata. inoltre se il manuale dice che il T9 esiste, DEVE funzionare anche in italiano. costa 149 euro, possono essere pochi o tanti, dipende dal portafoglio di chi paga… in ogni caso il T9 qui non funziona e personalmente arriverò a farmi rifondere il costo del cellulare.

  • complimenti per aver rimosso il mio commento. dicevo cose vere e giuste = sono in contenzioso con il mio fornitore!!! il T9 funziona solo in inglese! dovreste tutelare i consumatori e non tacere queste verita!!! VERGOGNA!

  • Asp asp, qui nessuno ha rimosso commenti :)
    Questo tuo ultimo commento è passato in automatico in quanto hai indicato nell’apposito campo la stessa mail del tuo primo commento.
    Nel secondo hai specificato una diversa mail quindi è stato inserito in coda di moderazione.
    I commenti in questo blog sono moderati, nel senso che prima di essere pubblicati devono essere approvati da un editore (praticamente il sottoscritto). Nessuna censura, è solo un modo per evitare pubblicazioni di sproloqui o contenuti offensivi/inadatti.

    Fidati che quando c’è qualcosa che non va in un prodotto sono il primo ad andare in prima linea a criticarlo.
    D’altronde si parla semplicemente di informazione, fare sapere a tutti gli utenti che questo ed altri modelli con lo stesso marchio non hanno un sistema di scrittura veloce in Italiano.
    Poi sarà l’utente a decidere se questa è una grave mancanza, e allora non lo compra, oppure se ci può passar sopra ed acquista comunque il telefono.

    Attualmente la mancanza del T9 in Italiano è un fenomeno raro ma comunque presente in diversi telefoni, nella fattispecie alcuni modelli di produzione cinese. Addirittura alcuni cellulari non hanno neanche il software in Italiano, menu ed interfaccia in Inglese o Cinese :)

    Io non pretendo di dire cosa sia giusto o sbagliato. Tu azienda o importatore vuoi proporre sul mercato un cell con software solo in Inglese? Non c’è problema, liberissimo di farlo, ci saranno comunque utenti che acquisteranno tale prodotto.
    Quello che non va però è la mancanza di trasparenza. Si può anche non specificare questo dato, oppure relegarlo in una piccola nota in fondo al manuale. Legalmente è comunque corretto.
    Non è corretto invece moralmente, non specificarlo è quantomeno irrispettoso nei confronti degli utenti. ITT avrebbe dovuto indicare a caratteri cubitali su sito, scatola e manuale che:

    NON C’E’ IL T9 in ITALIANO

    e rendere quindi gli utenti consapevoli di ciò che acquistano.
    Tutto qui. Si tratta solo di trasparenza, non obbligatoria ma sempre ben accetta.

  • Ok, per tutto. Non vedevo il primo commento e mi sono scaldata inutilmente, mi scuso. La cosa che disturba è che la normativa europea, recepita anche in Italia, richiama ad una responsabilità anche da parte del rivenditore che dovrebbe testare (anche solo a campione!) i prodotti che vende. Il fatto che la confezione viaggi con un manuale tradotto dall’inglese ma sul quale nessuno ha verificato un errore sostanziale come questo è degno di un momento di riflessione. Per questo vado avanti contro il mio rivenditore e caschi il mondo avrò la restituzione dei soldi o la sistemazione del cellulare. Grazie per tutto e ancora mi scuso per lo sfogo fuori luogo. CIAO!

  • Nessun problema.
    In bocca al lupo per la questione “restituzione soldi” :)

    Ciao

  • Io l’ho comprato a maggio. In effetti il T9 in italiano non c’è..oppure diciamo che sul telefono si può impostare ma poi non funziona..non riconosce parole come ciao o parlare o mangiare..etc….poi anche a me si è rotto dopo 20 gg il tasto rosso del sos…ma cosa ncor più grave 10 gg fa l’ho appena pagnato e si è completamente riempito d’acqua…..ora lo porterò dove l’ho comprato…..

  • Gente, ho vinto! Informo tutti che il rivenditore del cellulare mi ha reso il denaro e ha tenuto il cellulare. Il difetto del T9 dà diritto alla restituzione del denaro! E’ esattamente come dicevo io: il manuale riporta dati errati, falsi, e induce quindi l’acquirente in errore (non per sua colpa ovviamente). Vedrete che ora lo specificano: il T9 non funziona in italiano. E allora occhio alla penna: se il T9 vi serve, NON comprate questo cellulare. Bisogna esser risoluti: taluni provano a fregare il prossimo ma la legge è la legge. Buon cellulare a tutti!!! E grazie per aver ospitato il mio “racconto”. CIAO!

