Addio protezioni HD-DVD e BLU-RAY

Blu-Ray HD-DVD Pensavo che le protezioni inserite in questi due formati specifici per il video in alta definizione fossero destinate a durare per un periodo più o meno lungo, rendendo quasi impossibile agli utenti comuni la copia dei contenuti. Mi sbagliavo… i formati in questione ancora devono prendere piede, ancora devono diffondersi nel mercato, e già sono stati allegramente “massacrati” dagli esperti di turno con tool specifici per la rimozione di ogni protezione. Ognuno di noi può quindi crearsi semplicemente una copia personale dei contenuti dei dischi HD-DVD e Blu-Ray regolarmente acquistati.
Che poi questi tool vengano utilizzati anche per creare e diffondere copie pirata dei film in circolazione è un altro conto. L’illegalità purtroppo ha già ampiamente intaccato l’alta definizione.


A dire il vero già da un po di tempo circolano in rete film, telefilm e anime in alta definizione. Le operazioni di rip e riconversione erano però quasi di esclusivo appannaggio di chi, esperto ed appassionato, disponeva di capacità e pazienza necessari all’utilizzo di complessi tools (spesso a riga di comando). Questi primi prodotti venivano poi diffusi nei vari circuiti P2P, a volte con una certa difficoltà. Infatti la diffusione della banda larga è un fenomeno relativamente recente e sfido chiunque a scaricare 5-10 giga di filmato con una linea 256 Kbps o al massimo 640 Kbps.  Inoltre i pc più datati mostrano non pochi problemi nel visualizzare filmati ad alta definizione. Ma, si sa, internet è in continua e velocissima evoluzione, le cose cambiano… ed anche piuttosto in fretta.

Le linee casalinghe hanno raggiunto velocità ragguardevoli. Con 7, 10 o 20 mbps diventa quasi un giochetto scaricare files pesanti diversi giga.
I tools già largamente utilizzati per sproteggere i DVD video si sono evoluti e riescono oggi a trattare con  estrema semplicità i dati presenti du HD-DVD e BLU-RAY. Mi riferisco a programmi quali AnyDVD HD e DVDFab HD Decripter.


Il primo (costo € 30) creato da Slysoft, la stessa software house di Clone DVD, lavora automaticamente in background, funziona da interfaccia tra il sistema operativo ed il lettore DVD/HD-DVD/BLU-RAY, ogni accesso al disco avverrà senza incontrare alcuna protezione o specifici codici regionali. Il secondo è addirittura gratuito, e permette di fare copie sull’hard disk dell’intero contenuto di ogni disco. La versione  premium (a pagamento)  può anche ricodificare il film con diversi codecs (MPEG-4, Xvid/DivX, H.264) al fine di creare facilmente copie di pochi Gb. Notare che per questi software la guerra dei formati non esiste, se ne fregano altamente trattando entrambi alla stessa stregua. I formati proprietari dividono mentre la sprotezione illegale unisce gli utenti :)
Ricordo sempre che la rimozione delle protezioni e la copia e diffusione di contenuti coperti da copyright è illegale, mi chiedo in effetti come possano continuare a vendere online questi programmi.
Fatto è che, grazie a questi tools, tutti gli utenti possono in pochi click crearsi la propria copia di riserva di qualunque contenuto audiovideo.

E la diffusione dei contenuti HD è divenuta di massa. Non ci credete? Provate con emule o su torrentz.com a fare una ricerca con i termini HD ITA, HDItaly, HDRip o Film HD. La quantità di risultati ottenuti potrebbe stupirvi.
Ovviamente la rete P2P più utilizzata per la distribuzione dei voluminosi film in alta definizione è Bit Torrent, decisamente più adatta a files di  ragguardevoli dimensioni.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

1 Response to “Addio protezioni HD-DVD e BLU-RAY”


Leave a Reply