Frequenze di Tim, Vodafone, Wind e 3

Le frequenze GSM e 3G Umts/WCDMA sfruttate dalle reti dei principali operatori di telefonia mobile in Italia. A cosa serve conoscere tale dato?

In principio era il TACS con la sua trasmissione analogica. Poi venne il GSM digitale operante sui 900 Mhz, quindi il GSM dual-band su 900-1800 Mhz. In seguito le connessioni 3G, di terza generazione, e infine le LTE di 4° generazione.

Non siete ancora abbastanza confusi? Ebbene sappiate che i vari paesi possono prevedere diverse bande di frequenza per la connettività telefonica. Addirittura possiamo avere differenze all’interno di una stessa nazione semplicemente cambiando operatore.

In realtà i moderni telefoni GSM quad-band e WCDMA sono compatibili con la stragrande maggioranza delle reti mobili al mondo. Ma ci sono ancora situazioni in cui è importante conoscere la frequenza usata dal proprio operatore. Ad esempio, qualora volessimo dotarci di un GSM Booster, amplificatore o ripetitore di segnale, oppure di una antenna esterna, diviene fondamentale conoscere la frequenza su cui andrà ad operare.

Parlando strettamente del territorio italiano, gli operatori mobili ad ambito nazionale che dispongono di una propria rete sono sostanzialmente quattro: TIM, Vodafone, Wind e Tre. Tutti gli altri sono operatori virtuali, che si appoggiano quindi ad una delle reti degli operatori di cui sopra.

  • Tim di Telecom Italia ha una copertura totale su reti 2G, 3G e 4G. Queste le frequenze:
    2G GSM 900/1800 (GPRS, EDGE)
    3G 900/2100 MHz UMTS, HSDPA, HSUPA, HSPA+, DC-HSPA+
    4G 800/1800/2600 MHz LTE, LTE-A
  • Vodafone ha anch’essa un vasto range di frequenze:
    2G GSM 900/1800 (GPRS, EDGE)
    3G 900/2100 MHz UMTS, HSDPA, HSUPA, HSPA+, DC-HSPA+
    4G 800/1800/2600 MHz LTE, LTE-A
  • Wind è attiva su bande di frequenza paragonabili agli altri operatori:
    2G GSM 900/1800 MHz (GPRS, EDGE)
    3G 900/2100 MHz UMTS, HSDPA, HSUPA, HSPA+, DC-HSPA+
    4G 800/2600 MHz LTE
  • Tre è un po’ il fanalino di coda in quanto a copertura e frequenze utilizzate. In particolare la connettività 2G è maggiormente offerta grazie al roaming su rete TIM quando la rete 3G proprietaria non sia disponibile.
    2G/3G 900/2100 MHz UMTS, HSDPA, HSUPA, HSPA+, DC-HSPA+
    4G 1800/2600 MHz LTE

Maggiori informazioni sugli standard per la telefonia mobile e le bande di frequenza impiegate sono reperibili qui.
Sul sito di GSMarena trovate invece le frequenze impiegate in tutti i paesi del mondo, purtroppo non c’è una classificazione per singolo operatore.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “Frequenze di Tim, Vodafone, Wind e 3”


  • No Comments

Leave a Reply