Acquistare il Decoder Digitale terrestre – Quale modello scegliere? Trovare il prezzo più basso

Il passaggio dall’analogico al digitale del sistema televisivo italiano è in corso. Per continuare a vedere la TV è necessario comprare un decoder. Quale modello scelgo? Dove trovo il prezzo migliore? Negozi tradizionali e online per acquistare il Decoder Digitale Terrestre.

Ho recentemente scritto un articolo per spiegare semplicemente cosa è il Digitale terrestre, come funziona e cosa bisogna fare per guardare la TV digitale. In questo articolo affronterò più in dettaglio il tema “Decoder”. Quanti tipi di decoder esistono. Quali differenze ci sono tra un modello e l’altro. Dove posso acquistare il Decoder Digitale terrestre.
Si parla esclusivamente di Decoder esterni da abbinare ai vecchi televisori e non di TV con DTT integrato.

I Decoder

Sostanzialmente possiamo dividere i decoder in commercio in due tipi: quelli interattivi, più costosi, e quelli non interattivi, economici. Nel seguito trovate una panoramica più ampia dei vari modelli attualmente sul mercato.

Zapper – Con il termine zapper si indicano i decoder non interattivi in grado di ricevere solo i canali in chiaro, ovvero quelli gratuiti. Sono più economici dei modelli interattivi, con prezzi da circa €20 fino a circa €40. Sostanzialmente presentano la forma di una piccola scatola da posizionare sopra o sotto il televisore allo stesso modo di come avviene con un comune lettore DVD.

Zapper Scart – Presentano le stesse caratteristiche degli Zapper ma hanno una forma diversa. Questi apparati sono molto piccoli e vanno generalmente posizionati dietro il televisore, collegati direttamente alla presa scart. Risultano particolarmente comodi nel caso in cui non abbiate spazio libero sufficiente per un comune decoder. Con questi modelli rimane comunque la necessità di posizionare il ricevitore ad infrarossi per il telecomando nella parte frontale dell’apparecchio TV. Prezzo 25-40€

Decoder Interattivo – Permette di interagire con quanto accade sullo schermo mediante collegamento alla presa telefonica. Sono in grado di ricevere i bouquet delle pay TV (al momento Mediaset Premium e Dahlia) mediante l’uso di una scheda da inserire nell’apposita fessura. Questi decoder possono beneficiare del contributo statale di 50€. I prezzi possono variare da un minimo di €60 fino a circa €200 per i modelli più complessi.


Decoder HD – Stesse caratteristiche dei decoder interattivi ma in più permettono anche la visione dei canali trasmessi in alta definizione. I modelli compatibili con gli standard HD (High Definition) presenti sul mercato sono pochi e decisamente costosi. Tra l’altro le trasmissioni in alta definizione al momento sono piuttosto rare. Prezzo dai 120€ in su.
Attenzione, lo standard trasmissivo si evolverà in futuro da DVB-T a DVB-T2. Quindi, anche acquistando un decoder avanzato si rischia comunque di vederlo obsoleto nel giro di pochi anni (o meno). Il consiglio generale è di comprare ciò di cui si ha bisogno oggi, evitando di spendere di più per qualcosa che comunque diverrebbe inutilizzabile in tempi più o meno brevi.

Decoder DVB-T e DVB-S – Apparecchi compatibili sia con lo standard digitale Terrestre che Satellitare. Sono i decoder più complessi e costosi. In genere sono anche in grado di ricevere canali HD. Prezzo da €200 in su.

Quale modello di Decoder devo acquistare?

La scelta del decoder dipende dall’uso che se ne vuole fare. Gli utenti evoluti preferiranno i modelli più complessi e costosi. Chiunque abbia intenzione di guardare anche i canali a pagamento sceglierà esclusivamente un modello interattivo. Tuggli gli altri utenti si orienteranno verso i più economici Zapper.

Calcolando che c’è bisogno di un decoder per ogni televisore (a meno di TV con decoder integrato), molti utenti scelgono di acquistare un solo decoder interattivo (compatibile con le Pay TV) e diversi zapper per gli altri televisori.

