Guardare la TV digitale terrestre sul satellite con Tivùsat

Tivùsat è una piattaforma digitale satellitare DVB-S che trasmette alcuni canali della TV Digitale Terrestre DVB-T anche dal satellite. Tivusat nasce da una collaborazione tra Rai, Mediaset, Telecom Italia Media ed altre aziende o associazioni. Opinioni personali, recensione del servizio. Come funziona, come attivare la scheda, quale hardware utilizzare. Vantaggi e limiti della piattaforma Tivusat.

Perché TivùSat?

Il satellite offre una trasmissione unidirezionale su larga scala. Nel caso specifico di Hotbird, satellite su cui opera Tivùsat, la copertura è ampia quasi quanto l’intera Europa. CIò significa che un canale trasmesso da tale satellite può essere visto indifferentemente in diversi paesi.
Ciò provoca dei problemi di carattere legale, un canale possiede infatti i diritti per trasmettere determinati contenuti solo in una nazione. Quindi è necessario bloccare la visione di tutti quei programmi che presentino tali limiti sui diritti.

Alcuni esempi per chiarire meglio questo concetto:
* il telegiornale RAI – prodotto in proprio dalla Rai, può essere trasmesso senza alcun limite, un utente francese, tedesco o greco può guardarlo liberamente. Lo stesso vale per qualunque altra produzione RAI o di altro canale nazionale
* le partite di calcio di Coppa Italia, noi italiani siamo abituati a vederle liberamente, senza pagare nulla. La trasmissione via satellite non permette però di imporre un limite sulla zona di ricezione, quindi ad esempio un utente tedesco potrebbe guardarla su un nostro canale, evitando magari di pagare un canale (suo) nazionale che trasmette la stessa partita ma a pagamento. Lo stesso vale per film, serie tv, telefilm o altre trasmissioni con limiti sui diritti di diffusione.

Tivusat nasce quindi come soluzione all’impossibilità di selezionare la zona di ricezione per trasmissioni satellitari. I canali nazionali vengono criptati e fruibili unicamente mediante una scheda, tale scheda viene venduta ed intestata ad utenti Italiani, in tal modo si riesce quindi a bloccare la visione di alcune trasmissioni all’estero (o perlomeno a utenti non italiani).

Come ricevere i canali Tivùsat

Si tratta di una piattaforma satellitare, pertanto per guardare i relativi canali è necessario disporre del seguente hardware:
* parabola puntata sul satellite Hotbird (13° EST)
* decoder certificato Tivùsat
* scheda Tivùsat

In realtà è consigliabile disporre di un ricevitore LNB recente, pena la mancata ricezione di alcuna canali.
Teoricamente si potrebbe utilizzare un qualunque decoder compatibile con lo standard Nagravision ma, per avere l’assoluta certezza della ricezione, è consigliabile acquistarne ed utilizzarne uno con la certificazione Tivùsat.

In alternativa possiamo sfruttare un modulo Common Interface compatibile Tivùsat, da installare nei televisori o nei decoder predisposti.
Se già disponiamo dell’hardware possiamo procedere all’acquisto della sola scheda. Maggiori informazioni in proposito nel sito ufficiale Tivùsat.

In ogni caso è fondamentale attivare la scheda via internet o chiamando il numero messo a disposizione per la procedura di attivazione. Verranno richiesti i dati dell’utente italiano che si intesterà la scheda: nome, cognome, codice fiscale, estremi del documento. D’altronde si tratta di un servizio riservato agli Italiani o comunque a persone residenti sul nostro territorio nazionale, quindi la richiesta di informazioni serve ad accertarsi che la scheda Tivùsat sarà utilizzata da coloro che hanno il diritto di guardare i canali nazionali in chiaro.

Elenco canali

La lista dei canali attualmente trasmessi dalla piattaforma Tivùsat è la seguente:

Rai 1
Rai 2
Rai 3
Rete 4
Canale 5
Italia 1
LA7
MTV
DeejayTV
Rai 4
Iris
LA5
Rai 5
Rai Movie
Rai Premium
Mediaset Italia due
Mediaset Extra
TV2000
Cielo
Rai News
Rai Sport 1
Rai Sport 2
Rai Storia
TgCom24
Boing
Rai Gulp
Rai Yoyo
DMAX
ClassTV
Real Time
QVC
Rai Scuola
Nuvolari
RTL 102.5 TV
HSE24
Topcrime

Questo è l’esatto ordine in cui il mio decoder presenta i canali fino all’ultimo Tivusat disponibile (Topcrime). L’elenco è in continuo aggiornamento, periodicamente vengono infatti aggiunti ulteriori canali alla piattaforma.

