Pasqua 2016 per gli ortodossi

Principale solennità per i cristiani, giorno in cui celebriamo la risurrezione di Nostro Signore Gesù Cristo. Per cattolici e ortodossi può cadere però in giorni diversi. Vediamo come calcolarla e perché ci sono differenze nella data.

La Pasqua è una festa mobile, non stabilita in un giorno fisso nel calendario solare, ma dipendente da un semplice calcolo tenendo conto anche del calendario lunare, ovvero delle fasi della luna.
Tecnicamente cade sempre nella domenica successiva al primo plenilunio di primavera.

PasquaPer la chiesa l’Equinozio di Primavera, giorno di inizio di tale stagione, è convenzionalmente sempre il 21 marzo.
Bisogna quindi consultare un calendario lunare per identificare la prima luna piena a partire dal 21 marzo.
Nella Domenica successiva a tale giorno cade la Pasqua.

Cattolici e Ortodossi presentano lo stesso metodo per il calcolo della data della Pasqua. La reale differenza risiede nel calendario impiegato: Gregoriano per i Cattolici e Giuliano per gli ortodossi.

Può capitare che nel corso degli anni le date si sovrappongano o presentino distanze più o meno marcate, anche più di un mese. Ad esempio, in questo 2016, la Pasqua dei cattolici è Domenica 27 Marzo, mentre per gli ortodossi cade Domenica 1 Maggio.

Chissà, trattandosi della stessa festa, forse in un futuro non troppo distante, si troverà un accordo per farla cadere sempre nel medesimo giorno per l’intera popolazione di fede cristiana. Speriamo avvenga quanto prima.

Ti piace questo articolo? Consiglialo ad altri utenti:

0 Responses to “Pasqua 2016 per gli ortodossi”


  • No Comments

Leave a Reply