Ricapitolando:

  • Voglio solo continuare a guardare i canali di sempre, non ho alcuna intenzione di abbonarmi ad una pay TV –> Scelgo un decoder Zapper (non interattivo)
  • Voglio guardare i canali di sempre ma anche avere la possibilità di abbonarmi alle pay TV –> Scelgo un decoder Interattivo
  • Voglio un apparecchio che sia compatibile anche con la futura televisione ad alta definizione –> Scelgo un decoder HD (per essere sicuri che sia in grado di ricevere i segnali trasmessi nei prossimi anni dovete scegliere un decoder compatibile con il DVB-T2 oltre che con l’attuale DVB-T).
Dove acquistare il decoder?

In questi giorni, proprio a causa del passaggio definitivo di alcuni canali verso il sistema digitale, c’è un grande interesse verso questa tecnologia. Molte case costruttrici propongono propri modelli di decoder e non è difficile trovare negozi tradizionali e online con una buona scelta.

In particolare le grandi catene di elettronica come Saturn, Mediaworld, Trony o Euronics dedicano generalmente un ampio spazio ai decoder per il digitale terrestre con una vasta gamma di modelli, sia interattivi che non. I prezzi sono solitamente allineati quindi, escludendo particolari offerte, non conviene girare moltissimo per effettuare l’acquisto, a meno che ovviamente non abbiate particolari esigenze/richieste (es: una specifica marca).

Quale marca scelgo? In questo settore trovate i soliti nomi famosi come Nokia, Philips, Humax e Telesystem (questi ultimi due specializzati in apparati di ricezione Sat e DTT) ma anche nomi meno noti ai più come I-Can o Sagem che producono comunque ottimi apparati. Il consiglio è quello di orientarvi su un modello di prezzo medio (nella categoria di decoder scelto) e se possibile preferire un modello di marca che di solito può vantare una migliore assistenza post vendita, aggiornamenti più frequenti e software interno migliore. Intendiamoci, non è strettamente necessario acquistare un ricevitore da 90-100 euro ma, se la differenza tra un modello di marca ed uno sconosciuto è di soli 10€… beh, scegliete quello più conosciuto.

E per i negozi online? Il consiglio è di rivolgersi ad un negozio online solo quando il risparmio è sostanzioso, sopratutto calcolando che al prezzo vanno aggiunte le spese di spedizione. In generale è preferibile acquistare i decoder più economici in un negozio tradizionale e rivolgersi ai negozi online per quanto riguarda i modelli più costosi. Ovviamente non si tratta di una regola fissa, valutate di volta in volta la convenienza tenendo conto dei tempi di attesa e delle spese di spedizione.

Per trovare i prezzi migliori potete sfruttare i motori di ricerca specializzati in questo compito:

Troverete centinaia di offerte relative a decine di negozi online. Generalmente i risultati sono presentati in ordine di prezzo crescente.
In particolare vi consiglio di passare in rassegna il vasto catalogo di ricevitori per digitale terrestre del negozio online Amazon, diverse decine di modelli, dai più economici fino a quelli più avanzati e ricchi di funzioni, alcuni sono proposti anche con spedizione gratuita.
Attenzione: Nelle ricerche troverete anche ricevitori DVB-T (USB o su scheda interna PCI) da utilizzare esclusivamente con un PC. Prima dell’eventuale acquisto accertatevi che si tratti di un modello per la televisione.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

58 Responses to “Acquistare il Decoder Digitale terrestre – Quale modello scegliere? Trovare il prezzo più basso”


  • ottimi questi articoli dei decoder i migliori su google!!!!!!!!!!!!!

  • Meno noti? A dire il vero Telesystem è il leader nel mercato del digitale terrestre.

  • ciao a tutti. Io ho acquistato il patrick zapper 2101 da bit4you.it, pagato 45 euro, è davvero un grande prodotto, va perfettamente. Ha a bordo il registratore su porta USB, fa il timeshift in diretta e ha un software spettacolare.

    Ne avevo acquistato un’altro simile 2 mesi fa su ebay a 29 euro, cinese, senza marca, ma si è guastato dopo neanche una settimana, quindi fate attenzione a questi gingilli cinesi senza marca. Per un po’ funzionano, ma sono delicatissimi, scaldano come fornellini e poi hanno un software che ogni tanto si impalla. Meglio spendere qualche euro in più.

    ciao a tutti,
    Giovanni.

  • @Guido – Hai ragione. Humax e Telesystem sono nomi importanti ma generalmente non conosciuti dagli utenti che non si sono mai interessati al mondo della ricezione Sat o DTT.