Ottima la funzione EPG (trasmessa in forma di applicazione MHP), la guida TV che, nel caso del mio decoder Digiquest, presenta informazioni sul programma trasmesso al momento oltre ai 5 successivi, ognuno dei quali è corredato da descrizione ed orario di inizio e fine.

Oltre ai canali TV è inclusa la trasmissione di numerosi canali radio nazionali, locali o internazionali.

Vantaggi, perché usare TivùSat

Il principale motivo, e forse anche l’unico, per acquistare una scheda ed eventualmente un decoder TivuSat è l’ampio raggio in cui viene trasmesso il segnale del satellite. Hotbird si riceve praticamente in tutta Europa ed anche oltre, non ci sono limiti fisici o zone non coperte, basta accedere alla porzione di cielo verso cui puntare la parabola e la ricezione è perfetta. Quindi, che vi troviate in una città, in mezzo al bosco o su montagne impervie, e persino in mezzo al mare (entro i limiti d’azione di Hotbird), praticamente non c’è differenza, il segnale sarà sempre ottimo.
Per tale motivo Tivùsat appare come una valida soluzione in tutte quelle zone in cui il segnale del digitale terrestre DVB-T mostra scarsa o nulla copertura. Al limite può rendersi necessario l’impiego di una parabola più grande per le zone periferiche, ma anche una piccola con diametro da 40-50 cm appare sufficiente per molte aree nord e centro Italia.

Il vantaggio più evidente rispetto al tradizionale sat è la possibilità di vedere programmi senza limitazioni e soprattutto in forma del tutto gratuita. Le trasmissioni sportive, film e telefilm non sono criptati ma perfettamente visibili in chiaro, su tutto il territorio nazionale ed oltre.
Per come funziona il satellite, la visione è possibile anche negli altri stati. Quindi un utente italiano che portasse l’hardware Tivusat all’estero vedrebbe senza problemi i canali nazionali.

Il decoder Tivùsat è un ricevitore satellitare a tutti gli effetti, pertanto si accede ad una quantità straordinaria di canali oltre a quelli propri della piattaforma, sia italiani che stranieri. Televisioni locali o regionali, TV di televendite, canali in inglese, francese, arabo e persino cinese o giapponese. Si rivela quindi uno strumento efficace per migliorare la conoscenza di una lingua straniera o semplicemente per scoprire i contenuti di tv di altri paesi.

Limiti e problemi

Innanzitutto la quantità di canali, è abbastanza elevata e copre tutte le TV nazionali più importanti, cionondimeno mancano molti canali terrestri minori.
Al momento non sono previsti canali in alta definizione. Inoltre manca la possibilità di trasmettere il doppio audio, quindi niente film in lingua originale o partite con la telecronaca alternativa.
Non vengono trasmessi i canali Mediaset Premium, quindi anche possedendo la scheda a pagamento, non si possono seguire le relative trasmissioni. In realtà esistono decoder combo che ricevono, oltre al segnale SAT, anche quello Terrestre, ma per quest’ultimo è comunque necessario il collegamento ad una classica antenna terrestre.

Incompatibile con Sky. In realtà questo è un problema di Sky che non distribuisce o autorizza decoder con Common Interface in grado di ricevere anche canali codificati secondo standard di altre piattaforme (mi pare che al momento l’Xdome HD 1000 NC sia l’unico decoder con tale caratteristica). Insomma, con il solo decoder Sky non si possono ricevere i canali Tivùsat.

Conclusioni

Ho avuto modo di provare Tivùsat in un paesino di montagna in cui si hanno diversi problemi di ricezione del segnale terrestre. Una parabola di modeste dimensioni, decoder e scheda, e finalmente abbiamo avuto pieno accesso a tutti i maggiori canali nazionali in chiaro. Senza limiti o trasmissioni criptate. La qualità del segnale è ottima, senza disturbi degni di nota.
L’acquisto di un kit Tivùsat comprensivo di decoder e scheda ha un costo di circa 100 euro, a cui si aggiunge l’eventuale spesa per la parabola e la sua installazione. Ma è una spesa una tantum, da effettuare una sola volta, dopodiché è tutto gratuito, senza canoni o abbonamenti.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “Guardare la TV digitale terrestre sul satellite con Tivùsat”


  • No Comments

Leave a Reply