  • Grazie a te Cecilia per aver riportato la tua esperienza. E’ con questi ‘racconti’ che gli utenti possono informarsi meglio sui prodotti offerti dal mercato e relative problematiche che possono verificarsi.
    L’informazione dovrebbe sempre essere alla base di qualsiasi scelta, è il web si dimostra sempre più uno strumento fantastico per permettere una ampia diffusione di tali informazioni.

    Grazie
    Ciao

  • Cecilia….dimmi come hai fatto…voglio farlo anche io….il mio dopo 2 mesi è già in riparazione da 1 mese e ancora non mi sanno dire nulla…è già scaduta la data per la restituzione ma all’assistenza se ne fregano……..ho già comprato altro cellulare………inoltre all’assistenza mi hanno detto che non resiste all’acqua..( motivo per cui mi si è rotto) ma lo pubblicizzano come IP57 e c’è scritto anche nelle istruzioni…ip 57 vuol dire che è STAGNO resistente 15 minuti a 1 mt di profondità….io l’ho tenuto 30 sec a 30 cm in piscina!!!!!!!!!!!!!

  • Io l’ho acquistato da poco. Per me, invalido al 100%, i tasti grandi e la robustezza sono un dono del cielo

  • io l’ho comprato ieri,mi sembrava robusto ….ma spero che non si rompa subito come è successo ad altre persone che hanno scritto sul forum,anche perchè costa 180euro e ha pochissime funzoni(niente foto,niente internet,niente t9 ecc…)quindi il suo punto di forza dovrebbe essere proprio l’indistruttibilità,speriamo va!ciao

  • Io questo telefono l’ho comperato a luglio e ne ha passate di tutti i colori ho due schede all’interno perfettamente funzionanti ho scoperto che non dialoga con il pc e mi spiace (Volevo scaricare i 250 numeri che ho in memoria) per il resto non ho avuto nessun problema.Lo ricomprerei

  • Buonasera a tutti, ho letto tutti i vostri post circa la valutazione personale di questo telefono cellulare e mi è sembrato di capire che le vostre lamentele riguardano una percentuale alta sul sistema t9 per la messaggistica…
    Analizzando il telefono si nota subito che è stato costruito per un uso in condizioni gravose, vedi i tastio grandi per l’uso con i guanti, la protezione della scocca, il funzionamento su grandi escursioni termiche…
    Questo è solo un telefono cari signori. Il telefono serve per telefonare e questo lo fa nei migliori dei modi. Per tutte le altre funzioni esistono in commercio altri telefoni molto più validi sia esteticamente che funzionali per gli sms, fotocamera etc. etc.. Rivolti ad un pubblico molto giovane!
    Concludo affermando che tale telefono è un’ottimo strumento di lavoro per l’uso esclusivo di telefonia mobile..
    Il sistema T9 per i messaggi lasciamolo ai ragazzini..
    Questo non è un telefono per giocare..
    Buonasera a tutti.

  • Salve a tutti, premesso che l’ho comprato per uso cantieristico, non utilizzo il t9, volevo solo evidenziare che il collegamento al pc, seppur un pò laborioso si può fare:
    Tramite bluetooth sono riuscito ad inviare e ricevere files.
    se i files sono tipo vcard importi direttamente in rubrica, chiaramente uno alla volta, non pretendiamo la sincronizzazione con outlook, ma funge. Giudizi sull’utilizzo dopo che mi sarà caduto un pò di volte.
    saluti a tutti

  • novità: il software distribuito sul sito di ittm phone suite sembra funzionare anco con lo zero limits via bluetooth.
    lo stò provando su windows 7 mi vede il cell , le cartelle interne , i messaggi, la rubrica.
    vorrei altre opinioni
    saluti

  • Qualcuno è riuscito a far funzionare anche il collegamento tramite USB?