  • raga io cerco uno che registra e che sia ha per il futuro se me l trovate vi aspetto qui

  • …..e che sia hd sorry

  • #msc5 Il problema è che al momento non sono particolarmente convenienti gli apparati HD, soprattutto considerando la scarsa presenza di trasmissioni in alta definizione.

    Per quanto riguarda la registrazione… c’è sempre il problema dei diritti. Le emittenti spesso non vogliono che sia possibile registrare ed usare a proprio piacimento i loro programmi ed inseriscono quindi appositi codici nelle trasmissioni per bloccare tale funzionalità.
    I produttori di apparati di ricezione sono invitati/obbligati a costruire apparecchi in grado di riconoscere tali codici al fine di disabilitare le funzioni di registrazione video. Qualcosa di simile alla vecchia protezione Macrovision per intenderci.

    Spero solo che questa pratica atta a limitare la libertà dell’utente non conosca una larga diffusione. :)

  • Per chi fosse interessato ho scritto una recensione del ricevitore DTT Telesystem TS6202 DT, un apparato di tipo Zapper adatto alla visualizzazione dei soli canali in chiaro. (prezzo €34.90)

  • grazie!!!!! cmq ne ho trovato uno con le mie richieste a €160 magari scenderanno……….. cmq come il sito vcast che permette di registrare solo la rai non la mediaset che ha abolito questo purtroppo!!!! beh cmq almeno con il decoder posso registrare la rai sempre meglio di niente!! ma secondo te si può anche decidere a che ora far partire la registrazione con il decoder?????

  • Intendi registrare direttamente con il decoder (alcuni modelli avanzati dovrebbero avere anche funzionalità di PVR)?
    Se vuoi registrare con un videoregistratore classico (su hard disk o dvd) puoi farlo anche con il decoder, basta programmare il videoregistratore, impostarlo per registrare dalla sorgente video ausiliaria (ovviamente devi collegare decoder e PVR) e lasciare acceso il decoder sul canale che ti interessa.

    A questo punto però forse ti conviene comprare un nuovo videoregistratore DVD/HD con decoder DTT integrato, così fai tutto da un unico apparecchio.

    Ricorda comunque che alcune trasmissioni possono contenere protezioni per inibire la registrazione. Non so se sono attive e su quali canali.

  • ma non è esiste un decoder dove è possibile programnmare la registrazione senza bisogno di videoregistratore?

  • a scusa ho capito in pratica solo i modelli più avanzati con funzione pvr posso registrare ma ovviamente la tv deve essere sempre accesa? perchè è un po scocciante lasciare la tv accesa magari quando uno esce ….

  • scusa un’ultimissima domanda per risparmiare un po e nn prendere i decoder che costino €300 in teoria potrei anche prendere un decoder con porta usb o memory card ci attacco un hard disk e registro si può fare?

  • Stanno uscendo diversi modelli in grado di registrare mediante porta USB su pennette o hard disk esterni. Con questi apparecchi ovviamente non hai necessità di lasciare il televisore acceso, basta tenere acceso il solo decoder.
    Di più non saprei dirti dal momento che non ho mai avuto modo di usare decoder con funzionalità PVR.

    Edit: Attenzione. Alcuni modelli che riportano la dicitura PVR sulla confezione in realtà non registrano affatto, le funzionalità multimediali si limitano al mandare in play audio e video (Divx) da periferiche USB. Prima di ogni acquisto è bene sempre verificare caratteristiche e funzionalità chiedendo al commesso o controllando il sito web del produttore.

  • grazi milleeeeeeee

  • ragazzi io ho trovato tvsurf. decoder digitale terrestre che oltre a registrare su hard disk interno i canali del DTT permette di vedere tutte le webtv presenti su internet, video di youtube, film di megavideo, .. come pur una navigazione internet con telecomando.
    Il tutto con una semplicità notevole digitando semplici parole chiave con il telecomando.
    Fantastico!!!!

  • ineteressante filo! Puoi scendere nei dettagli? Marca e modello? L’hai già comprato?

  • io vivo in umbria (forse l’ultima regione a passare al digitale) ho comprato un decoder economico (forse sbagliando) per cominciare a familiarizzare con la cosa; mi è venuto il dubbio: nelle zone ancora non interessate i canali non si vedono (io vedo solo la7 e k2) o dipende dal decoder?

