Pacman, Galaxian, Invaders, Karate Champ, Pole Position, Popeye, Mortal Kombat, Tetris. I giochi dell’infanzia tornano a nuova vita con MAME32

Chi di noi non ha mai speso la paghetta settimanale al bar o alla sala giochi sotto casa? Chi non ha mai urlato per l’ultima vita persa, per qualche secondo in più o per un mattone mal incastrato? Niente paura non è un terremoto, ma i classici giochi anni ’80 e ’90 che hanno devastato la nostra infanzia.

Quanti ricordi, ma come riviverli? La risposta si chiama MAME, un emulatore di console da bar e sala giochi che ci permette di far tornare in vita i classici giochi arcade, quelli con cui si giocava inserendo la monetina nell’apposita fessura.
Mame (Multiple Arcade Machine Emulator) è un software gratuito creato inizialmente per l’ambiente MS-DOS e in seguito adattato per le piattaforme Windows 32 bit (Mame32), Linux e Mac OS. Grazie all’uso di apposite ROMs il MAME permette di riprodurre gli ormai obsoleti giochi sui moderni PC.
Il funzionamento interno del Mame può risultare complesso per tutti quegli utenti non esperti di linguaggi di programmazione pertanto mi limiterò a fornire una descrizione generale sull’architettura del software.
Forse la miglior definizione in poche righe è la stessa che possiamo trovare sulla nota enciclopedia online Wikipedia “Da un punto di vista logico MAME può essere diviso in 3 livelli:

  • Il primo livello si occupa dell’emulazione dell’hardware vero e proprio
  • Il secondo livello contiene tutte le funzioni generali e i moduli che fanno da collante tra il primo e il terzo livello
  • Il terzo livello è quello che “presenta” l’emulatore all’utente. È composto dall’interfaccia grafica (se presente) e da tutte quelle opzioni che permettono di avviare e pilotare l’emulatore.

I primi due livelli sono scritti in linguaggio C in modo da avere maggior velocità e portabilità. Nessuna libreria esterna è richiesta e questo codice è compilabile per qualunque piattaforma da un compilatore standard, praticamente senza modifica alcuna. Il terzo livello è definito OSD (Operating System Dependent) e contiene tutto quel codice specifico per le varie piattaforme. Tutte le varie chiamate di sistema di Windows o di Linux si trovano in questo livello permettendo una facile migrazione del codice da una piattaforma all’altra modificando solo questo livello.

Interessante tutto questo, ma poco utile per degli smanettoni come me che non vedono l’ora di giocare e non vogliono perdersi in inutili spiegazioni tecniche. Allora non ci resta che partire dal download del software reperibile presso il sito ufficiale (MameUI per Windows è scaricabile invece da QUI).  Cercando in rete è possibile trovare altre versioni modificate, per esempio in lingua italiana o per cellulari Nokia.
Scaricato e installato nella sua cartella non ci resta che reperire le ROMs. Queste sono l’anima del gioco, infatti sono queste a contenere i file con tutti i dati relativi al game. Mame ne supporta una grande quantità, più di 3000 titoli.
Possiamo reperire queste ROM in rete mediante programmi di filesharing tipo Emule o Torrent.

E’ importante precisare che quasi tutti i giochi emulati sono protetti da copyright e la loro diffusione è vietata. Quindi vi consiglio di munirvi delle relative autorizzazioni d’uso. Noi di AINU.IT decliniamo ogni responsabilità da qualsivoglia genere di illegalità consolidando la nostra adesione alla campagna contro la pirateria informatica.

Una volta scaricate le ROMs bisognerà copiarle nella cartella Rom all’interno dell’installazione di MAME32.  Ora non ci resta che lanciare l’emulatore.
La schermata che ci si presenta, leggermente diversa a seconda della versione utilizzata, è molto intuitiva:

A questo punto possiamo scegliere il gioco tra tutte le ROM a disposizione (available). A ogni selezione del gioco nell’ultima colonna di destra della nostra schermata, possiamo vedere un’anteprima. Doppio click sul titolo scelto per avviare il gioco.
Ci verrà mostrata un ulteriore schermata con le note legali e ci verrà chiesto di premere un tasto qualsiasi per andare avanti o in alternativa OK (pressione in sequenza del tasto O e K).

Dopo qualche secondo il gioco è pronto e ci apparirà la sequenza demo cui eravamo abituati a vedere prima di inserire le  nostre monete per aumentare i credits. Nelle emulazione del gioco tramite MAME32 le cose non cambiano, le monete possono essere simulate con la pressione del tasto 5 o 6 (a seconda del gioco), con i tasti  1 o 2 inizieremo invece a giocare (anche in 2 giocatori per i titoli che prevedono questa possibilità).


Mame supporta Joystick e Joypad, ottimi per ricreare un’esperienza di gioco il più vicino possibile all’originale. In alternativa è possibile utilizzare la tastiera:  i tasti freccia per i movimenti e CTRL e ALT per i pulsanti di azione principali. Premendo il tasto ESC usciremo invece dal gioco.

Credo di avervi indicato tutto l’essenziale per passare ore felici nel ricordo (e non solo) di un’età lontana ma che grazie a MAME32 non lo è più così tanto.

Buon divertimento

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

2 Responses to “Pacman, Galaxian, Invaders, Karate Champ, Pole Position, Popeye, Mortal Kombat, Tetris. I giochi dell’infanzia tornano a nuova vita con MAME32”


Leave a Reply