Parole ed espressioni italiane difficili o di uso poco comune – Come si scrivono?

Si scrive daccordo o d’accordo? Più corretto scrivere d’altronde o daltronde? Tutt’altro e senz’altro sono separate dall’apostrofo? Parole ed espressioni di uso comune che possono far insorgere dubbi relativamente alla loro scrittura. L’accademia della Crusca indica la corretta grafia di alcune contrazioni, congiunzioni ed avverbi italiani.

Scrivere è facile, si tratta probabilmente di uno dei modi di esprimersi più comuni e naturali per l’uomo, quasi quanto il semplice parlare. Scrivere correttamente è invece tutta un’altra cosa, richiede una buona conoscenza della lingua italiana, un bagaglio culturale ricco di termini comuni ma anche associazioni con sinonimi e contrari. Pur leggendo ed esercitandosi molto, si incorre comunque in espressioni che ci appaiono in qualche modo dubbie, le sappiamo pronunciare, conosciamo il loro significato, ma non siamo sicuri circa il modo corretto in cui scriverle.

Se vi trovate spesso in situazioni come quella descritta sopra, troverete sicuramente utile la pagina dell’Accademia della Crusca in cui è indicata la corretta grafia di alcune parole ed espressioni di rilevante ricorrenza nell’Italiano scritto. Un modo semplice per scoprire quali parole debbano essere scritte unite e quali separate, oppure in entrambi i modi, o ancora quali prevedono l’uso dell’apostrofo. Il mio consiglio è quello di leggere tale pagina, magari anche solo una volta ma con una certa attenzione, provando magari a memorizzare alcuni dei termini che vi sono elencati. Si tratta di parole che ricorrono abbastanza comunemente nei testi italiani, e saperle scrivere correttamente è sicuramente un bene, per noi e per chi ci legge.

Per chi non lo sapesse, l’Accademia della Crusca è una storica istituzione che da sempre (è nata a Firenze nell’anno 1583) si impegna nel proposito di divulgare un uso corretto della Lingua Italiana. Ha pubblicato nel corso dei secoli diversi vocabolari e, allo stato attuale, ha trasferito parte della sua attività sul web. Il suo sito ufficiale si presenta quindi come una preziosissima fonte di informazioni per chiunque voglia approfondire la conoscenza della nostra lingua.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “Parole ed espressioni italiane difficili o di uso poco comune – Come si scrivono?”


  • No Comments

Leave a Reply