Cloni cellulari made in china

Phone made in china La moda del momento in ambito mobile: clonare i telefoni cellulari più diffusi, farcirli con una discreta quantità di funzioni e immetterli sul mercato a prezzi particolarmente bassi. Volete un iphone senza spendere un capitale per un esemplare importato dagli USA? Oppure preferite un Nokia N95? Se potete rinunciare ad alcune funzioni avanzate, se vi interessa solo “apparire” con un telefono quasi identico agli originali ma comunque dotato di caratteristiche interessanti potete rivolgervi al mercato cinese…


Clone IphoneIl clone dell’apple Iphone si chiama Hiphone i32 ed è spaventosamente simile all’originale. Presenta un grande display touch screen di 3.5 pollici, sensore di gravità per la rotazione dello schermo, fotocamera da 0,3 megapixel, memoria TF da 512 MB (espandibile), bluetooth, quadri-band (funziona perfettamente in Italia), legge mp3 e mp4, 2 batterie e caricabatterie in dotazione, giochi, speaker stereo etc etc. Certo le caratteristiche non sono esattamente quelle del vero iphone: manca il display multitouch e la connettività WI-Fi, la fotocamera ha minor risoluzione. Però, è di tipo dual sim, funziona con 2 distinte sim (anche se non è possibile utilizzarle contemporaneamente), una bella comodità no?. Il tutto a poco più di 100 €.

clone N95Il clone del Nokia N95 è invece marchiato CECT, modello CECTN95E. Anche questo con aspetto estetico molto simile all’originale e caratteristiche interessanti (soprattutto per il prezzo): fotocamera da 1.3 Mpixel, schermo 16:9, memoria da 256 MB (espandibile con transflash), 2 sim che funzionano contemporaneamente, dual band (funziona in Italia), bluetooth 2.0, legge mp3 mp4 ed avi, registra audio e video. Anche in questo caso sono in dotazione caricabatterie, 2 batterie, cuffie e cavo USB. Il prezzo addirittura scende a meno di 100 €. Gli esempi potrebbero continuare all’infinito. In vendita ci sono modelli adatti a tutti. Palmari con windows mobile oppure con Linux, con il ricevitore per la televisione digitale terrestre e schermo 16:9, quelli che permettono di usare 2 (o addirittura 3) sim contemporaneamente con tanto di indicatori di campo e tasti di chiamata multipli. Oppure volete un modello da indossare al polso come un comune orologio? Insomma ce n’è per tutti i gusti.

Ok ma, sono cinesi, dove acquistarli? Il sito web di riferimento per questi cellulari è solomobi.com, ho letto in rete alcuni commenti che lo descrivono serio ed affidabile. Le spedizioni dalla Cina possono comunque costare alcune decine di euro, considerando anche i costi di sdoganamento.
In alternativa possiamo guardare su Ebay o rivolgerci ad alcuni rivenditori italiani, i prezzi sono leggermente più alti ma potrete godere di una garanzia valida sul nostro territorio e spedizioni dall’Italia.

L’acquisto di questi cellulari ci obbliga comunque a scendere a compromessi. Non possiamo pretendere le stesse identiche funzioni dei modelli più blasonati e costosi. Dopotutto la loro forza è il prezzo molto aggressivo.
Mettiamo in conto il rischio in caso di malfunzionamenti, tutti i modelli proposti da solomobi sono coperti da un anno di garanzia ma… temo che in caso di guasto potremmo essere costretti a rispedire il cellulare in Cina per una eventuale riparazione/sostituzione. Decisamente poco pratico.
A mio giudizio il vero valore aggiunto è la possibilità di utilizzare due o più sim contemporaneamente nello stesso telefono, una caratteristica comune nei modelli cinesi e rara in quelli occidentali. Evidentemente i provider di telefonia mobile non vedono di buon occhio la diffusione di cellulari che permettono di inserire al loro interno schede di altri operatori.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

10 Responses to “Cloni cellulari made in china”


Leave a Reply