Ubuntu 8.04 Hardy Heron – Ritorno a Linux (Parte_2)

Ubuntu Logo Bene! Ubuntu Linux è installato e pronto all’uso. Il sistema è già utilizzabile ma è comunque necessaria una serie di interventi volti a personalizzarlo ed ottimizzarlo nonché per la soluzione di eventuali problemi. Per prima cosa controllo che tutto vada per il meglio, che l’hardware sia correttamente rilevato e configurato. Poi do un’occhiata alla scrivania di Gnome, per prendere confidenza con gli strumenti messi a disposizione. In seguito passo in rassegna i programmi installati di base ed eventualmente penso ad integrarli con altri di mia scelta. 

Riconoscimento Hardware – Tutto l’hardware del PC è correttamente rilevato? Scheda sonora,  mando in play una delle musiche inserite nella cartella esempi. Ok, si sente bene, perfetto. Scheda video, senza dilungarmi in controlli approfonditi do un’occhiata al volo al desktop: lo schermo è centrato, la visualizzazione delle finestre è ok, i colori sono resi bene. In seguito proverò a mandare in play anche dei video. Scheda di rete Wi-Fi, un’icona nella barra superiore mi avverte del rilevamento della scheda, imposto la password di accesso alla rete e attendo la connessione. Dopodiché apro il browser installato di default (Firefox 3.0 beta 5) su una pagina qualunque. La visualizzo… OK! Porte USB, prendo alcune memorie USB (le comuni penne o chiavette), le inserisco nelle apposite porte e ubuntu le “monta” in automatico posizionando sul desktop un’icona per accedere alle stesse. Bene. Altre partizioni, apro il file browser installato (Nautilus) per visualizzare i file su disco, noto a sinistra una colonna in cui sono elencate le partizioni usate da windows, un click su di esse e vengono montate ed accessibili. Provo a leggere un file e cancellarne un altro. Benissimo. Tutto sembra funzionare a dovere. Passiamo ad altro.

Plugins di Firefox – Guardo alcuni siti e Firefox mi avverte che mancano alcuni plugins per visualizzare correttamente tutti gli elementi delle pagine. Un click sulle parti non visualizzate e viene aperta una finestra in cui scegliere il player flash fra 3 alternative. Scelgo la prima in alto: swfdec. Andrà bene no? Torno sulle pagine web e noto con disappunto che la visualizzazione dei contenuti flash avviene ma non in maniera ottimale: invece di lanciarli in automatico viene mostrato un tasto play (immagine di un triangolo). Questo significa che sono costretto ogni volta a cliccare su ogni singolo contenuto per attivarlo…. decisamente scomodo.
Beh… vediamo se almeno riesco a vedere bene i video online. un salto su YouTube e…. Argh!! Vanno tremendamente a scatti. Inguardabili.
Non ho alternative, devo rimuovere l’swfdec di macromedia installato pocanzi. Il problema è che ora Firefox non mi visualizza più la finestra di scelta. Provo ad andare sul web per prelevare il player flash ufficiale di Adobe. Lo scarico, provo ad installarlo ma nulla. Cerco su internet soluzioni. Leggo qualcosa a riguardo ma…. ancora niente, mi rimane attivo sempre questo benedetto swfdec.
Ok, non devo perdermi d’animo. Magari la soluzione è più semplice di quanto immagini. Idea!!! Provo ad usare Synaptic, lo strumento per le installazioni/disinstallazioni di software per rimuovere swfdec. Fatto… riparto da capo con firefox e questa volta scelgo il player flash di Adobe. Perfetto.
Dopodiché procedo anche all’installazione dell’ambiente di esecuzione Java.
Driver Scheda Video – Ora proviamo a mandare in play un video. Copio un film in divx sull’hard disk e provo a farlo partire con un click. Si avvia Totem, il player di default, mi chiede di installare i codec necessari, l’operazione è semplicissima, totalmente automatica. Do l’autorizzazione all’installazione (immettendo la password di amministratore) e dopo pochi istanti parte il film. Ok si vede… non perfettamente. I titoli del film risultano “spigolosi”, come se non fosse applicato alcun filtro antialiasing. Inoltre i cambi di immagine repentini provocano un fastidioso ritardo nel refresh dell’immagine. Bisogna rimediare, magari dipende dal player.
Provo ad installare Videolan (VLC) sempre tramite Synaptic. Fatto! Rimando in play il film e…. sigh! Il problema persiste.
Deve essere un problem di driver della scheda video. Nella barra superiore di ubuntu c’è appunto un riferimento ad un driver proprietario disponibile per la mia scheda video, driver che potrebbe migliorare di molto la rappresentazioni di immagini e video. Che fare? Così di certo non va bene… decido di installarlo. In pochi click viene installato ed attivato. Provo di nuovo a guardare il video.
Wow. Ora è tutto a posto. L’esperienza visiva è corretta, perfetta! Con entrambi i player. Noto con piacere che è migliorata di molto anche la visualizzazione delle pagine web. *contento* :)
Questo è il punto in cui ho iniziato ad apprezzare il gestore di pacchetti Synaptic. E’ semplicemente fantastico. Rende l’installazione, l’aggiornamento e la rimozione di programmi un gioco da ragazzi. Uno strumento davvero potente, utilissimo, praticamente “essenziale”.