  • Ciao Sergio, nelle zone non interessate si possono comunque vedere diversi canali. Visto che il passaggio avverrà comunque, molte emittenti si stanno organizzando per trasmettere anche nel nuovo standard, così da evitare di far tutto di corsa negli ultimi giorni.
    Al momento vedi pochi canali ma vedrai che con il tempo aumenteranno sempre più, fino allo switch off, momento in cui tutti dovranno necessariamente passare al digitale.

    Personalmente ho acquistato 5 diversi decoder e… paradossalmente mi sto trovando meglio con quelli di marchi sconosciuti rispetto a quelli “di marca”.
    Un Philips interattivo tende ad “impallarsi” e negli ultimi tempi semplicemente non mantiene in memoria i canali, ogni volta che lo accendo sono costretto a fare una nuova ricerca.
    Il Telesystem (Zapper – non interattivo) va abbastanza bene, veloce e con aggiornamento automatico dei canali, manca però purtroppo della guida TV EPG (disponibile invece sui modelli più costosi della stessa marca).

    I modelli non di marca (Delsys, Dikom etc) invece, come già detto, funzionano alla grande, sono veloci e hanno l’EPG.

  • Cortesemente potreste dirmi se ci sono dei decoder interattivi con attacco usb per poter registrare attraverso pennetta e riprodurre poi sul televisore,se si la registrazione puo’ essere effettuata con tv che trasmette o anche in stand bay?

  • Ciao Silvano.
    Si, sono più “rari” ma esistono anche decoder interattivi per il digitale terrestre in grado di videoregistrare i canali TV.
    Ad esempio il Jepssen PVR ST-1, costa circa 140 euro e permette di registrare su memorie usb o harddisk esterni. Dotato di slot common interface, per usarlo con i programmi criptati (a pagamento) è quindi necessario acquistare la relativa CAM.
    Sul sito Jepssen sono comunque in vendita anche bundle comprensivi di ricevitore, CAM e scheda Mediaset Premium (prezzo complessivo intorno ai 200€).

  • leo e silvano:
    Il decoder tvsurf citato sopra permette di:
    - videoregistrare i canali TV su hard disk
    - esportare le registrazioni in formato MPEG2 su pennette USB
    - riprodurre sul televisore contenuti Internet
    (youtube, megavideo, ecc.)
    - cercare facilmente quello che si vuole usando il telecomando
    - navigare in internet
    - guardare in tv le proprie foto, i propri video ecc.
    - guaradre le webtv di tutto il mondo in TV
    e sicuramente altre cose che sto dimenticando.
    Maggiori informazioni le trovate su http://www.tv-surf.com
    Sinceramente non conosco altri apparecchi a questo livello.
    Interattività al cubo, senza canone mensile

  • Per chi volesse spendere poco e ricevere tutti i canali (e anche di più) consiglio il PVR minibox DVB-T. Piccolo e facile da installare, è la soluzione al digitale terrestre. Su ebay è a € 29!!

  • ho due telesystem 7000 : nella mia zona non riescono a ricevere i canali mediaset calcio , mancano completamente le frequenze nei sintonizzatori . impossibile contattare la telesystem . 26 cent/minuto ma nessuna risposta ,
    rilassante la musica di attesa .

  • Anche nella mia zona i canali Mediaset Premium sono “problematici”, segnale più debole e relativo bisogno di posizionare l’antenna in maniera quasi perfetta.
    Se un temporale sposta l’antenna di pochissimi gradi me ne accorgo proprio dai canali Mediaset, tutti gli altri continuano a vedersi bene anche dopo “ampi” spostamenti.
    Ok, chiusa la parentesi personale, il consiglio è quello di agire sull’antenna, girandola o trovando una nuova posizione.

  • Alberto Nardella

    Per la ricezione dei programmi nelle zone “problematiche”, è possibile utilizzare un DECODER i-CAN CON TESSERA TIVÙ SAT, che permette la ricezione del digitale terrestre, tramite l’utilizzo dell’antenna parabolica.
    Questo decoder digitale terrestre lo potete acquistare sul sito del GBC all’indirizzo http://www.gbcwebstore.it

  • Possiedo un lettore/registratore DVD, ho letto che per continuare a registrare e (nello stesso tempo)vedere un’altro programma OCCORRE acquistare 2 decoder, e’ vero ?

