PaperBus – Accedere ai siti bloccati dall’ufficio, da scuola o università

Non riuscite ad aprire le pagine di Facebook dall’ufficio. I computer della scuola non possono accedere a determinati siti web. Alcuni siti risultano bloccati, non si aprono, non riesco a guardarli. Risolvete questi problemi e aggirate i limiti imposti alla vostra navigazione con PaperBus.

E’ cosa risaputa, molti dipendenti utilizzano i PC nei loro uffici per scopi che non sono esattamente “lavorativi”. Ore passate a girovagare per la rete o, peggio ancora, su Facebook e altri social networks oppure con la chat di MSN.
Discorso analogo per le scuole e gli atenei in cui gli studenti sfruttano le super performanti linee universitarie per scaricare musica e film o giocare a Farmville.

Il problema

A fronte di questi usi sconsiderati della connessione Internet, gli amministratori di rete si vedono costretti ad attuare politiche di controllo del traffico. Solitamente viene configurato un Firewall a monte della rete proprio allo scopo di inibire l’accesso verso determinati indirizzi web. L’utente che prova a visualizzare tali pagine si troverà davanti ad un messaggio di errore o ad una semplice pagina bianca.

La soluzione

Per ovviare a questi problemi è sufficiente fare ricorso ad un terzo soggetto, un computer che si frapponga tra voi ed il sito che volete visualizzare. Questi computer (o propriamente “server proxy”) si occupano proprio di fungere da intermediario verso cui viene instradato tutto il traffico in ingresso e in uscita.
Un piccolo esempio per comprendere meglio il funzionamento dei proxy.
- Volete aprire il sito “X”, piuttosto che chiedere direttamente al server che ospita tale sito, girate la richiesta verso il server Proxy
- Il proxy effettua quindi la richiesta al posto vostro e, dopo aver ricevuto tutte le informazioni sulla pagina, le invia al vostro computer
Sembra complesso ma, nella realtà, esistono appositi software che rendono tale procedimento del tutto automatico, assolutamente trasparente per gli utenti.

PaperBus – Come funziona

Paper Bus è appunto un piccolo software che vi permette di navigare dietro un server proxy. L’applicazione è completamente gratuita e disponibile per sistemi Windows, Mac OS e Linux. Potete scaricare il file di installazione dal sito ufficiale Paperb.us

Avviando il programma viene automaticamente aperto anche il Browser Internet Explorer già configurato per accedere al web via Proxy. Tutto ciò che dovete fare è aprire le pagine web digitandone l’indirizzo nell’apposito campo. Tutto qui, estremamente facile e veloce.
Sul pannello di Paperbus sono presenti due grandi pulsanti con cui attivare o disabilitare velocemente il servizio.

Nelle mia prove ho utilizzato uno dei servizi per scoprire l’IP e la località geografica da cui ci si connette e, in effetti, la connessione risulta provenire da Portland USA invece che dall’Italia.

Durante il processo di installazione viene aggiunto anche un plugin per Firefox. Dalle prove da me effettuate però l’applicazione sembra non funzionare correttamente con questo browser. L’unica alternativa è configurare direttamente il server proxy nelle opzioni di Firefox. Le nuove versioni di Paper Bus dovrebbero comunque risolvere ogni problema con gli altri browser (Safari, Chrome etc).

Vantaggi e svantaggi

Il software descritto in questo articolo è facile da usare, permette di accedere a siti bloccati e incrementa anche la sicurezza dal momento che i siti web visitati non conoscono il nostro reale indirizzo IP. Molto utile in tutte le situazioni in cui si rende necessario un sistema per aggirare limiti e censure.
Dal momento che il proxy è situato negli USA, questo applicativo è utilizzabile anche per accedere ai siti riservati ad un pubblico statunitense (es streaming di musica, film e serie TV dei grandi networks americani).

Di contro l’accesso mediante proxy può introdurre un rallentamento più o meno marcato. L’apertura di alcune pagine può quindi risultare estremamente lento, specialmente in condizioni di congestione della rete o dello stesso Proxy.
A dirla tutta, in alcuni momenti della giornata la navigazione mediante Paperbus appare quasi esasperante.

Contromisure? Tenete a mente che gli amministratori di rete sono spesso persone molto in gamba. Solitamente non impiegano molto tempo ad intuire la natura del traffico anomalo verso un server USA ed attivarsi con le dovute contromisure. In pratica gli basta filtrare l’IP dello stesso Firewall per inibire completamente PaperBus.

Alternative

In questo Blog ci siamo occupati di altri software con funzionalità simili. In particolare Ultrasurf è anch’esso facilissimo da usare, funziona con Internet Explorer e Firefox, tre diversi proxy tra cui scegliere, performante al punto di riuscire a guardare anche filmati in streaming senza avvertire rallentamenti di sorta.
Molto interessante anche Freegate che si basa sullo stesso meccanismo, vari servers proxy tra cui scegliere. Nasce come sistema per aggirare le censure del governo cinese, può essere utilizzato appieno anche per gli scopi di questo articolo.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “PaperBus – Accedere ai siti bloccati dall’ufficio, da scuola o università”


  • No Comments

Leave a Reply