Intellicig Ecopure Rich e Tobacco Regular – recensione liquidi sigaretta elettronica

La recensione dei liquidi Ecopure Rich e Tabacco Regular venduti in Italia da IntelliCig. Che gusto hanno, quanto sono simili ad una tradizionale sigaretta analogica con tabacco. Chi li produce. Qual è la loro composizione. Note sulla sicurezza. Punti di forza. A chi sono rivolti. Dove acquistarli. Quanto costano. Impressioni generali. Confronto con altri liquidi per sigaretta elettronica.

I liquidi Ecopure esistono sul mercato da sempre, o almeno da quando sono inziate a circolare le sigarette elettroniche. Venduti come mezzo economico per ricaricare le cartucce delle sigarette Evo, sono però utilizzabili su qualsiasi altro hardware, sia in cartucce o cartomizzatori che direttamente in drip su qualunque atomizzatore.
La ‘storicità’ di questi liquidi mi ha in qualche modo allontanato da essi per lungo tempo, d’altronde se esistono da sempre e non sono diventati dei ‘must have’ per gli utenti una ragione ci deve pur essere no? Pensavo fossero solo dei liquidi “vecchi”, ormai superati dalle nuove produzioni. Quanto mi sbagliavo in queste valutazioni prevenute e irragionevoli :)
Nel seguito dell’articolo trovate quindi una descrizione completa dei liquidi oggetto della recensione, infine alcune note generali e le dovute conclusioni.

Ecopure Rich

All’apertura del flacone si nota immediatamente un sentore di malto d’orzo, per intenderci un odore simile a quello che si avverte mentre si sorseggia un bicchiere di buon Whisky o una birra doppio malto. Con ciò non voglio dire che l’Ecopure Rich sa di birra, ma il suo odore può tranquillamente essere classificato come uno dei componenti del complesso bouquet aromatico tipico di birra o Whisky.

L’Ecopure Rich provato presenta una percentuale di nicotina pari al 1.5% (15 mg/ml), inoltre si tratta di un liquido ‘all VG’. Tenendo conto di quantità di nico e della mancanza di PG, mi attendo quindi un Hit non particolarmente elevato. Nella realtà il colpo in gola appare molto simile a liquidi di pari nicotina che uso abitualmente con basi contenenti PG fino al 50% circa, questo Hit superiore alle aspettative dipende probabilmente da alcune componenti aromatiche che in qualche modo tendono a dare forza alla nico presente.
Tanto per fare un confronto, l’hit appare interessante ma comunque molto meno incisivo di quello offerto dai Titan Fluid ‘All PG’ con nico a 18mg/ml.

Andiamo ora a parlare dell’aroma. Il gusto predominante è quello del malto, secco, asciutto, con una tipica nota dolce/amara. Una simile descrizione appare però esageratamente semplicistica, assolutamente non completa. Nell’atto di espirare il vapore quello che colpisce di più è la sensazione generale offerta. Penso di essere nel giusto affermando che questo liquido offre una esperienza di svapo che è quanto di più simile a quella ottenuta fumando una tradizionale sigaretta con tabacco. Sigaretta ed Ecopure non hanno ovviamente lo stesso gusto, in questo caso non si avverte l’aroma di cenere o altre note derivanti dalla combustione, cionondimeno l’impressione generale che se ne ricava è molto vicina all’inalazione del fumo di sigarette light, con tanto di palato secco e una percezione amarognola sulla lingua.
Questo aspetto mi ha lasciato quantomeno sorpreso, impressionato dal come sia stato possibile ricreare una certa sensazione intraprendendo però un percorso diverso, alternativo, impiegando componenti assenti nell’originale.
Ottima la longevità, si può svapare anche per periodi molto lunghi. A dirla tutta, quando ogni altro liquido sembra stancarmi, torno sempre volentieri al Rich per trovare una piena soddisfazione. Per tali motivi è stato inserito a pieno titolo nel ventaglio dei miei liquidi preferiti.

Ecopure Regular

Il Regular può essere inizialmente ‘inquadrato’ come una versione leggera del Rich. Nella realtà, pur avendo un gusto in qualche modo simile, presenta note capaci di conferirgli un carattere specifico e di renderlo adatto ad una diversa fascia di utenza.
Innanzitutto il colore, mentre il Rich appare limpido con una dominante arancione, il Regular è assolutamente trasparente, se non fosse per la densità sembrerebbe quasi di svapare della semplice acqua. Annusando il flacone si avverte di nuovo il malto, anche se molto meno accentuato, e una leggerissima nota nutty vagamente dolce, nota che curiosamente scompare completamente nel vapore inalato.
Allo svapo si sente un leggero gusto asprognolo in fase di aspirazione, è espirando però che viene reso appieno il suo carattere con note di malto e legnose, corposo ma decisamente più morbido ed equilibrato del Rich. In bocca lascia un piacevole retrogusto amarognolo con una sensazione di ‘frizzantino’. Comunque si avverte chiaramente anche il dolciastro tipico del glicerolo.
Anche in questo caso la sensazione si avvicina in qualche modo, almeno vagamente, a quella offerta da una sigaretta tradizionale pur senza fornire alcuno degli aromi derivanti dalla combustione del tabacco.
Buona la longevità, il Regular non stanca facilmente e riesce a dimostrarsi gradevole anche quando gli altri liquidi falliscono nell’offrire una piacevole esperienza di svapo.
Nell’intenzione di definirlo in poche parole direi semplicemente che si tratta di un gusto quasi neutro, con un sottofondo moderatamente dolce, un corpo armonico con delicate note legnose e un retrogusto amarognolo. Nel complesso decisamente interessante.
Reputo l’Ecopure Tabacco Regular adatto ad una fascia di utenza abbastanza variegata ma comunque amante dei gusti delicati. Probabilmente risulterà poco interessante a quegli utenti che prediligono gusti tabaccosi forti ed aggressivi.

