Samsung Galaxy Note 10.1 GT-N8000 – Recensione completa

Tablet di punta nel catalogo Samsung, il Galaxy Note 10.1 vanta un display lcd capacitivo da 10 pollici con risoluzione HD, processore quad core da 1.4 Ghz, 2Gb di memoria Ram , 16 gigabytes di spazio di archiviazione espandibile con MicroSD. Recensione completa del prodotto, opinioni ed impressioni generali, punti di forza e confronto con altri modelli, considerazioni personali, prezzo.

Samsung Galaxy Note 10.1 specifiche tecniche

Riporto brevemente le caratteristiche del tablet:

  • CPU Samsung Exynos quad-core ARMv7 con clock a 1.4 Ghz
  • Memoria Ram 2Gb
  • Spazio di archiviazione interno 16Gb espandibile mediante schede MicroSD fino a 64 gigabytes
  • Display LCD capacitivo multitouch da 10.1 pollici e risoluzione 1280×800 (reali 1280×752), densità 160 dpi, 16 milioni di colori
  • Sensori: accelerometro su 3 assi, magnetico (bussola), luminosità, gravità, orientamento, GPS
  • Fotocamera posteriore 5Mp, anteriore 1.9Mp
  • Connettività telefonica GSM quadri band e CDMA 3G dual band
  • Connettività dati WiFi  a/b/g/n e 3G HSDPA 21 Mbps
  • Sistema operativo Android 4.1.2 con accesso al Market Google Play e al Samsung Apps
  • Batteria ricaricabile al litio da 7000 mAh
  • Accessori in dotazione: cavo USB, caricabatteria da rete, cuffie auricolari stereo, pennino s-pen con puntali di ricambio, manuale utente

Recensione

La potenza è tanta e si vede tutta, durante la prova ho avuto modo di mettere il tablet davvero sotto stress, aprendo diverse applicazioni contemporaneamente, browser con una decina di schede attive, player video con un filmato in alta definizione in play. Mai nessuna incertezza o evidente rallentamento. Merito di ciò il veloce processore Exynos ed i 2Gb di memoria Ram. Possiamo ben dire che allo stato attuale non esistono applicazioni compatibili che il Galaxy Note 10.1 non sia in grado di far girare egregiamente.
A titolo esemplificativo riporto che il test del programma di benchmark AnTuTu ha fornito un punteggio di 15172. Giusto per confronto, con lo stesso test il Galaxy Nexus mi restituisce un punteggio di 7500 punti ed il Nexus7 circa 12400.

Il display mostra una buona risoluzione, sempre chiaro e brillante con una resa dei colori davvero viva. Perfetto per guardare filmati, leggere ebook o testi delle pagine web. La sensibilità del touch è ottima pressoché in ogni punto della superficie. Personalmente preferisco l’uso delle semplici dita piuttosto che il pennino in dotazione, S-pen che risulta invece utilissima per prendere annotazioni al volo, fare degli schizzi o per inserire formule matematiche.

Si tratta di Android, qui in versione 4.1.2, e risulta quindi espandibile pressoché all’infinito mediante l’installazione di nuovi giochi e applicazioni, dal market ufficiale Google Play, dal Samsung Apps o da market alternativi.  Importante precisare che tale CPU è di classe Arm Cortex A9 e quindi pienamente compatibile con la stragrande maggioranza dei programmi Android più utilizzati.
Out of the box troviamo diverse app preinstallate, tra cui alcune molto utili come Photoshop Touch o Polaris Office.

L’interfaccia utente è quella classica Android 4 con leggere modifiche apportate dalla stessa Samsung (TouchWiz UI), in generale risulta intuitiva e di facile uso. Chi è già abituato ad usare un apparato con questo sistema operativo si troverà a suo agio fin dai primi minuti di utilizzo, e chi invece non lo conosce riuscirà comunque ad usarlo al meglio in breve tempo.
La ricezione telefonica mostra una buona sensibilità così come il WiFi. Allo stesso modo il trasferimento dati appare generalmente veloce, sempre compatibilmente allo stato di congestione della rete a cui si è connessi.
Supporta la videochiamata. Suonerie polifoniche o mp3. L’audio prodotto dai due altoparlanti frontali è chiaro e sufficientemente potente. Lo slot Sim accetta schede di dimensione standard, non è quindi necessario utilizzare MicroSIM.
Messaggi SMS, Mms, Ems, Email. Scrittura testi facilitata tramite T9, con tastiera qwerty virtuale oppure sotto dettatura grazie all’ottimo sistema di riconoscimento vocale.

Dotazione pressoché completa, con tutti i sensori che ci si aspetterebbe di trovare su un tablet. In particolare il GPS è utile per la geolocalizzazione, anche delle foto, e per la navigazione satellitare assistita con guida vocale Turn by Turn.  A tal proposito segnalo che il navigatore di Google Maps preinstallato è un vero fulmine, aggancia i satelliti e ricalcola percorsi davvero in tempi rapidissimi, e navigare su un display da 10 pollici con vista fotorealistica dai satelliti è sicuramente un gran piacere.
Naturalmente permette la visione di filmati in streaming, anche in HD, da Youtube o altre piattaforme online di video sharing.

