Guida per sbloccare/craccare (jailbreak) gli Apple iPhone, iPOD Touch e iPAD

Grazie ad un tool chiamato Spirit è oggi possibile effettuare il Jailbreak di iPhone, iPAD e iPOD Touch in maniera facile e veloce. Utile per utilizzare applicazioni non ufficialmente riconosciute da Apple, sfruttare nuove funzionalità, superare i limiti imposti dal produttore e far girare software copiato. Guida per un Jailbreak facile e sicuro.

Con il termine Jailbreak (letteralmente evadere di prigione) vengono indicate, in ambito informatico, quelle pratiche atte a superare i limiti imposti dal sistema operativo di determinati apparecchi. Nell’accezione più comune e attuale il Jailbreak indica la possibilità di “sbloccare” gli apparati Apple allo scopo di farci girare giochi e programmi non ufficiali o copiati.

Recentemente è stato rilasciato un programma per Windows, Mac e Linux che rende l’operazione del Jailbreak estremamente semplice, alla portata di tutti gli utenti. Il sito Lifehacker a tal proposito ha pubblicato una guida (in Inglese) molto dettagliata sull’intera procedura. Nel seguito di questo articolo trovate un riassunto, una semplificazione dei passaggio da compiere. Per ogni ulteriore informazione o per comprendere meglio i vari casi possibili, quella è la guida di riferimento.

Prima di proseguire è bene mettere in chiaro alcuni punti:
1) Il Jailbreak è illegale in quanto va a modificare un software proprietario in un modo non previsto dall’azienda che lo sviluppa.
2) Il Jailbreak può far decadere la garanzia dell’apparecchio, sebbene esistano procedure per riportare l’apparato alle condizioni iniziali, il ricorso all’assistenza ufficiale potrebbe comunque non essere possibile.
3) Il Jailbreak è pericoloso. Nonostante sia oggi molto semplice da eseguire, tale pratica non è esente da rischi e potrebbe provocare un blocco definitivo dell’apparecchio.
Non sono in alcun modo responsabile di eventuali danno ai vostri apparati, se proseguite nella lettura di questo articolo lo fate a vostro rischio e pericolo. Se un apparato diventa inutilizzabile e lo dovete buttare, beh… sono affari vostri.

Guida Jailbreak iPod Touch, iPad e iPhone con Spirit

Fatte le dovute premesse possiamo procedere nel descrivere nel dettaglio la procedura da seguire.

Requisiti
- iTunes versione 9 (compresa la 9.1.1)
- Il tool Spirit prelevabile dal sito ufficiale (o in alternativa da QUI).
- Un iPad, iPhone o iPod touch con  firmware 3.1.2, 3.1.3 oppure 3.2.
Per conoscere la versione del vostro Firmware potete fare ricorso anche ad un tool online basato sul codice seriale (numero di serie).
Importante – L’apparato non deve avere altri jailbreak attivi, in caso procedere alla rimozione del Jailbreak precedente. L’apparato da sbloccare inoltre deve essere funzionante ed in grado di connettersi ad iTunes, nel caso si tratti dell’iPhone il telefono non deve essere bloccato sulle chiamate di emergenza.
Esecuzione Jailbreak

  1. Collegare la periferica al computer ed attendere che sia correttamente riconosciuta da iTunes
  2. Fare un backup di tutta la propria libreria mediante lo stesso iTunes dopodiché procedere alla sincronizzazione con l’apparato
  3. Avviate l’eseguibile di Spirit e attendete che riconosca la periferica con il messaggio “nome apparato Connected”. Se non lo riconosce scollegate e ricollegate la periferica al computer e riavviate nuovamente Spirit.
  4. Click sul pulsante JAILBREAK
    Dopo poco vi troverete davanti ad una schermata con la scritta “Restore Complete”, dopodiché l’apparato verrà riavviato. Apparirà quindi una barra di progresso fino al termine della procedura che durerà indicativamente 30 secondi.

A questo punto l’apparato è sbloccato. Ora potrete accedere ad App Store alternativi come Cydia e installare applicazioni scaricate direttamente dalla rete. Insomma si apre un nuovo mondo di alternative più o meno interessanti, utili per sfruttare al meglio il vostro Ipod Touch, Ipad o Iphone.

Unjailbreak – Eliminare il Jailbreak
Vi sono situazioni in cui si potrebbe desiderare di tornare indietro, di ripristinare il software originale. Solitamente si ha questa esigenza nel caso in cui ci si debba rivolgere ad un centro di assistenza ufficiale. Per tornare ad un apparato nudo e crudo, come mamma Apple l’ha fatto, seguite i seguenti passi:
1) Scaricate il firmware originale del vostro apparecchio da questo sito
2) Collegare la periferica al PC (o Mac) ed avviare iTunes
3) Da iTunes > Elenco delle periferiche > Shift-Click sulla periferica da ripristinare > selezionare il firmware che avete scaricato dal sito del punto 1 > Specificate che volete fare un Restore dell’apparato.

___

Nota1: Non ho provato personalmente le procedure descritte in questo articolo, quindi non potrò essere di molto aiuto nel caso di insorgenza di problemi o per casi particolari non contemplati in questa sede. Vi ricordo che la guida di riferimento è quella di Lifehacker linkata all’inizio del presente articolo.

Nota2: Il Jailbreak serve solo per rendere compatibile l’apparato con applicazioni non ufficiali. Non effettua una procedura di sblocco per le periferiche vincolate dagli operatori, insomma il vostro iPhone non diventa Unlocked. La procedura di sblocco per usare SIM di altri operatori è più complessa e comunque non contemplata in questo articolo.

Nota2: Lo stesso Jailbreak, il download e l’installazione di applicazioni e giochi copiati sono pratiche illegali. Lo scopo di questo articolo è puramente informativo. L’autore declina ogni responsabilità per eventuali danni arrecati agli apparecchi.
L’utente è tenuto a verificare la piena legalità di ogni azione svolta in rete o con i propri apparati elettronici.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

7 Responses to “Guida per sbloccare/craccare (jailbreak) gli Apple iPhone, iPOD Touch e iPAD”


Leave a Reply