Considerazioni generali

Fumosità
Trattandosi di liquidi con solo Glicerolo Vegetale è lecito attendersi una elevata fumosità. Le aspettative sono ovviamente state rispettate appieno, questi liquidi permettono di generare vere e proprie nuvole di vapore, una gioia per gli occhi ma anche un appagamento generale derivante dalla grande quantità di vapore caldo e corposo che attraversa le vie respiratorie. Allo stato attuale, tra tutti i liquidi da me provati, gli Ecopure sono quelli che si comportano meglio da questo punto di vista.

Composizione
La realizzazione avviene UK nei laboratori Intellicig. I principi ispiratori alla base della produzione sono l’impiego di materie prime purissime ed il limitarsi al minor numero possibile di componenti. Liquidi creati nel pieno rispetto delle normative europee utilizzando glicerina vegetale, acqua, nicotina, alcool ed aromi alimentari. Per chi fosse interessato, in rete è disponibile un documento pdf relativo alle analisi sulla composizione dei liquidi condotte da una università inglese.
Tali certificazioni rappresentano un importante valore aggiunto e possono rassicurare l’utente circa la qualità generale di questi prodotti.

Ancora sulla purezza: dopo 15 ml di Rich consumato su uno stesso atom (ma vale lo stesso per il Regular), la quantità di incrostazioni è rimasta estremamente bassa, con resistenza e wick ancora ben visibili. Tale comportamento permette di mantenere una elevata efficienta di atom e cartom per periodi medio lungi, di fatto le operazioni di manutenzione (es Dry Burn) possono essere svolte molto meno frequentemente di quanto avverrebbe normalmente. Sinceramente, non ho mai visto un liquido con una così bassa tendenza a generare incrostazioni, buon per gli Atom :)

Prezzo
I lIquidi della linea Ecopure vengono venduti dallo store ufficiale intellicig.it ad un costo di 15€ per un flacone da 20ml. Io devo la loro prova ad una promozione limitata nel tempo che proponeva gli stessi flaconi ad un prezzo scontato (8€) a fronte però di una scadenza più breve del normale.
Aggiornamento prezzi: 6€ per il flacone da 10ml e 14,50€ per quello da 30ml.
Tale prezzo li posiziona in una fascia molto elevata, di fatto sono tra i liquidi più costosi sul mercato. Cionondimeno si tratta di prodotti di eccellente qualità, realizzati in Europa nel pieno rispetto delle normative vigenti e con tanto di certificazioni su composizione e purezza.
Suppongo sarebbe stato utile proporli anche in flaconi più piccoli, ad esempio da 5ml, giusto per permettere all’utente di saggiarne gusto e qualità senza dover investire 15 euro (più spese di spedizione).

Cosa non mi piace
Il liquido solo VG è indubbiamente denso, anche se addizionato di una piccola percentuale di acqua (come in questo caso). Ciò provoca una relativa difficoltà a farlo scorrere/affluire verso la resistenza. Attualmente li utilizzo con una certa regolarità in cartomizzatori CE2, nel momento in cui avverto un gusto leggermente troppo metallico giro il cart all’ingiù al fine di favorire il defluire del liquido. Insomma, l’alta densità comporta un minimo di impegno da parte dell’utente, impegno però ampiamente ripagato dall’elevata fumosità tipica di un prodotto con queste caratteristiche.

Conclusioni

In definitiva i liquidi Ecopure Rich e Ecopure Regular appaiono come prodotti decisamente pregevoli. Composizione semplice e nota, ottime performance generali ed elevata fumosità. Riescono in qualche modo a ricreare alcune delle sensazioni offerte dalle tradizionali sigarette. Sono tra i miei liquidi preferiti e mi sento caldamente di poterli consigliare a tutti, senza riserve.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

3 Responses to “Intellicig Ecopure Rich e Tobacco Regular – recensione liquidi sigaretta elettronica”


  • Sono d’accordissimo il liquido ECOpure è eccezionale. L’ho comprato per mio marito e ne siamo entusiasti. Ci siamo informati anche qui su questo blog prima di comprare ma il sito indicato è sbagliato. Noi abbiamo comprato da http://www.intellicig.it l’altro a me da errore. Forse è troppo vecchio? Grazie!

  • Grazie per la segnalazione, a quanto pare il sito vecchio non è più attivo, ho corretto il link con il nuovo.
    Ciao :)

  • Di nulla e complimenti per il vostro lavoro!

Leave a Reply