  • Ciao io ho preso lo zero limts in settembre 2010 ed è sempre andato molto bene il t9 è uno schifo e devo riuscire a collegarmi al pc cmq il t9 è una funzione che oramai tutti i cell dovrebbero avere ho fatto anche la prova nell acqua e va benissimo speriamo che funzioni sempre così

  • ciao mi hanno regalato uno Zero limit dopo solo due mesi ho trovato il guscio rotto .grande sorpresa perche avevo fatto un uso molto moderarato del telefono ed era praticamente nuovo, nessun test in acqua o di caduta, aspettavo di metterlo alla prova alla prima pioggia in mountain bike,o alla prima onda piu grande che ti bagna mentre sei sugli scogli a pesca. dopo molte difficolta e uno scambio di E-mail con l’assistenza a Monaco e Bologna sono riuscito nonostante non abbia piu al prova d’aquisto a mandare il telefono in riparazione in garanzia, a patto che non presenti segni manifesti di un uso molto hard. confido quindi del buon esito.Gentile cmq.la signora dell’assistenza di Monaco che con una E-mail allegata al telefonino ha permesso tutta L’operazione.
    Se mantenesse le promesse sarebbe un gran telefono un vero peccato per il T9 cmq. utile e non un giochino se sei in montagna in mountain bike e c’e'poco campo per una chiamata magari un sms parte uguale e puo’fare la differenza in caso d’emergenza; il software e’ veramente elementare un buon aggiornamento e magari una funzione bussola sarebbe una chicca.
    vi terro informati sull’esito della vicenda Garanzia

  • Ciao a tutti,
    con due sim wind a me funziona correttamente il mio problema è che con un lavoro come il mio mi è caduto in mezzo ad una pozza d’acqua e non funziona più.
    bel zero limits che si ferma ad un pò d’acqua.

  • ho comprato il telefono a settmbre 2010, dopo neanche due mesi mi è caduto da circa un metro e si è rotta la maschherina, per ripararlo ho dovuto pagare 60 euro e nonostante tutto dopo due settimane si è rirotta la mascherina nello stesso punto.

  • ciao come promesso vi aggiorno, dopo lo scambio id e-mail con monaco ho seguito le itruzioni e-mail allegata e dopo una 15na di giorni e’tornato il telefono perfettamente riparato e aggiornato in garanzia. Sembra che la rottura del guscio sia dovuta ad il serraggio delle viti troppo forte su quel lato del guscio con poco spessore(lato sinistro frontale piu’ o meno sul tasto menu) stanno provvedendo .

  • Ciao a tutti,mi serve un consiglio
    ho comprato lo zero limits a Natale per esigenze di lavoro (euro 170€) da subito il microfono o altoparlante era difettoso (mi si sentiva a malapena) non avendo tempo di riportarlo al venditore entro i 15 gg l’ho dovuto continuare ad utilizzare. L’ho usato sotto una pioggia torrenziale e microfono a parte sono rimasto soddisfatto. Un mese dopo mi decido a portarlo in riparazione (sotto garanzia) attendo più di un mese per sentirmi dire che la ITT non poteva ripararlo sotto garanzia perchè risultava OSSIDATO e che se avessi voluto ripararlo la spesa sarebbe stata di €130+iva.
    Ora mi chiedo ma è possibile aver speso 170€ per un cellulare che offre ben poco dal punto di vista software e viene venduto garantito impermeabile secondo norma IP57 per poi ossidarsi sotto una pioggia? A prescindere il telefono (microfono a parte) funziona correttamente.
    Secondo voi cosa devo fare? Via legale?

  • E’ questo a mio avviso il vero problema… son tutti bravi a fare promesse, a dire che i loro prodotti sono eccezionali fantastici e così via. Ma poi, a conti fatti, non si rivelano come tali e le aziende sanno benissimo che al singolo utente non conviene passare per vie legali con queste cifre in gioco. A meno che ovviamente tu non conosca un avvocato che possa farti un favore inviando una missiva.
    Vedrai che come gli arriva una lettera che inizia con le parole magiche “il mio assistito…” cambierà completamente aria.

    Ultima soluzione potrebbe essere una class action, trovare altri utenti che lamentano gli stessi problemi, o altri problemi ma sempre con la stessa marca o modello, e fare una sorta di causa in comune…. non so comunque quanto sia fattibile.

    In ogni caso, grazie per la tua segnalazione, sarà sicuramente utile per tutti quegli utenti interessati a questo telefono NO/SI limits.

  • Grazie 1000 ainu hai centrato il problema a pieno!Che nervi! Spendano i miei soldi in medicine! Mi sa che abbasso la testa e riapro il portafoglio per un investimento di max 39€ per un nuovo telefonino e lo riempirò di domopak come faceva mio nonno con il telecomando e così presto fatta la norma IP57
    Ancora grazie

Leave a Reply