Bip Zero, tariffa per chiamare tutti a 0 centesimi al minuto

Il nuovo operatore di telefonia mobile Bip appare in qualche modo innovativo con le sue offerte. L’ultima in ordine cronologico è la Bip Zero, molto pubblicizzata sul web e in TV, si tratta di un piano che permette di chiamare tutti i numeri a 0 centesimi al minuto e senza canone di abbonamento mensile. Ma sono davvero chiamate gratis? quali sono i costi reali di tale tariffa?

In effetti oggi tutti gli operatori di telefonia propongono un qualche piano che permette di effettuare telefonate a costo zero a fronte però di un pagamento mensile, un canone per un pacchetto che comprende alcune centinaia di minuti, messaggi SMS e in taluni casi la connessione ad internet.

Bip propone qualcosa di sostanzialmente diverso con la sua Bip Zero. In questo caso non è previsto un canone fisso ed effettivamente le telefonate sono a costo zero. Dov’è il trucco? In quale modo guadagna questo operatore? Semplice, si paga lo scatto alla risposta pari a 16 centesimi ed inoltre sono gratis solo i primi 10 minuti di ogni telefonata, dall’11° minuto in poi si pagano 5 centesimi al minuto con tariffazione a scatti anticipata di 30 secondi, verso qualunque numero nazionale. Gli SMS hanno un costo di 12 centesimi di euro ognuno.
La connessione internet costa 1€ al giorno per 50Mb di traffico. Ad ogni modo è possibile attivare l’opzione Megabip Mobile che al costo di 1€ a settimana offre 300Mb di traffico dati.

E arriviamo alle opinioni personali, con considerazioni su questa tariffa e confronto con altri piani. Insomma non è completamente gratuita ma può risultare sicuramente interessante. L’effettiva convenienza deve essere valutata in funzione del reale uso del telefono da parte dell’utente.
I pacchetti con i minuti inclusi degli altri operatori sono indubbiamente utili e spesso convenienti, ma non sempre. Alcune persone riescono a sfruttare quasi tutti i minuti a disposizione, ma se ciò non avviene si ha uno spreco di soldi pagando per qualcosa che rimane inutilizzato. La mancanza di un costo fisso mensile può quindi avere la sua utilità, pur considerando lo scatto alla risposta.
Facendo un paio di telefonate al giorno inferiori ai 10 minuti l’una (ipoteticamente 400-500 minuti al mese) si spenderebbero circa 10 euro (60 scatti per 16 centesimi l’uno), ed anche facendo qualche telefonata lunga il costo è di soli 5 centesimi al minuto. Di contro le telefonate brevissime non sono affatto convenienti per via dello scatto alla risposta.

Quel che è certo è che il mercato oggi risulta essere quantomai vario, con tariffe tagliate su misura pressoché per ogni tipologia di utilizzo. Non ce n’è una in assoluto migliore di altre, ma spetta all’utente finale il compito di scegliere quella migliore per lui in funzione delle proprie personali abitudini.
Maggiori informazioni sul sito ufficiale: Bip Zero.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “Bip Zero, tariffa per chiamare tutti a 0 centesimi al minuto”


  • No Comments

Leave a Reply