- Nota: Ho installato Ubuntu su due diverse macchine: un desktop (Packard Bell) con processore AMD e scheda video ATI ed un portatile (Acer) con processore Intel e scheda video Nvidia. Premesso che il portatile è più recente, ho dovuto purtroppo riscontrare che il supporto per la configurazione AMD/ATI non è un granché, in particolare per quanto riguarda i driver della scheda video. Nonostante abbia installato i driver proprietari ho serie difficoltà nel visualizzare fluidamente i video.
Ho ovviamente cercato risposte in internet ed a quanto pare i miei dubbi si sono rivelati fondati, da quanto riportato da molti utenti il supporto NVIDIA per Linux risulta di gran lunga superiore, con driver stabili e performanti. Un vero peccato per ATI.
Ovviamente in futuro, quando mi troverò a scegliere i componenti dei prossimi PC mi ricorderò della cosa.

Programmi Installati – La dotazione software di Ubuntu 8.04 pur non essendo particolarmente ricca risulta adatta per molti degli usi quotidiani. Al fianco di strumenti essenziali come il terminale, l’editor di testo, calcolatrice etc etc troviamo un paio di programmi per il disegno e la gestione di foto (Gimp ed F-Prot). Non manca un player video (Totem), un programma per la masterizzazione di CD e DVD (Brasero), per registrare l’audio ed estrarre le tracce audio da un CD.
C’è anche un discreto numero di giochi, per la verità molto semplici… li considererei più come dei passatempi.
Molto utile la suite completa OpenOffice 2.4, foglio di calcolo, word processor, presentazioni e disegno.
La sezione Internet è decisamente completa: troviamo Firefox per navigare nel web, Evolution per la posta elettronica, Pigdin per la messaggistica istantanea multiprotocollo, Ekiga per il VOIP, un client BitTorrent (Trasmission) ed un client VNC per accedere a desktop remoti.

Come già detto sopra ho trovato questo compendio di programmi quasi completo. Cosa ho aggiunto? Sarà che F-Prot non mi ha colpito, sarà che sono abituato ad usare Picase quindi…. non ci ho pensato due volte e l’ho installato subito (versione linux di Picasa).
Ho già scritto poco sopra di aver installato anche Videolan (VLC) come player video.
Infine i giochi… quelli installati non sono un granché, che altri giochi posso installare? Uhm… girerà il Mame su Linux? Certo che si, la versione per Linux si chiama SDL MAME, è installabile dal gestore dei pacchetti Synaptic o scaricandolo direttamente dal sito web.
A dire il vero poi ho trovato più comodo usare la versione per windows (MameUI) in combinazione con Wine.
Per chi non lo sapesse MAME è il più diffuso emulatore di giochi arcade…. quelli che si trovavano nei bar o sale giochi.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

5 Responses to “Ubuntu 8.04 Hardy Heron – Ritorno a Linux (Parte_2)”


  • Sinceramente i catalist 8.8 sono imho ottimi, superiori ai driver intel. Con ubuntu è poi semplicissima l’installazione, basta rendere eseguibile il file scaricato, lanciarlo e seguire le istruzioni.

  • Dovrò riprovarci. Al momento la macchina con scheda ATI soffre di gravi problemi di instabilità…. devo lavorarci sopra :)
    Grazie!

  • beh si i nuovi driver sono molto molto stabili e pure il nuovo kernel che viene rilasciato con uno degli ultimi aggiornamenti di hardy aumento la compatibilità, specie poi con le schede wireless…. provato su portatili ACER, DELL , HP tutti installati correttamente con svariati chip e processori

  • Io ho riscontrato esattamente l’opposto cioè ATI perfettamente funzionante e NVIDIA con molti problemi.
    Ho istallato circa una decina di macchine “dato che il mio lavoro è questo”.

    Saluti

Leave a Reply