Pagamenti dal telefono cellulare con Mobilepay

Mobilepay è un sistema online per il pagamento di contenuti digitali come libri, riviste, giornali, musica ed altro materiale in formato elettronico. Si usa direttamente da cellulare o tablet ma anche dal PC e permette di effettuare acquisti sul web senza usare la carta di credito. Come funziona, garanzie, vantaggi, costi, sicurezza, alternative.

Una piattaforma di pagamento che coniuga immediatezza e sicurezza, perfetta per effettuare micro pagamenti sul web per l’acquisto di contenuti digitali di vario tipo, biglietti dell’autobus, giornali e riviste in formato elettronico fino alla musica in formato mp3, film o qualunque altro materiale fruibile direttamente sul display di telefonini, tablet o computer.

Come funziona

Scegliamo i contenuti che vogliamo acquistare sui siti abilitati al pagamento via MobilePay, confermiamo il numero del nostro telefono cellulare ed infine completiamo l’acquisto con un singolo click. Nel caso in cui operiamo da una periferica diversa dal telefonino, ad esempio il tablet o il pc, immettiamo comunque il numero del nostro cellulare, a quel punto riceveremo un SMS con un codice, inseriamo tale codice negli appositi campi ed infine confermiamo l’acquisto. Non si usano carte di credito, l’importo pagato verrà scalato automaticamente dal nostro conto telefonico, nel caso di schede sim ricaricabili, o addebitato alla successiva bolletta, nel caso di sim in abbonamento.
Questo sistema è utilizzabile per acquisti singoli ma anche per abbonamenti con pagamenti periodici, ad esempio per giornali con uscita quotidiana o riviste mensili. Attualmente può essere sfruttato per diversi giornali (IlMessaggero, IlSole24Ore, InEdicola, LaStampa), Sport Mediaset (partite di calcio), Ataf (biglietti autobus), Roma Mobile Guide, Internazionale ed altri partners.
Funziona con tutti i maggiori operatori di telefonia mobile italiani: Tim, Vodafone, Wind, H3G (Tre Italia), PosteMobile e Fastweb.

Vantaggi – sicurezza

Facile da usare, basta un normale telefono cellulare, meglio se con accesso ad internet, ed una scheda SIM con sufficiente credito. Immediato, non ci sono tempi di attesa, la transazione viene confermata quasi istantaneamente. Non utilizza carte di credito ma solo il conto telefonico, quindi considerando il numero di telefonini nel nostro paese, di fatto può essere usata da un numero vastissimo di utenti, superiore persino ai possessori delle tradizionali carte di credito o debito (Bancomat). Inoltre non c’è il rischio di clonazione della carta o usi fraudolenti della stessa.
La sicurezza nelle transazioni è garantita dagli stessi meccanismi di crittografia in uso nella telefonia mobile, quindi un livello pari a quello delle carte con chip e codici pin. Le transazioni sono tracciabili e l’utente può in ogni momento accedere ad un’area denominata Self Care tramite cui è possibile visualizzare i dettagli relativi a tutti i pagamenti eseguiti o gli eventuali abbonamenti attivi.
Nessun costo. Non ci sono costi nascosti o tariffe aggiuntive, il prezzo del contenuto acquistato è esattamente quello che si andrà a pagare, senza maggiorazioni o commissioni di sorta.

Limiti, cosa non mi piace

Attualmente è supportata da un numero esiguo di siti, perlopiù di pubblicazioni elettroniche. Un decreto ministeriale stabilisce un limite di 15 euro per un singolo acquisto di contenuti digitali e complessivamente 150-200 euro mensili, per tale motivo questo sistema non può essere usato per comprare beni e servizi di una certa entità.
La sicurezza è indubbiamente buona, non ci può essere clonazione di carte di credito semplicemente perché non si usano, cionondimeno nessuno ci può mettere al riparo da una clonazione della nostra carta SIM. Non è prevista alcuna forma di assicurazione, quindi se lasciamo il nostro telefono incustodito e qualcuno lo usa per fare spese sono problemi nostri. Ad ogni modo il limite di spesa di cui sopra non permette di perdere grosse cifre, e comunque è possibile interrompere gli abbonamenti in qualsiasi momento.

Conclusioni, opinioni personali, alternative

C’era da aspettarselo, il passaggio da operatori di telefonia a soggetti finanziari sembrava quasi scontato. In fondo milioni di italiani possiedono un telefonino cellulare e una scheda sim con un certo credito, e allora è naturale pensare di poter usare tali soldi anche per cose diverse dalle classiche telefonate o messaggi sms.
Per come è strutturato e organizzato, MobilePay appare come un buon sistema di pagamento online, semplice da usare, economico (senza commissioni) e sufficientemente sicuro. Purtroppo al momento è davvero poco diffuso, quindi in generale non si ha la scelta di usarlo come e quanto si vorrebbe, la speranza è che quanto prima raggiunga una diffusione pari o almeno simile ad altri sistemi. Maggiori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale MobilePay.

Alternative – parlando di acquisti e pagamenti sul web è quasi obbligatorio citare Paypal. Largamente diffuso, praticamente è accettato dalla maggioranza dei negozi online. Si tratta di un conto online che può essere collegato ad una o più carte di credito o debito, l’utente autorizza ogni singola transazione e i dati personali (sensibili) relativi all’eventuale carta usata non vengono condivisi con i merchant. Prevede forme di garanzia e rimborsi contro alcuni tipi di frodi. Sicuro, veloce e facile da usare.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

2 Responses to “Pagamenti dal telefono cellulare con Mobilepay”


  • Nicola Borraccino

    Spett. mobile pay, la signora Palma de Benedictis ha sottoscritto con la vostra azienda in data odierna. Sta cercando in tutti i modi previsti dal contratto in oggetto di rescindere lo stesso ma non le viene concesso di accedere al servizio. Il numero di telefono della mia assistita è il [rimosso].
    Sono qui a chiedervi la immediata sospensione del servizio e la contestuale comunicazione, alla mia assistita, dell’avvenuta restituzione delle somme da voi indebitamente prelevate. Se entro oggi non mi arrivano comunicazioni in proposito incardinerò un procedimento a vostro carico.
    Avv. Nicola Borraccino

  • Gentile Avvocato, la ringrazio per questa sua comunicazione circa un problema avuto con il servizio qui descritto.
    Tale informazione sarà sicuramente utile agli eventuali futuri lettori di questa pagina.
    La invito però a comunicare direttamente con Mobilepay perché dubito che il loro staff passi periodicamente da queste parti a controllare eventuali commenti degli utenti o loro rappresentati legali.

    Questo è solo un articolo descrittivo e non ho alcun rapporto diretto o indiretto con l’azienda che gestisce il servizio di Mobile Pay.
    Mi permetto di eliminare il numero telefono da lei scritto per una questione di Privacy.

    Cordiali saluti

    In ogni caso, tenendo conto che lo scopo di questo blog è descrivere beni e servizi, la pregherei di aggiornarci circa le future evoluzioni della vicenda. Se un servizio è inaffidabile o provoca problemi, è più che giusto farlo sapere ad altri potenziali utenti, non fosse altro che per evitargli possibili fregature.
    Viceversa, se le pratiche aziendali sono corrette e le lamentele ingiustificate, è altresì giusto chiarire il tutto per evitare calunnie con relativi danni economici.
    Grazie :)

Leave a Reply