Acer Aspire One A150: il mio primo netbook

Dopo mesi di di attesa mi son finalmente deciso ed ho acquistato il mio primo netbook! Tra la vasta scelta di modelli presenti nel mercato mi sono orientato verso l’Acer Aspire One A150. Cosa mi ha spinto a scegliere questo modello?

Innanzitutto ho dato priorità alla possibilità di installarci Ubuntu. Ho letto in internet varie guide in proposito e so che pur non funzionando tutto “out of the box” posso seguire alcune semplici e ben documentate procedure per rendere Ubuntu pienamente operativa sull’Aspire One.

Hard disk. Per quanto un netbook sia destinato a specifici usi in mobilità trovo i piccoli HD allo stato solido (SSD) insufficienti per le mie necessità. HD di 8 (ma anche 16) Gb effettivamente risultano stretti per chi vuole usare un paio di sistemi operativi ed avere spazio rimanente per quache applicazione e perché no, giochi, film e musica.
Alla fine userò quasi esclusivamente questo mini-pc quindi tanto vale avere spazio per portarmi dietro quasi tutto quello di cui ho bisogno senza dover necessariamente ricorrere ad hard disk esterni, penne USB e memorie SD.

Inizialmente stavo pensando di procedere all’acquisto del Mini 9 di Dell. Bello, piccolo e con ubuntu preinstallato. Tra l’altro avrei risparmiato anche qualche decina di euro. L’HD SSD di soli 8 Gb mi ha però spinto a cambiare idea.

Ok, alla fine ho scelto.
Acer Aspire One. Processore Intel Atom. Scheda grafica integrata (Intel 950), memoria ram 1 Gb, HD tradizionale a piatti rotanti di 120 Gb (di cui 15 occupati dalla partizione nascosta per il ripristino del sistema), schermo 9 pollici (ok solo 8.9″ in realtà :) ), peso poco superiore al chilo (1062 grammi compresa batteria), wi-fi, ethernet, 3 porte USB e ben 2 lettori integrati di schede di memoria (di cui uno multiformato). Prezzo: 399€.

Per il momento ho solo avuto il tempo di provare la versione di Windows XP che ci ho trovato sopra, ho installato Firefox, antivirus, firewall e poco altro. Sono rimasto piacevolmente colpito dalla limitata quantità di software inutile preinstallato nel sistema, in pratica ho dovuto eliminare solo Mcafee.

Quanto prima vedrò di installarci Ubuntu (probabilmente la beta 8.10 Intrepid Ibex) e fare un bel po di prove. Non mancherò di scrivere una mia personale recensione del prodotto in se e soprattutto di come si comporta con la distribuzione Ubuntu Linux. Le impressioni d’uso dopo un utilizzo intenso di touchpad, tastiera ed il piccolo schermo. Nel frattempo mi sto prodigando per trasferire l’immagine del cd di installazione su una comune penna USB, condizione essenziale dato che l’Aspire One non dispone di lettore CD/DVD integrato e io non ne ho uno esterno.

Per ora ho solo avuto il piacere di scrivere questo mio primo articolo con il nuovo fiammante gioiellino :)
A presto su queste pagine.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “Acer Aspire One A150: il mio primo netbook”


  • No Comments

Leave a Reply