Corrispondenza tra note italiane e quelle in lettere dei paesi anglosassoni

A chi fa musica o è in qualche modo coinvolto in essa, può capitare di imbattersi in spartiti o programmi realizzati per un pubblico non italiano, i quali presentano spesso le note letterali A B C D E F G piuttosto che Do Re Mi Fa Sol La Si.

[ad#h]Tra l’altro la difficoltà di comprensione deriva anche dal fatto che nei paesi di lingua Inglese quella considerata la nota di partenza nella loro notazione, e quindi contraddistinta dalla lettera A, è il La e non il Do.
Di seguito riporto la semplice corrispondenza tra note dei due sistemi

  • A = La
  • B = Si
  • C = Do
  • D = Re
  • E = Mi
  • F = Fa
  • G = Sol

Rimangono pressoché invariati i numeri per indicare l’ottava ed i simboli utilizzati per rappresentare i suoni ottenuti alzando o abbassando di un semitono le note base, b per bemolle e # per il diesis.[ad#q]

Un commento su “Corrispondenza tra note italiane e quelle in lettere dei paesi anglosassoni”

Lascia un commento