Android market Google Play su tablet Mediacom e cinesi generici

Ho comprato un tabletPC Android di marca Mediacom o altro prodotto cinese generico, lo accendo e mi accorgo che al suo interno non è disponibile il market ufficiale ma solo uno alternativo che contiene giochi e applicazioni di poco interesse. Perché avviene ciò? Soluzione al problema: installare il Google Play ufficiale sui tablet e telefoni cellulari che ne sono sprovvisti. Download and install official Android market.

Quello della mancanza del Market ufficiale è un problema che sta affliggendo moltissimi possessori di smartphone e tablet Android economici. Il sistema operativo Android è gratuito, non si deve pagare nulla per scaricarlo, modificarlo ed installarlo, quindi molti produttori di hardware, perlopiù cinesi, lo utilizzano liberamente sui loro apparati. Il problema semmai nasce per il market online da cui scaricare nuove applicazioni e giochi, il cui accesso costa dei soldi sotto forma di licenze. Quindi chi vuole tagliare al massimo i costi di produzione rinuncia al Google Play ufficiale e installa al suo posto uno di quelli alternativi (es SlideMe), sicuramente interessanti ma molto meno forniti di software. Vediamo nel seguito una semplice procedura per risolvere il problema, ovviamente non è garantito che funzioni su tutti i tablet e telefoni cellulari Android in commercio. Comunque l’operazione non è affatto invasiva, non provoca danni e non invalida in alcun modo la garanzia.

Installare Google Play

Innanzitutto andare in Impostazioni > Sicurezza > Consenti l’installazione di applicazioni da fonti diverse da Play Store e mettere il segno di spunta alla voce Origini sconosciute. In questo modo si permette l’installazione di nuove app direttamente dai loro archivi in formato apk. Nel caso in cui il vostro tablet o cellulare abbia già tale segno di spunta, ovviamente lasciatelo così com’è.

Ora dovete reperire una copia dell’ultima versione del Market, una buona risorsa il tal senso è Softonic Google Play (consiglio di usare il link in fondo a tale pagina per un download diretto senza necessità di scaricare altri programmi), in alternativa cercate con un qualunque motore di ricerca con le parole google play apk.
Scaricate il file .apk e copiatelo nella memoria del dispositivo.

Avviate l’APK installer o lanciate un file manager qualunque, ad esempio Astro file manager, trovate il file di cui sopra, toccatelo (tab su di esso) ed avviate l’installazione, al termine della quale dovreste trovarvi Google Play nell’elenco delle applicazioni installate.

Purtroppo in alcuni casi ciò non basta, il market non si avvia, non parte proprio o dà un errore nel momento in cui prova a connettersi ai server online. Provate quindi a riavviare il tablet, andate in Impostazioni > Gestione Applicazioni, cercate Google Play e nella sua scheda informativa cancellate dati e cache, fate lo stesso anche per l’app in esecuzione Google Framework. Provate quindi a lanciare Google Play.

Ancora non funziona? In tal caso qualcuno consiglia di andare in impostazioni e forzare un reset completo del tablet con la funzione di ripristino impostazioni di fabbrica, attenzione questa operazione elimina tutti i dati da voi memorizzati al suo interno. Quindi procedete come sopra ad installare il Google play dal file apk, ora bisogna aprire il pannello posteriore del tablet e cercare il piccolo pulsantino di reset (ove presente), premetelo con uno strumento appuntito in modo da forzare appunto il reset. In taluni casi ciò basta a sbloccare il market permettendovi quindi di usarlo liberamente.

Naturalmente questa procedura non funziona con tutti i tablet o telefoni Android, tra l’altro alcuni di questi non dispongono del pulsante di reset quindi non è possibile applicare l’ultimo passo. In attesa di trovare una soluzione efficace, vi consiglio di leggere l’articolo con alcune informazioni per scaricare applicazioni Android senza accedere al market ufficiale, non è una soluzione definitiva ma può comunque aiutare nel reperimento di giochi e programmi per il vostro dispositivo.

Considerazioni personali

Sicuramente apprezzo la varietà del mondo Android, ma in tutta onestà non amo la sua eccessiva frammentazione e il fatto di avere utenti di serie A e secondari senza accesso a tutti i programmi del market online ufficiale. Immagino lo scenario con utenti che si trovano tra le mani un tablet con buone caratteristiche tecniche, ma non riescono a sfruttarlo appieno per la mancanza di programmi, soprattutto non possono installare molti dei nuovi giochi 3D disponibili unicamente sullo store Google, ecco questi penseranno che il sistema Android in realtà non è un granché e lo reputeranno inferiore, ad esempio, all’iOS montato su iPhone e iPad. Insomma credo che la mancanza di accesso al Google Play possa danneggiare tutto il mondo Android.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “Android market Google Play su tablet Mediacom e cinesi generici”


Comments are currently closed.