Yauba Startpage e Cuil- I motori di ricerca che rispettano la privacy degli utenti

Un motore di ricerca può raccogliere una infinità di informazioni, sia sui siti web ma anche sugli utenti che utilizzano i suoi servizi. Informazioni preziosissime, delicate, importanti e in alcuni casi persino pericolose. Fortunatamente esistono motori di ricerca come Yauba, Startpage e Cuil che hanno tra i loro obiettivi la tutela della privacy degli utenti.

Quello della privacy nelle ricerche è uno degli aspetti più importanti del web anche se, solitamente, gli utenti non avvertono alcun problema. Si inseriscono i termini di ricerca nell’apposito campo, si preme il pulsante Cerca e si attendono i risultati. Un procedimento facile e veloce, normalmente non ci preoccupiamo di come funzioni questo meccanismo o di come possano essere utilizzati i dati relativi alle nostre ricerche.

Un qualunque motore di ricerca può memorizzare nel proprio database il nostro indirizzo IP, le chiavi di ricerca ed ovviamente i links tra i risultati su cui clicchiamo. In questi dati non c’è il nostro nome ma questo non significa che possiamo stare tranquilli.
Grazie ad un cookie si può tener traccia di tutte le nostre ricerche riconoscendoci tra una sessione e l’altra. Giorni e giorni di utilizzo in cui il motore inizia a conoscere bene le nostre abitudini, i vizi e le virtù. Se poi frequentiamo siti con pubblicità e servizi di statistiche legati allo stesso motore (praticamente più del 90% dei siti web) possiamo essere seguiti anche senza fare ricerche.

OK ma, a che servono questi dati? Conoscere gli interessi degli utenti permette ad esempio di offrire pubblicità mirata, molto più efficace rispetto a quella generica. Inoltre se usiamo servizi come la mail legati in qualche modo allo stesso motore di ricerca è facile arrivare anche al nostro nome e ad altri dati personali, e il quadro dell’utente è davvero completo.

A quel punto i dati archiviati diventano oro, merce preziosa da vendere alle aziende interessate a queste informazioni. Pensate ad esempio ad una società che vende medicinali o trattamenti per una determinata patologia. Questa società potrebbe acquistare nomi ed indirizzi delle persone che frequentano i siti web in cui si parla di quell’argomento e poi utilizzarli per l’invio di materiale pubblicitario oppure per attivare contatti telefonici.
Gli esempi in tal senso potrebbero essere moltissimi. Il fatto è che quello della privacy degli utenti sul web è un elemento particolarmente importante, spesso sottovalutato dagli stessi utenti.

Fortunatamente esistono motori di ricerca come Yauba che garantiscono un maggior rispetto per la privacy. Yauba non memorizza sul nostro PC alcun Cookie e non archivia nel proprio database i dati sulle ricerche ed altre informazioni personali, tutti i logs sono cancellati giornalmente. Per chi desidera il massimo della sicurezza è prevista anche la possibilità di navigare in un sito in maniera del tutto anonima, questo tipo di accesso risulta più lento (il filtro si basa su un proxy web) ma di fatto offre un elevato livello di protezione.

Da segnalare la possibilità di effettuare ricerche per news, blog, social networks, immagini, video, pdf, documenti di word e presentazioni di powerpoint.

Un’altra utile risorsa in tal senso è rappresentata da Startpage. Questo motore di ricerca è stato insignito dell’European Privacy Seal, premio assegnato alle aziende che si sono distinte in materia di sicurezza per gli utenti e tutela della privacy. Questo progetto in passato era conosciuto come ixquick, poi il nome è stato cambiato in Startpage, sicuramente più intuitivo e di facile memorizzazione.

Con StartPage potrete fare ricerche nel web e specifiche per i video e le immagini. Decisamente interessante la possibilità di cercare i numeri di telefono degli utenti in tutto il mondo, anche in modalità inversa (risalire al nome a partire dal numero).

L’ultima segnalazione riguarda Cuil, un motore di ricercha che ha frai i suoi motti “Noi analizziamo il web e non i nostri utenti“. Nella Privacy Policy viene espressamente dichiarato che Cuil non archivia dati personali ed altre informazioni utili ad identificare chi lo usa. Nessun nome, indirizzo IP, cookie o file di log. Si tratta di un ottimo motore con interfaccia semplice e pulita e funzionalità avanzate per effettuare ricerche più mirate e rilevanti.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “Yauba Startpage e Cuil- I motori di ricerca che rispettano la privacy degli utenti”


  • No Comments

Leave a Reply