Aiutare l’Abruzzo – Solidarietà per le vittime del terremoto

Come posso aiutare le vittime del terremoto de L’Aquila e zone limitrofe? A chi mi posso rivolgere? Lista di links e consigli utili per chiunque volesse portare aiuti in qualsiasi forma alle popolazioni vittime del tremendo terremoto che ha sconvolto una vasta zona dell’Abruzzo.

Catastrofi di questo tipo non dovrebbero mai accadere, vorremmo non dover mai parlare di tali tragedie. Purtroppo però alcuni eventi non dipendono in alcun modo dalla nostra volontà, non possiamo far nulla se non cercare di affrontare le conseguenze con forza e determinazione, uniti nella solidarietà verso le numerose vittime.

La macchina messa in moto per affrontare l’emergenza è riuscita a fare molto in brevissimo tempo, eppure c’è ancora tanto da fare e tutti noi possiamo dare il nostro contributo per aiutare le persone che a causa di questo tragico evento stanno vivendo momenti di dolore e disperazione.

Segue quindi una lista di siti, indirizzi e/o consigli per chiunque volesse portare aiuti in qualsiasi forma alle popolazioni delle zone colpite dal terremoto.

Croce Rossa Italiana – 400 volontari, 5 cucine da campo, 22.000 pasti al giorno forniti dalla Croce Rossa Italiana più ovviamente la necessaria assistenza medica. Nella pagina del sito ufficiale dedicata all’Emergenza Terremoto in Abruzzo sono indicate le modalità per effettuare donazioni, sia tramite Paypal che con versamenti su conto corrente bancario e postale.

Protezione Civile – I singoli cittadini e i gruppi che non fanno già parte di associazioni di volontariato collegate alla Protezione civile e volessero partecipare direttamente agli aiuti possono rivolgersi al responsabile Protezione civile del proprio Comune di residenza.
Per quanto riguarda le donazioni in denaro, intestate alla Regione Abruzzo, è possibile effettuarle sul conto corrente bancario con IBAN IT 69 0300 21530 0000 41 0000000 con causale “Regione Abruzzo – donazione per il sisma”. Altre info sul sito della Regione Lazio o chiamando il numero verde 803 555.
Protezione Civile Regione Abruzzo: Via G.Falcone, n.25, L’Aquila. Tel:0862.336579 – 0862.336600; numero verde 800860146 – 800861016; fax 0862.336607 – 0862.336690.

Poste Italiane – Dal 7 aprile 2009 è attivo il conto corrente 10 40 0000 intestato a “Poste Italiane per l’Abruzzo” messo a disposizione per la raccolta di fondi a favore delle popolazioni colpite dal terremoto. Altre info QUI.
Gli utenti Poste Mobile possono donare 1 euro inviando un SMS al numero speciale 3772048580.

Donazione via SMS – Grazie ad un accordo tra gli operatori di telefonia mobile Tim, Vodafone, Wind, Tre e il dipartimento della Protezione Civile, è possibile donare 1 euro inviando un SMS al numero 48580. Il servizio è attivo dal 6 Aprile.

Donazioni di Sangue – Una emergenza sanitaria di queste proporzioni richiede grandi quantità di sangue da impiegare nelle cure mediche. Nelle pagine della Regione Lazio potete trovare un elenco di centri per effettuare tale donazione.

Posti letto o Abitazioni – Chiunque disponga di posti letto o abitazioni non utilizzate e desideri adibirle per ospitare persone rimaste senza casa può contattare la Protezione Civile chiamando il numero verde 803 555.

Iniziative spontanee private – Molti privati, associazioni e parrocchie si sono organizzati per raccogliere beni alimentari e di vestiario da portare nelle zone dell’Abruzzo interessate dal terremoto. Girando per la vostra città potrete trovare cartelli e/o volantini a riguardo. Chiedete anche nella vostra parrocchia, molte hanno predisposto degli utili servizi di raccolta e smistamento di merci di vario tipo, ed inviano periodicamente convogli carichi di materiale alla Protezione Civile che sta operando in Abruzzo. Ricordate che c’è bisogno di tutto, alimentari soprattutto ma anche abiti e oggetti di uso comune.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

1 Response to “Aiutare l’Abruzzo – Solidarietà per le vittime del terremoto”


  • Quante belle iniziative. In questi giorni mi sto sentendo davvero fiero di essere italano. Dovunque guardi trovo interesse verso questa tragedia con tantissime persone pronte a fare quanto nelle loro possibilita, disinteressatamente e anonimamente, tutti uniti nello spirito della solidarietà.
    Complimenti a tutti, spero che tale sentimento rimanga presente e forte ancora per molto, moltissimo tempo e che quanto prima sia possibile realizzare opere essenziali affinché le vittime del sisma dell’Abruzzo possano tornare ad una vita “normale”.

Leave a Reply