Occhiali virtuali, come funzionano, prezzi migliori, opinioni

Occhiali elettronici che creano uno schermo virtuale davanti all’utilizzatore, con dimensione anche di 80 pollici e più. Permettono di ascoltare musica, guardare film o qualunque altro contenuto audiovideo. Come funzionano. Esistono anche modelli in 3D? Pregi e difetti. Opinioni personali. Caratteristiche da tenere in considerazione prima dell’acquisto. Dove acquistare occhiali per schermi virtuali ai prezzi più bassi.

I primi occhiali virtuali risalgono probabilmente a fine anni ’80 o inizio ’90, si trattava di strumenti utilizzati nell’ambito della realtà virtuale. Costosissimi, li si vedeva in alcuni film o trasmissioni televisive, oppure in rari videogames di realtà virtuale nelle sale giochi più grandi e specializzate.

Da diversi anni questi occhiali hanno trovato applicazione nel campo dell’home video. Grazie ad apposite lenti ed un display lcd di opportuna risoluzione è infatti possibile simulare la presenza di uno schermo posizionato ad una certa distanza dagli occhi. L’effetto è quello di avere una televisione da 50-80 pollici a 2 o più metri di distanza.

Alcuni modelli offrono anche la possibilità di guardare video in 3D, solitamente con la tecnica dell’anaglifo e lenti colorate rosso/blu. Quasi tutti gli occhiali virtuali recenti integrano un modulo audio con cuffie stereo. Qualcuno offre inoltre un player multimediale integrato, si copiano filmati su una scheda MicroSD e si mandano in play direttamente dagli occhiali, senza bisogno di utilizzare fonti video esterne e scomodi cavi.
In ogni caso è bene tenere in considerazione la risoluzione dello schermo LCD all’interno degli occhiali, più è elevata maggiore sarà la qualità delle immagini riprodotte, tanto più che lo schermo mostrato è molto ampio quindi sarebbe bene che i pixel non risultino tanto grandi e visibili.

Dove acquistarli? Dove trovare i prezzi migliori?

Questi occhiali oggi si vendono un po’ dappertutto, li ho visti in negozi specializzati e persino in supermercati con un angolo dedicato ai prodotti elettronici. I prezzi più bassi sono però sul web.

Il primo negozio online in cui consiglio di guardare è lo shop cinese Chianavasion, la sezione Audiovideo offre alcuni modelli di Occhiali virtuali in varie fasce di prezzo, da un minimo di 80 fino ad oltre 100€. Quelli più costosi attualmente vengono 132€ ma sono previsti sconti per l’acquisto di più pezzi, questi vantano una risoluzione di 720×526 pixel con aspect ratio 16:9 e schermo virtuale fino ad una dimensione massima di 72 pollici. Player multimediale compatibile con molti formati, player mp3, memoria interna 4Gb espandibile con MicroSD fino a 32Gb, ingresso AV per collegarli a console da gioco o TV tuner. L’interfaccia utente è multilingua, Italiano compreso.
Un altro modello offre persino l’attacco per iPod/iPhone/iPad, e permette quindi di visualizzare sullo schermo virtuale quanto mostrato sul display di tali periferiche.

Altri negozi cinesi abbastanza forniti sono Sunsky-Online e Dealextreme.

Parlando invece strettamente di negozi italiani, vi consiglierei di dare un’occhiata a KingshopItalia. Questo attualmente presenta 4 modelli di occhiali virtuali, i più semplici a bassa risoluzione costano 129€, i più avanzati costano 269€ e offrono immagini in 3D anaglifiche oltre alla regolazione delle diottrie, utile per gli utenti miopi portatori di occhiali da vista.

Ampia scelta anche su Ebay cercando con le parole Occhiali virtuali. Qui trovate molti modelli con prezzi da un minimo di 100 euro o poco più. Quelli più economici sono ovviamente a bassa risoluzione, ma alcuni offrono comunque un player multimediale compatibile con i formati video più diffusi. In ogni caso controllate le condizioni di garanzia ed il luogo da cui viene spedito l’oggetto.

Infine alcune domande: gli occhiali virtuali fanno male alla vista? Possiamo considerarli dei prodotti sicuri? A detta dei produttori e di chi li vende gli occhiali virtuali sono sicuri al 100% e non risultano dannosi per gli occhi. Cionondimeno sfruttano un gioco di lenti per spingere la messa a fuoco verso l’esterno e dare quindi l’impressione di  guardare uno schermo posizionato ad una certa distanza, insomma un trucco. A mio avviso è d’obbligo un minimo di buonsenso, per evitare ogni forma di affaticamento sarebbe opportuno evitare di tenerli indosso per tante ore consecutive. Lo stesso consiglio che darei a qualunque utilizzatore di occhiali 3D, va bene guardare un film tridimensionale ma non credo sia salutare usarli continuamente.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “Occhiali virtuali, come funzionano, prezzi migliori, opinioni”


  • No Comments

Leave a Reply