Cosa è il Blu-Ray

Blu-Ray Logo Blu-Ray Disc è il nome di un nuovo formato di disco ottico progettato per consentire la registrazione e riproduzione di video in alta definizione (HD) e per contenere una grande quantità di dati. E’ stato sviluppato dalla Blu-Ray Disc Association (BDA), un gruppo di cui fanno parte le maggiori aziende produttrici di elettronica di consumo. Vediamo nel dettaglio le sue caratteristiche.


Innanzitutto il nome Blu-Ray deriva dal fatto che questo nuovo supporto utilizza un laser blu-viola (lunghezza d’onda 405 nm) al contrario dei comuni DVD che usano un laser di colore rosso (650 nm). Questo laser blu permette di scrivere e leggere “puntini” molto più piccoli sulla superficie del disco, i quali possono quindi essere ravvicinati maggiormente. Questo si traduce in una maggiore capacità di memorizzazione a parità di superficie e in una maggiore velocità di lettura/scrittura a parità di velocità di rotazione del disco.
Cerchiamo di fare un esempio per comprendere meglio questo aspetto. Immaginiamo di avere un pennarello con punta larga e di iniziare a scrivere su un foglio di carta, ne usciranno lettere molto grandi. Se invece utilizziamo una penna con punta fine potremo scrivere lettere molto più piccole e quindi fare entrare più parole (un numero maggiore di dati) nello stesso foglio.

Il Blu-Ray raggiunge una capacità di archiviazione pari a 25 GB su dischi a singolo strato (single layer) e 50 GB su dischi a doppio strato (double layer), una quantità di dati sufficiente a contenere oltre 9 ore (50 GB) di video in alta definizione. Nel futuro è previsto un incremento della capacità mediante l’aggiunta di altri strati (si parla di 100-200 GB).

Tabella comparativa capacità
Formato Single Layer Double Layer
CD 650 Mb n.a.
DVD 4.7 Gb 8.5 Gb
BLU-RAY 25 Gb 50 Gb

Nota: Con “Alta Definizione” (HD) si indica il contenuto video con risoluzione superiore a quella standard (720×576 per il PAL e 640×480 per l’NTSC). I formati HD maggiormente utilizzati sono: 1280×720p (1280 punti orizzontali e 720 verticali – video progressivo) e 1920×1080p/i (progressivo/interlacciato). Quest’ultima risoluzione viene spesso indicata come “Full HD”.

La velocità di scrittura/lettura (1x) del Blu-Ray è pari a 36 Mbps (Megabits per secondo). Poiché i film in Blu-Ray richiedono un transfer rate di 54 Mbps (1.5x) la velocità minima dei lettori in commercio è pari 72 Mbps (2x). In futuro sono previsti innalzamenti fino ad 8x (288 Mbps) ed oltre.

Tabella comparativa Velocità
Formato Velocità Bitrate Video (max)
DVD 11.08 Mbps 9.8 Mbps
BLU-RAY 54 Mbps (1.5x) 48 Mbps (1.5x)

Codec Video supportati dal Blu-Ray disc:

  • MPEG2 – Versione migliorata per l’alta definizione
  • MPEG4 AVCvariante dello standard MPEG-4 anche conosciuta come H.264
  • SMPTE VC1 – Standard basato sul codec Windows Media Video di Microsoft

Codec Audio:

  • LPCM – Linear PCM, fino a 8 canali audio non compressi
  • DD – Dolby Digital, usato anche nei DVD, fino a 5.1 canali
  • DD+ – Dolby Digital Plus, maggior bitrate del DD e incremento canali fino a 7.1
  • DTS – Usato anche nei DVD, fino a 5.1 canali
  • DTS-HD – Maggior bitrate del DTS e incremento canali fino a 7.1
  • Dolby TrueHD – Compressione senza perdita di qualità (MLP-Meridian Lossless Packing), fino a 8 canali.

Formati Blu-Ray esistenti/previsti:

  • BD-ROM: Formato di sola lettura per la distribuzione di film in alta definizione, giochi e software.
  • BD-R: Formato registrabile per l’archiviazione di video HD e dati.
  • BD-RE: Formato riscrivibile, anch’esso per video HD e dati.

I dischi Blu-Ray utilizzano un duplice sistema di protezione dei contenuti. Il primo denominato AACS (Advanced Access Content System) costituisce la protezione vera e propria. Il secondo chiamato BD+ permette di aggiornare e rinnovare la protezione da parte dei nuovi dischi.
In pratica se un lettore viene modificato rimuovendo la protezione AACS per leggere i dischi copiati illegalmente, al momento dell’inserimento di un disco nuovo il sistema BD+ provvederà a ripristinare l’AACS e, in caso non vi riesca, bloccherà la fruizione di contenuti dallo stesso disco.

Anche i Blu-Ray così come i DVD prevedono un sistema di codici regionali per limitare la diffusione di contenuti al di fuori di determinate regioni. Le zone previste sono 3 (nei DVD sono 6):

  • Regione A: Americhe, Corea, Giappone ed area sud-est asiatica
  • Regione B: Africa, Australia, Europa, Medio-Oriente, Nuova Zelanda
  • Regione C: Cina, India, Russia e resto del mondo.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “Cosa è il Blu-Ray”


  • No Comments

Leave a Reply