Come evitare i client ed i server spia filtrando gli indirizzi IP con Emule e Azureus (Vuze)

Nelle reti P2P (Emule, Torrent etc) ci sono clients che hanno il solo scopo di spiare la nostra attività, non condividono nulla, fanno ricerche e iniziano download unicamente per scoprire quali files possediamo. Ancor peggio i “Server Spia“, basta collegarsi ad uno di essi per trasmettergli la lista completa dei nostri files condivisi. Impariamo a difenderci da questa piaga filtrando gli indirizzi IP degli spioni.

Il filesharing può contare su una quantità enorme di utenti entusiasti ma, ovviamente, anche su un certo numero di nemici. Dopotutto si tratta di una attività che in alcuni casi può sfociare nell’illegalità quindi sono molti i soggetti che hanno interesse nel contrastare questo dilagante fenomeno.

Prime fra tutti le Major cinematografiche e discografiche. Poi ci sono le organizzazioni nazionali che riscuotono i vari balzelli sui diritti d’autore (in Italia questo ruolo è della SIAE). Ma la lista può proseguire con aziende note per la loro attività anti-P2P, istituti governativi, soggetti che diffondono virus fake ed altro malware, forze dell’ordine e così via.

Emule e Azureus(Vuze), clients rispettivamente delle reti ed2k/kad e BitTorrent, integrano un semplice ma efficace meccanismo per filtrare gli IP di questi soggetti, in pratica se un client o un server ha un IP compreso in una determinata lista gli risulterà impossibile connettersi a noi. Questo metodo ovviamente non è perfetto, basta infatti usare un indirizzo IP in un diverso range per riuscire a superare il filtro. Fortunatamente la lista viene tenuta costantemente aggiornata e il suo utilizzo può garantire comunque una certa dose di sicurezza.

Dove trovo le liste con gli IP da filtrare?

Le liste più famose ed utilizzate sono quelle di Bluetack, aggiornate frequentemente e disponibili in diverse versioni a seconda delle nostre necessità. Andate in questa pagina. Troverete le seguenti liste:

  • nipfilter.dat.gz – Emule – Normal IP filter – La lista semplice, contiene gli IP considerati più a rischio.
  • pipfilter.dat.gz – Emule – Paranoid IP filter – Lista completa contenente anche gli IP “sospetti”.
  • psplist.zip – Azureus (Vuze) – Lista normale
  • splist.zip – Azureus (Vuze) – lista paranoica

La lista normale filtra un numero minore di IP garantendo quindi una minore sicurezza, di contro la lista “paranoica” filtra un numero di IP molto elevato e pur garantendo maggiore sicurezza può limitare fortemente il numero di fonti (peers) che sarete in grado di contattare. A voi la scelta.

Scaricate quindi la lista specifica per il vostro programma (Emule o Vuze) e salvatela nel vostro hard disk in una locazione qualunque.

Filtrare gli IP con Emule

Strumenti>Filtri IP, click sul pulsante Aggiungi e selezionate il file contenente la lista.
Entro pochi secondi verrà caricata la lista ed apparirà il conteggio totale degli IP filtrati (click sull’immagine per ingrandirla):

Click su Salva ed infine su Chiudi.

Filtrare gli IP con Azureus (Vuze)

La lista è distribuita in un file .zip, per poterla utilizzare con Vuze è necessario estrarre il contenuto dell’archivio in una qualunque directory.

Menu Strumenti>Opzioni>Filtro IP
Accertatevi che ci sia il segno di spunta alle voci: Abilita, Salva i dettagli degli IP bloccati e Blocca i Peer che inviano costantemente dati corrotti (in realtà per il filtro IP è necessaria solo la prima opzione ma le altre risultano comunque utili). Vedi anche l’immagine seguente:

Nel campo File IP filter da caricare automaticamente va inserito l’indirizzo a cui reperire la lista, cliccate sul tasto a destra di questo campo per selezionare la lista sfogliando il contenuto del vostro hard disk.
Click sul tasto Carica Adesso ed infine su Applica e Chiudi per rendere effettive le impostazioni.

Nota: Il caricamento della lista può richiedere diverso tempo, inoltre l’impiego del filtro IP porta necessariamente ad un “appesantimento” del programma, più o meno avvertibile dipendentemente dalla potenza del PC su cui gira.

Vantaggi e Svantaggi – Conviene filtrare gli IP?

L’impiego di un filtro IP ci difende (più o meno efficacemente) dagli spioni. Non solo, filtrando i clients che diffondono costantemente fake, virus e files corrotti possiamo avvertire anche un incremento di prestazioni dal momento che scaricheremo un numero minore di parti danneggiate.

D’altro canto limitare gli IP a cui possiamo connetterci può rappresentare anche un limite di fonti per ogni file. Inoltre il dover controllare ogni volta se ogni singolo IP è da filtrare o no può appesantire il sistema, con un vecchio PC questo rallentamento potrebbe risultare quantomeno fastidioso.
Ovviamente più la lista è grande (es: lista Paranoid) è più sono avvertibili questi aspetti negativi.

A voi la scelta di quale utilizzare, normale o da “paranoici”? :)

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

1 Response to “Come evitare i client ed i server spia filtrando gli indirizzi IP con Emule e Azureus (Vuze)”


Leave a Reply