    Perche’ alcuni decoder hanno una doppia presa SCART, puo’ servire oppure e’ inutile ?
    Grazie
    Cordiali saluti

  • Si è rotto il vecchio decoder
    (acquistato tre anni fa)
    e debbo prenderne uno nuovo.

    Mi ero già “chiarito” le idee
    ma ho provato a dare, comunque, uno sguardo in rete.

    Ebbene: ho trovato questo sito/blog
    dove ho letto le cose che avevo pensato
    e pertanto mi ha confortato la cosa.

    Inoltre mi complimento perchè
    coloro i quali hanno meno dimestichezza
    troveranno un
    OTTIMO E CHIARO
    quadro della situazione.

    Complimenti sinceri, dunque ed ancora grazie!

    cosimo de matteis

  • Sinceri ringraziamenti a Te Cosimo, questi sono i commenti che fanno un gran piacere al blogger, i commenti che danno grande soddisfazione e giustificano il lavoro che spesso è necessario per la stesura di un buon articolo.

    Grazie ancora. Ciao! :)

  • anche io ringrazio chi segnalava il tvsurf.
    un decoder che fa di tutto. digitale terrestre, pvr, internet ma sopratutto rende banale il ritrovamento di qualsiasi contenuto presente in rete.. tutt’altra cosa che collegare un pc al televisore.. digiti quello che vuoi vedere, lo trovi in 2 secondi e lo guardi a pieno schermo ..
    questo e’ il futuro.
    troppo caro ? vale il prezzo !

  • NON COMPRATE il decoder TELESYSTEM TS 6206 DT (29 euro) Box Digitale Terrestre Zapper , E’ una bidonata!!!!! E’ il secondo che SALTA !!!!! Il primo e’ durato 35 gg. il secondo 40 gg. Prodotto SCADENTISSIMO !!!!

  • @roberto
    Sarai stato sfortunato… magari hai trovato una partita sbagliata. Io ho il TS6206 da un anno e non mi ha dato alcun problema, anzi è molto comodo

  • Grazie Filo per la dritta su TV SAT, sono andato a vedere il sito internet che hai indicato e sarei anche io interessato ad acquistarne uno ma non capisco una cosa: vista la possibilità di poter navigare su internet e visualizzarne i vari contenuti come YOU TUBE ecc., vuol dire che devo collegare il decoder alla presa telefonica e pagare comunque il collegamento telefonico o è tutto trasmesso gratuitamente attraverso il segnale digitale terrestre?

  • No no, tv-surf funziona via internet. Significa che devi avere una connessione a banda larga (es ADSL) per scaricare o visualizzare contenuti in streaming.

  • Ma con questo tv-surf posso vedere le partire su mediaset premium? Grazie.

  • GRANDE ARTICOLO, CHIARO, OTTIMI I COMMENTI:

    - il progresso non fa per me, comprendo poco, ma finora ho preso un (1) unico DT ancora 4 anni fa e tutto ok

    - è un I-CAN pagato allora 80€ con lo spazio per la schedina

    - unico CONTRO: quando l’accendo 90-120 sec circa per il caricamento

    DOMANDA – Velocità zapping:

    - quali sono i parametri da vedere (se presenti su recensioni o scatola) per la velocità zapping da canale a canale?
    - o da cosa dipende?

  • X Giuseppe: intendi mica vedere le partite gratis? senza pagare? La risposta è… si e no. Nel senso che alcuni utenti potrebbero diffondere in streaming anche contenuti a pagamento relativi ai canali Sky e Mediaset premium. Questa pratica comunque è assolutamente illegale, quindi si rischia parecchio e comunque non c’è alcuna garanzia circa la possibilità di visione.

    X Jax: Grazie per i complimenti. Il vero problema è che in questo momento si acquistano decoder per ogni televisore, diversi apparecchi che diverranno inutili nel momento in cui verranno cambiati i TV con modelli più recenti con DTT integrato. Daltronde i decoder sono necessari se si vuole continuare a sfruttare i vecchi TV. Fortunatamente i modelli più semplici costano ormai poche decine di euro.
    Purtroppo non esistono dei parametri standard per verificare la velocità operativa. L’unico modo è provarli e vedere di persona se il cambio canale e l’avvio risultano “sufficientemente veloci”.

Leave a Reply