Modificare le fotografie direttamente sul web. Il fotoritocco facile e gratuito.

Fotoritocco Online Modificare online le proprie foto. Luminosità, contrasto, correzione occhi rossi, ritaglio, bilanciamento del bianco e tanto altro. Tutto in pieno stile web 2.0, facile, veloce, e soprattutto gratis. Nessun programma da installare sul proprio PC, basta caricare le foto sul server e, dopo aver effettuato con pochi click le modifiche che vogliamo, riscaricarle sul proprio computer.

Esaminiamo in dettaglio le caratteristiche di 3 applicazioni web specifiche per il fotoritocco: Picnik, FotoFlexer e Photoshop Express. I primi due sono conosciutissimi in quanto utilizzati come editor di base rispettivamente da Flickr e Photobucket. Il terzo è il neonato di casa Adobe.
Negli ultimi tempi spuntano da ogni parte servizi online per svolgere praticamente ogni compito. Ovviamente queste applicazioni web non pretendono ancora di sostituire i programmi installati sul PC. Sono meno ricche di funzioni e… purtroppo per loro natura necessitano di una connessione. Risultano invece perfette per chiunque si trovi a dover modificare al volo una fotografia, magari dal PC di un amico o un internet café in cui non sono installati i programmi che siamo abituati ad usare.
Picnik – Interfaccia disponibile in varie lingue, Italiano compreso. E’ possibile utilizzarlo anche senza alcuna registrazione.
Picnik
Comandi molto ben disposti, il loro uso è estremamente intuitivo. E’ possibile ruotare l’immagine, ridimensionarla e ritagliarla oltre alle correzioni di base relative a luminosità, contrasto, saturazione e bilanciamento del bianco. Il tutto mediante comodi slider. Inoltre troviamo la maschera di contrasto per la nitidezza, effetti vari sul colore (bianco e nero, sepia etc etc), inserimento testo e forme geometriche, correzione difetti (es: graffi) ed occhi rossi, applicazione di cornici.
Mancano purtroppo le funzioni per deformare le immagini, utili per correggere l’effetto cuscino o barile tipico di alcuni obiettivi.
Alcune funzioni avanzate sono disponibili solo a pagamento ma, sinceramente non se ne sente la mancanza, già nella sua versione base risulta particolarmente ricco di strumenti.
Picnik non offre spazio web ma è in grado di aprire le foto da Flickr, Picasa, Facebook, Photobucket, Myspace e Webshots.
In particolare è l’editor di foto utilizzato nativamente da Flickr, attivabile con il tasto modifica nella schermata di visualizzazione di ogni singola fotografia.
Dei tre software provati è a mio avviso il più semplice ed intuitivo, anche in virtù dell’interfaccia completamente in italiano.

FotoFlexer – Interfaccia in varie lingue in cui però al momento non figura l’Italiano. Lo si può provare senza registrazione che risulta comunque obbligatoria per salvare l’immagine dopo le modifiche. L’applicazione risulta comunque totalmente gratuita.
FotoFlexer I comandi sono disposti in maniera simile a Picnik. La prima impressione è di minore immediatezza in virtù del fatto che le funzioni offerte sono in numero maggiore. Oltre a quanto elencato per Picnik troviamo molti altri effetti sui colori, sfocatura e nitidezza (sharpen), la possibilità di “disegnare” sulla foto ed un numero davvero notevole di effetti creativi. Non mancano le funzione di distorsione e… udite udite la gestione dei livelli (layers) e delle curve colore con tanto di istogramma. Wow. Da citare anche la funzione di morphing tra 2 immagini e la possibilità di effettuare editing a pieno schermo.
Anche Fotoflexer è in grado di interfacciarsi con i più diffusi servizi di photosharing quali Flickr, Picasa, Smugmug, facebook, myspace ed altri.
E’ l’editor utilizzato direttamente da Photobucket.
Fotoflexer è sicuramente il più completo software di questa prova comparativa, la ricchezza di funzioni è davvero impressionante.

Photoshop Express – Anche Adobe si getta nella mischia e propone una versione fortemente ridotta di photoshop, il più popolare dei software per il fotoritocco. Ovviamente escluso il nome non c’è davvero nulla in comune tra questo Photoshop Express ed i suoi fratelli maggiori Photoshop CS3 ed Elements.
L’interfaccia è esclusivamente in inglese. Per il suo utilizzo è necessaria la registrazione gratuita. Se si vuole solo provarlo è comunque disponibile un “test drive” atto proprio a far conoscere l’applicazione.
Photoshop Express Sono presenti tutte le funzioni di base. Curiosa la scelta di effettuare molte correzioni mediante quantità discrete rappresentate graficamente da miniature dell’immagine. Le modifiche risultano in questo modo più intuitive ma, non vengono permessi valori intermedi tra quelli proposti, niente regolazioni fini. Molto efficace lo strumento per la correzione dei graffi.
La registrazione da diritto anche ad uno spazio online di 2 GB da utilizzare per archiviare le proprie fotografie. Questo spazio è utile ma non essenziale dal momento che Photoshop Express è in grado di interfacciarsi con Photobucket, Picasa e Facebook.
Dei tre software provati Photoshop Express è il meno ricco di funzioni.
C’è da dire comunque che al momento è ancora in versione beta e, calcolando che si tratta di un prodotto Adobe, viene naturale attendersi grandi miglioramenti in futuro. Tra l’altro Adobe non è nuova a questo genere di applicazioni avendo già reso disponibile Premiere Express per il montaggio video, versione ridotta ma gratuita di Premiere Pro e Premiere Elements.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

2 Responses to “Modificare le fotografie direttamente sul web. Il fotoritocco facile e gratuito.”


Leave a Reply