Doppia fotocamera, posteriore da 5 megapixel con flash led ed anteriore da 1,9 Mpx. La qualità delle foto è in qualche misura buona in esterni o in condizioni di elevata luminosità, meno buona in interni con illuminazione artificiale. Entrambe le fotocamere sono in grado di riprendere video nel formato HD 720p (1280×720 pixel), qualità discreta in esterni e appena accettabile in interni.

Interfaccia bluetooth per l’uso di auricolari e trasferimento dati con periferiche compatibili. Emettitore di infrarossi per l’uso come telecomando. Funziona come router WiFi per condividere la connessione 2G/3G con altri dispositivi. Supporto DLNA per condividere contenuti multimediali con apparati compatibili. Vibrazione. Rotazione automatica dello schermo. Memoria interna espandibile con classiche schede MicroSD con capacità fino a 64Gb. Utile la presa cuffie con jack standard 3.5 mm.

La batteria da ben 7000 mAh garantisce secondo Samsung una autonomia di 30 ore in conversazione e fino a 1500 ore in standby. Questi dati non dicono poi molto sulla reale durata, in fondo un tablet viene utilizzato maggiormente per guardare siti web, video o svolgere comunque attività che vanno ben al di là della normale telefonia. Dal canto mio posso testimoniare che da questo punto di vista si è comportato molto bene, nei giorni di prove ho rilevato una autonomia anche di una intera giornata tra momenti di pausa e utilizzi alterni di varie applicazioni. Ovvio, poi tutto dipende dall’impiego che se ne fa. Il caricabatteria da 2A garantisce dei tempi di ricarica relativamente brevi, nell’ordine delle 3.5-4 ore.

Ampio il ventaglio di accessori originali: Docking station, custodia, adattatore HDTV, adattatore USB con lettore schede SD, tastiera collegata alla presa dock o senza fili, pennino Bluetooth, pellicole protettive per lo schermo.

Cosa non mi piace

Prima di continuare nella lettura è bene specificare che quelli elencati di seguito non sono proprio dei difetti quanto piuttosto degli aspetti da migliorare. Punti deboli evidenziati forse da un mio eccesso di pignoleria.

Sinceramente mi aspettavo una qualità maggiore delle foto e soprattutto dai video. Mi rendo conto che il fare fotografie o realizzare filmati non sia la naturale applicazione di un tablet, ma il sensore da 5Mpx del mio Galaxy Nexus permette di riprendere video in FullHD mentre in questo caso ci si deve accontentare del 720P.

Il display come già detto è ottimo, ma oggi vediamo sul mercato telefoni (smartphone) con schermi da 5″ e risoluzioni 1920×1080, l’Apple iPad con display da 9.7″ ha una risoluzione di 2048×1536 pixel a 264ppi (punti per pollice), oppure il Nexus 10 che vanta 2560×1600 pixel con definizione a 300 ppi. Insomma, aver avuto una maggiore definizione avrebbe giovato ancor più alla qualità di testi ed immagini.

Il Galaxy Note 10.1 è uno straordinario player multimediale, compatibile (grazie al player interno o altre app gratuite prelevabili dal market) praticamente con tutti i formati video attualmente diffusi in rete: DivX, Xvid, Matroska (Mkv), Mov, Avi, mp4 ed altri. Allo stesso modo si può utilizzare per mostrare foto in uno slideshow oppure una presentazione. Meglio ancora se possiamo sfruttare il collegamento HDMI per replicare il display su un moderno televisore. Purtroppo però non è presente una classica presa HDMI, se vogliamo tale funzione dobbiamo acquistare un cavo opzionale.
Allo stesso modo se vogliamo collegare una normale chiavetta (memoria) USB o un hard disk esterno dobbiamo comprare un apposito accessorio adattatore.

Apprezzo il fatto di poter stampare documenti direttamente dal tablet, peccato però che siano supportate solo stampanti Samsung.

Conclusioni

Davvero una gran bel tablet, facile da usare, potente e versatile. Sistema operativo stabile ed espandibile con una infinità di nuove applicazioni. Funziona anche come telefono, in vivavoce o con auricolare bluetooth. Si connette ad internet via WiFi o su rete mobile ad alta velocità. Ottimo come navigatore satellitare GPS o come player multimediale. Grazie al cavo HDMI opzionale è inoltre possibile mostrare immagini, filmati o presentazioni su grandi schermi TV.
Il display di generose dimensioni permette una visione ottimale di testi o immagini. La tastiera virtuale è di facile utilizzo in virtù dei pulsanti ben distanziati tra loro, in caso di necessità si può usare la comoda penna integrata nella stessa struttura .
Offre sicuramente un buon rapporto tra dotazione e prezzo, attualmente è possibile acquistarlo per poco più di 400€ e difficilmente si può trovare di meglio per questa cifra.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “Samsung Galaxy Note 10.1 GT-N8000 – Recensione completa”


  • No Comments

Leave a Reply