OpenPandora: il mini PC che sfida il Nintendo DS

Davvero interessante questo nuovo UMPC proveniente dal Regno Unito. Dimensioni e forma simili ad un Nintendo DS. Cuore Gnu/Linux. Potenza di elaborazione sufficiente a far girare giochi 3D e applicazioni come Firefox 3. Autonomia di ben 10 ore. Connettività Wi-Fi. Tastiera qwerty a 43 tasti. Il suo nome è Pandora.

La battaglia per la miniaturizzazione sempre più spinta è in corso. Nuovi modelli di netbook escono sul mercato o vengono annunciati ormai quasi giornalmente. Da un lato i telefonini che si avvicinano ai computer arricchendosi di funzionalità, dall’altro i computer che protendono verso la mobilità riducendo di molto le loro dimensioni. Che sia questo Pandora il punto di incontro tra i due mondi?
Certo è che questo piccolino presenta caratteristiche decisamente interessanti.

Dimensioni estremamente ridotte. Sul sito ufficiale lo paragonano al Nintendo DS. Si impugna come quest’ultimo, presenta comandi tipo joypad per i giochi, lo schermo 4.3″ 800×480 è di tipo touch-screen e in più dispone di una tastiera per rendere più agevole la digitazione di testi.

Il bello è che è un vero PC con processore ARM da 600 Mhz e chip grafico PowerVR in grado di far girare titoli videoludici 3D di rilievo. Connessione WiFi b/g, Bluetooth, uscita TV e 2 card reader SDHC. Il tutto è gestito da un sistema basato su GNU/Linux.

Pandora è una sorta di evoluzione della consolle GP2X, tanto da mantenere la compatibilità con alcune delle applicazioni già disponibili per quest’ultima. Emulatori, giochi e applicativi di ogni genere.
In particolare tra gli emulatori troviamo quello per il sistema NeoGeo e il noto emulatore arcade Mame. Wow!!

L’utilizzo ideale di Pandora è come consolle da gioco portatile. Mi piace però anche l’idea di poter girovagare per la rete per molte ore consecutive (fino a 10), utilizzando Firefox3 e con la libertà offerta dal collegamento WiFi. A questo aggiungiamo la possibilità di usare una tastiera completa. Ottima per chiunque voglia prendere appunti “al volo” o, perché no, bloggare in maniera nomade. Consolle piccola e versatile.
Non rimane che attendere la sua uscita sul mercato nostrano per valutare con attenzione caratteristiche e funzionalità.
Al momento Pandora può essere “preordinata” in UK per 199£ (circa 212€).

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “OpenPandora: il mini PC che sfida il Nintendo DS”


  • No Comments

Leave a Reply